Accadeva ad Ovalia: Jonny Wilkinson porta l’Inghilterra sul tetto del mondo

Il 22 novembre 2003 è il giorno del drop per eccellenza. Nel 2006 gli All Blacks sono costretti ad eseguire l’Haka negli spogliatoi

ph Reuters / Action Images

ph Reuters / Action Images

Nuova settimana e nuovo viaggio alla scoperta del mondo ovale.

 

19 novembre


1983
L’Inghilterra batte 15-9 a Twickenham gli All Blacks vendicando parzialmente il 4-0 subito dai Lions nel tour in Nuova Zelanda. Ma è un fuoco di paglia: la squadra guidata da Dick Greenwood e dal capitano Peter Wheeler non riesce a dare continuità a quella affermazione perdendo i sei successivi match disputati; compresi i primi tre del Cinque Nazioni del 1984.

1993
La riapertura di Murrayfield vede la Scozia affrontare il Sudafrica subendo una cocente sconfitta per 10-34.

 

20 novembre


2004
Il Galles cade in casa di misura contro gli All Blacks per 25-26, ma la partita vive di tanta confusione nel finale: il capitano Gareth Thomas infatti capisce male quanto tempo sia rimasto per giocare e a seguito di una punizione difficilmente trasformabile sceglie di giocare touche nei ventidue avversari, ma l’arbitro dopo il calcio in rimessa laterale decreta la fine dell’incontro.

2003

La Nuova Zelanda conquista la medaglia di bronzo al Mondiale 2003 battendo nella finale 3°-4° posto nettamente la Francia per 40-13. Di Marty Holah, Doug Howlett, Chris Jack, Mils Muliaina, Joe Rokocoko e Brad Thorn le mete del successo All Blacks

1971
Jean Claude Skrela è il primo giocatore a marcare una “meta da 4 punti”, nella sfida tra Francia e Australia; che si conclude comunque 11-13 per i Wallabies. L’esperimento, voluto dalla federazione internazionale, non troverà poi successivo riscontro.

 

21 novembre
2009
Nonostante un record negativo di 8 sconfitte in 14 gare e il ko 6-19 contro gli All Blacks, Martin Johnson riceve la fiducia della RFU e rimane l’allenatore della nazionale inglese continuando a preparare il Mondiale del 2011, dove però l’allora nazionale vicecampione del mondo uscirà ai quarti di finale venendo eliminata dalla Francia.

1936
Mentre prepara la sfida annuale contro Oxford, la squadra di rugby di Cambridge sfida e batte 11-7 gli Harlequins a Twickenham trovando una vittoria storica per il movimento universitario britannico.

2009
Il Sudafrica campione del mondo si impone 10-32 al Friuli di Udine sull’Italia di Nick Mallett, davanti a 31.482 spettatori. Habana trascina gli Springboks, mentre per gli azzurri la meta di Garcia ed il piede di Gower fanno il resto.

 


22 novembre


2003
E’ il giorno più importante della storia del rugby inglese: Jonny Wilkinson con un epico drop regala la Coppa del Mondo alla Nazionale della Rosa. La squadra di Sir Clive Woodward vince la finalissima della quinta World Cup avendo ragione 20-17, al supplementare, dell’Australia padrona di casa, che in quel di Sydney viene sconfitta. Nella partita gli ospiti, trascinati dalle gambe veloci di Jason Robinson erano addirittura scappati sul 5-14, salvo poi essere ripresi dagli australiani sul 17-17 che decretava l’extratime.
Una vittoria iridata davvero eccezionale, anche perchè è la prima (e attualmente unica) di una squadra dell’Emisfero Nord.

1995
Massimo Giovanelli diventa il primo giocatore della storia della Heineken Cup ad essere espulso: il giocatore di Milano, nella partita contro Pontypridd, persa dai meneghini 31-12,  viene allontanato dal campo dopo 12 minuti di gioco per una testata intenzionale ricevendo 60 giorni di squalifica.

1947
Nel primo tour ufficiale del dopo Seconda Guerra Mondiale, l’Australia batte 7-16 la Scozia a Murrayfield.

 

23 novembre


2002
L’Inghilterra schianta – nel match conclusivo dei test match di novembre –  il Sudafrica vincendo a Twickenham 53-3. Il sudafricano Jannes Labuschagne viene espulso dopo 23 minuti per un placcaggio di spalla su Jonny Wilkinson lasciando i suoi in quattordici. Dopo il 18-3 del primo tempo, gli ospiti collassano venendo travolti.

