“Accadeva ad Ovalia”: il debutto di Gareth Edwards e quello di Paolo Rosi

Una settimana ovale tra leggende e voci indimenticabili. E la prima storica volta del 1871…

ph. Stuart Franklin/Action Images

ph. Stuart Franklin/Action Images

Settimana numero 13 dell’anno e nuovo appuntamento alla scoperta del calendario ovale. Tutto ciò che è accaduto ad Ovalia nel corso degli anni dal 26 marzo al 1 parile.

 

26 marzo

1989: il match tra Whitby e Corby viene interrotto dal direttore di gara Leo Niemiec al minuto 47. Il motivo? Troppo giocatori ubriachi…

1977: nel meeting dell’IRB si decide per l’introduzione dei calci liberi dalla stagione 1977/1978. Prima di allora, i giocatori potevano chiamare un mark da qualunque posizione del terreno di gioco.

 

27 marzo

1871: circa 4000 spettatori assistono ad Edimburgo al match tra Scozia e Inghilterra, il primo della storia del rugby internazionale.

1971: cento anni più tardi, Scozia e Inghilterra tornano in campo per celebrare la prima storica volta del 1871. Vincono gli Highlanders 26-6.

1995: Alan Jones si dimette da tecnico del Galles ad appena due mesi dalla RWC sudafricana. Insieme a lui lasciano i mebri dello staff Robert Norster ae d Gareth Jenkins

 

28 marzo

1921: a Parigi l’Inghilterra batte la Francia e conquista il Grande Slam. Sugli spalti 25.000 persone, più centinaia che cercano di entrare sfondando il cordone di polizia,

1948: a Rovigo la Francia batte 39-6 l’Italia. Quel giorno debutta con gli Azzurri Paolo Rosi, storica voce che commentò alcune delle più belle imprese italiane nella storia dello sport, come le vittorie olimpiche di Pietro Mennea e Sara Simeoni.

 

1992: l’ex seconda linea dei Saracens John Howe collassa e muore all’età di 29 anni giocando con West Hartlepool contro Morley. Howe soffriva di epilessia e problemi cardiaci.

 

29 marzo

1940: muore durante il secondo conflitto mondiale Alexander Obolensky, ex principe di Russia che in carriera giocò 4 partite con la nazionale inglese. L’esordio con due mete nella memoriale vittoria per 13-0 contro gli All Blacks, nel 1936 a Twickenham davanti a 73.000 spettatori.

 

30 marzo

1993: un contratto di sponsorizzazione record è firmato tra la Courage Brewery e la federazione inglese. Nelle casse della RFU arrivano 7 milioni di sterline.

2003: l’Inghilterra espugna 42-6 Dublino e conquista il Grande Slam. “Sono la miglior squadra del mondo e la favorita per la Rugby World Cup”, disse a fine match l’allenatore dell’Irlanda Eddie O’Sullivan.

 

31 marzo

1973: la Cambrian Airways dirama un comunicato in cui annuncia di non voler più trasportare tifosi gallesi. Alcuni giorni prima, durante un volo Cardiff-Parigi, ad una hostess fu alzata la gonna da parte di alcuni tifosi esagitati.

2000: la IRB annuncia che l’edizione 1999 dei Mondiali ha generato un profitto di 47 milioni di sterline.

 

1 aprile

1967: il ventenne Gareth Edwards fa il suo esordio con la maglia del Galles nel match di Parigi perso contro la Francia. In tutto saranno 53 i caps con i Dragoni e 10 quelli con la maglia dei Lions.

1950: i Lions si imbarcano sulla SS Ceramic alla volta di Nuova Zelanda e Australia. Sarà l’ultima selezione rossa a spostarsi via mare.

 

 

 

Puntate precedenti: settimana 1, settimana 2, settimana 3, settimana 4, settimana 5, settimana 6, settimana 7, settimana 8, settimana 9, settimana 10, settimana 11, settimana 12.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Raccontare lo sport nel 2021: il filo conduttore di un libro unisce vecchio e nuovo giornalismo

Nel suo saggio, Francesco Palma analizza le nuove frontiere della comunicazione sportiva e prova a tracciare una strada per il futuro del giornalismo.

2 Agosto 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Il giocatore dei Lions preferito da Warren Gatland

Ed è una mezza sorpresa, visto quanto accaduto in passato

30 Luglio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Greenpeace contro gli All Blacks: critiche per il nuovo sponsor

La federazione neozelandese ha annunciato un accordo di partnership con la multinazionale petrolchimica Ineos

28 Luglio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Perché il rugby italiano è così com’è

I fattori che determinano forza e ampiezza di un movimento, sono tanti e complessi. Abbiamo provato ad analizzarli

27 Luglio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Leggende metropolitane del rugby italiano: i contributi del CONI

Una rubrica per sfatare i falsi miti che circolano nel web ovale

26 Luglio 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Rassie Erasmus e il presunto profilo falso

Il Director of Rugby del Sudafrica ha aizzato la polemica sui social dopo alcuni episodi avvenuti nel match di Sabato, usando anche metodi poco ortodo...

26 Luglio 2021 Terzo tempo