Accadeva ad Ovalia: le fatiche azzurre ai Mondiali e gli All Blacks violati in casa

Nel 2009 l’ultima sconfitta casalinga della Nuova Zelanda. Nel 1978 si ritira la leggenda Gareth Edwards

ph. Jacky Naegelen/Action Images

ph. Jacky Naegelen/Action Images

Nuova settimana e nuovo viaggio alla scoperta del calendario ovale.
10 settembre

2011: la Coppa del Mondo dell’Inghilterra parte decisamente con il piede sbagliato. Dopo la poco convincente vittoria per 13-9 sull’Argentina, alcuni membri della squadra vengono beccati in alcuni improbabili bar; in uno di questi, in cui era in corso il ‘Mad Midget Weekender’, Mike Tindall sarebbe stato visto scambiarsi effusioni con una ragazza. E il centro inglese si era recentemente sposato con una delle nipoti di Elisabetta II. Le polemiche sfociarono poi nel brutto Mondiale giocato dal XV della Rosa.

1978: uno dei più grandi giocatori della storia, Gareth Edwards, annuncia il ritiro all’età di 31 anni dopo 53 cap con il Galles e 10 con la maglia dei Lions. L’ultima partita resterà quella del Cinque Nazioni dello stesso anno, in cui i Dragoni conquisteranno il Grande Slam contro la Francia.

1983: l’Italia si impone 9-15 in un test match giocato a Casablanca contro il Marocco.

 

11 settembre

2011: l’Italia dura soltanto un tempo all’esordio della Coppa del Mondo in Nuova Zelanda. Contro l’Australia gli azzurrini chiudono in parità sul 6-6 la prima frazione, ma le mete di Alexander, Ashley-Cooper, O’Connor e Ioane stendono gli uomini di Mallett e fissano il punteggio sul 32-6.

2011: il Sudafrica comincia la sua campagna iridata da campione in carica con una vittoria sofferta sul Galles in quel di Wellington (17-16). I Dragoni, oltre a mancare nel finale le occasioni di sorpasso con Priestland e Hook, recrimineranno per un filmato emerso nel post-partita in cui un piazzato del primo tempo dello stesso Hook avrebbe in realtà centrato i pali. Di seguito gli highlights del match.

 

12 settembre

2009: i Saracens battono Nortahmpton 19-16 nel primo match di sempre di Premiership ad essere giocato a Wembley, davanti a 44.832 spettatori (record per una gara casalinga dei Sarries).

1964: le Fiji aprono il loro primo tour della storia in Galles con una vittoria per 12-23 contro un XV locale a Brewery Field.

2007: l’Italia fatica ma batte la Romania nel secondo incontro dei gironi alla Coppa del Mondo in Francia. Gli azzurri vincono 24-18 dopo essere stati in svantaggio 8-12; a togliere le castagne dal fuoco ci pensa una meta di punizione e tre piazzati di Pez tra il 61′ e il 72′.

2009: una delle rare sconfitte casalinghe degli All Blacks regala il Tri Nations al Sudafrica, capace di espugnare il Waikato Stadium di Hamilton per 29-32. Decisive le mete di du Preez e de Villiers, oltre alle punizioni di Morne e Frans Steyn. Di seguito gli highlights del match.

13 settembre

1924: una delle nazionali All Blacks più leggendarie della storia, ‘The Invincibles’, comincia un tour di 30 partite in Europa con una vittoria per 0-11 contro Devon. 

1952: gli All Blacks vincono 15-8 contro l’Australia a Wellington pur giocando in 14 a causa di un infortunio occorso ad un ala. I neozelandesi pareggeranno la serie contro gli acerrimi rivali.

1983: il secondo test giocato dall’Italia a Casablanca contro la Francia A finisce con una sconfitta per gli azzurri con il punteggio di 12-26.

 

14 settembre

2007: Sudafrica-Inghilterra, incontro del Gruppo A ai Mondiali in Francia, è un vero e proprio massacro per gli inglesi. Gli Springboks vincono 36-0 e fanno registrare un record negativo per Wilkinson&co., frastornati dalle mete di Juan Smith e di JP Pietersen.

2009: la SANZAR invita ufficialmente l’Argentina ad unirsi a Nuova Zelanda, Australia e Sudafrica a partire dal 2012 nel formare quello che diventerà poi il Rugby Championship.

 

15 settembre

1973: per la prima volta una Home Union batte gli All Blacks in Nuova Zelanda. A riuscire nell’impresa è l’Inghilterra, capace di espugnare Auckland per 10-16.

2011: la Russia, nel suo debutto in una Coppa del Mondo, viene sconfitta dagli Stati Uniti per 13-6.

2012: una tragedia si abbatte sull’Ulster. Nevin Spence, promettente centro di 22 anni, muore dopo essere caduto nella fossa chimica della fattoria di famiglia. Con lui perderanno la vita anche il padre e il fratello.

 

16 settembre

1972: nel primo match ad essere trasmesso in onda su una tv neozelandese, gli All Blacks condannano alla centesima sconfitta della loro storia l’Australia con il punteggio di 38-3.

2007: Tonga batte Samoa nel derby del Pacifico alla Coppa del Mondo francese. A Montpellier, le Ikale Tahi sconfiggono i rivali per 15-19. Di seguito gli highlights del match.

 

 

Puntate precedenti: settimana 1, settimana 2, settimana 3, settimana 4, settimana 5, settimana 6, settimana 7, settimana 8, settimana 9, settimana 10, settimana 11, settimana 12, settimana 13, settimana 14, settimana 15, settimana 16, settimana 17, settimana 18, settimana 19settimana 20, settimana 21, settimana 22, settimana 23, settimana 24, settimana 25,settimana 26, settimana 27, settimana 28, settimana29, settimana 30, settimana 31,settimana 32, settimana 33, settimana 34, settimana 35, settimana 36

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Raccontare lo sport nel 2021: il filo conduttore di un libro unisce vecchio e nuovo giornalismo

Nel suo saggio, Francesco Palma analizza le nuove frontiere della comunicazione sportiva e prova a tracciare una strada per il futuro del giornalismo.

2 Agosto 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Il giocatore dei Lions preferito da Warren Gatland

Ed è una mezza sorpresa, visto quanto accaduto in passato

30 Luglio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Greenpeace contro gli All Blacks: critiche per il nuovo sponsor

La federazione neozelandese ha annunciato un accordo di partnership con la multinazionale petrolchimica Ineos

28 Luglio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Perché il rugby italiano è così com’è

I fattori che determinano forza e ampiezza di un movimento, sono tanti e complessi. Abbiamo provato ad analizzarli

27 Luglio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Leggende metropolitane del rugby italiano: i contributi del CONI

Una rubrica per sfatare i falsi miti che circolano nel web ovale

26 Luglio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Rassie Erasmus e il presunto profilo falso

Il Director of Rugby del Sudafrica ha aizzato la polemica sui social dopo alcuni episodi avvenuti nel match di Sabato, usando anche metodi poco ortodo...

26 Luglio 2021 Terzo tempo