Il XV ideale del decennio secondo World Rugby

Una formazione selezionata da un panel di esperti

Il XV ideale del decennio secondo World Rugby

Il XV ideale del decennio secondo World Rugby: Richie McCaw in terza linea con Sergio Parisse (ph. Sebastiano Pessina)

Un vero e proprio “Dream Team”. Nella serata dei World Rugby Awards 2020, tenutasi in rigorosa diretta streaming, è stato eletto, da una giuria composta di esperti selezionata dal governo ovale mondiale, il XV ideale del decennio di World Rugby.

Una formazione di autentiche leggende ovali, composta in parte da stelle ritiratesi in tempi recenti dopo aver raggiunto traguardi di assoluto livello in serie, ed in parte da chi invece è ancora attivo con la propria selezione nazionale.

Una squadra da brividi, in grado di schierare Dan Carter, Bryan Habana e Brian O’Driscoll, nonostante i soli 4 anni da giocatore nello scorso decennio – tra gli altri – nei trequarti, prima e seconda linea di rara solidità ed una terza di straordinario talento, con David Pocock e Richie McCaw, come flanker, e Sergio Parisse da numero 8, totem azzurro (142 caps con l’Italrugby) che aggiunge così un altro prezioso riconoscimento a una carriera eccezionale.

Leggi anche: World Rugby Awards: un po’ d’Italia nel XV del decennio in rosa, e tutti gli altri riconoscimenti della serata

Il XV ideale del decennio secondo World Rugby (2010-2019)

15. Ben Smith (Nuova Zelanda)

14. George North (Galles)

13. Brian O’Driscoll (Irlanda)

12. Ma’a Nonu (Nuova Zelanda)

11. Bryan Habana (Sudafrica)

10. Dan Carter (Nuova Zelanda)

9. Conor Murray (Irlanda)

8. Sergio Parisse (Italia)

7. Richie McCaw (Nuova Zelanda)

6. David Pocock (Australia) 

5. Sam Whitelock (Nuova Zelanda)

4. Brodie Retallick (Nuova Zelanda)

3. Owen Franks (Nuova Zelanda)

2. Bismarck du Plessis (Sudafrica)

1. Tendai Mtawarira (Sudafrica)

Sono quindi 7 i giocatori per gli All Blacks (due volte campioni del mondo nel decennio, annate 2011 e 2015), 3 quelli per gli Springboks (che hanno alzato il trofeo iridato nel 2019), 2 per l’Irlanda e 1 a testa per Italia, Galles e Australia.

Qui sotto il video tributo del XV ideale e le dichiarazioni dei giocatori inseriti nella formazione di World Rugby.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Ellis Genge: “I diamanti grezzi sono nelle aree svantaggiate”

Il pilone dei Bristol Bears critico sul sistema di identificazione dei talenti nel rugby inglese

11 Aprile 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

I dubbi di Rob Baxter sul mondiale per club

Il Director Of Rugby di Exeter ha evidenziato delle perplessità sul nuovo torneo fra Emisfero Nord e Sud

11 Aprile 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Jacob Umaga: “Vorrei indossare la maglia delle Samoa”

Il trequarti del Benetton vuole seguire le orme di suo padre in Nazionale

11 Aprile 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Louis Rees-Zammit: “Mai fatto nulla di così duro come il ritiro pre-Mondiale col Galles”

Il gallese non rimpiange i massacranti ritiri con Warren Gatland: "Il football americano mi si addice di più, ecco perché"

11 Aprile 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby: in fase sperimentale una palla più piccola per il gioco femminile

Lo studio è partito dal Women's Six Nations Festival U18, da poco concluso in Galles

10 Aprile 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Offese online agli arbitri: ecco la prima condanna e il plauso di World Rugby

La federazione mondiale ha accolto positivamente l'intervento delle autorità a contrasto degli abusi via web

9 Aprile 2024 Rugby Mondiale