1872
Si disputa la prima sfida fra Glasgow ed Edinburgh e a vincere sono i secondi che si impongono 3-0.

1957

Insieme ad una parte di giocatori della nazionale italiana, il Rugby Milano affronta un tour in Inghilterra venendo sconfitto all’esordio 27-6 dai Blackheath.

 

24 novembre


1973
Al termine di una partita dura e tiratissima la scozia batte l’Argentina a Murrayfield per 12-11, ma il match verrà ricordato appunto per la durezza della battaglia e l’irregolarità di Roberto Fariello che con un pugno colpisce al collo Gordon Brown. A destare scalpore, infine, sarà la mancata punizione per il giocatore sudamericano, poichè il gesto non venne rilevato da nessun ufficiale di gara. Lo stesso Fariello disse: “Chiedo scusa, a volte i giocatori di rugby perdono il lume della ragione”.

1951

Il Sudafrica schianta 0-44 la Scozia nel primo match del Tour Europeo del 1951. Rimane per molto tempo il margine più ampio fra le squadre riconosciute dall’International Board.

1979
L’Inghilterra viene sconfitta 9-10 dagli All Blacks nella partita che verrà ricordata come una delle più indisciplinate di sempre: sul prato di Twickenham infatti l’arbitro fischierà ben 35 volte. La squadra di casa nel finale avrebbe anche la chance di vincere, ma Dusty Hare fallirà un calcio da una quarantina di metri nel finale.

 

25 novembre


2006
Gli All Blacks eseguono l’Haka nello spogliatoio del Millenium Stadium di Cardiff prima di battere 10-45 il Galles. Una scelta dettata dalla polemica fra la Federazione Neozelandese e quella gallese (WRU), che aveva chiesto a McCaw e compagni di eseguire la danza simbolo neozelandese al posto dell’inno nazionale. Proprio il capitano degli All Blacks aveva ritenuto questa “imposizione” inaccettabile: “La tradizione ha bisogno di essere seguita – disse – se l’altra squadra vuole fare qualcos’altro noi la faremo nello spogliatoio. E’ una cosa spirituale che ci piace condividere anche con i tifosi di tutte le nazionali”.

1969
Nel Nord Irlanda impazza la protesta contro il Sudafrica razzista, tanto che le autorità locali sono costrette a cancellare il match Ulster-Springboks per timori di scontri e tafferugli all’interno ed all’esterno dello stadio.

 

 

Puntate precedenti: settimana 1, settimana 2, settimana 3, settimana 4, settimana 5, settimana 6, settimana 7, settimana 8, settimana 9, settimana 10, settimana 11, settimana 12, settimana 13, settimana 14, settimana 15, settimana 16, settimana 17, settimana 18, settimana 19settimana 20, settimana 21, settimana 22, settimana 23, settimana 24, settimana 25,settimana 26, settimana 27, settimana 28, settimana29, settimana 30, settimana 31,settimana 32, settimana 33, settimana 34, settimana 35, settimana 36, settimana 37, settimana 38,settimana 39, settimana 40, settimana 41, settimana 42, settimana 43, settimana 44, settimana 45, settimana 46

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Autumn Nations Series: programma e dirette tv del primo weekend

Due partite per aprire le danze

25 Ottobre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: i leoni perdono quota, Zebre in coda

Il nuovo aggiornamento della nostra speciale graduatoria

25 Ottobre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking: tonfo del Benetton, Tolosa sempre in vetta

I Leoni, complici le due sconfitte in URC, scendono nella classifica guidata dai rossoneri. Il Bordeaux di Mori spicca il volo, scende Montpellier

19 Ottobre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Quando i Dragoni rimasero senza fiato

I tour europei nell'emisfero sud di oggi non sono più quelli di un tempo. Per referenze chiedere al Galles. E pure a qualcun altro.

16 Ottobre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto del weekend del 15 e 16 ottobre

Tre partite del Top10 e due dello United Rugby Championship da seguire sugli schermi italiani, ecco il programma completo

14 Ottobre 2021 Terzo tempo