Speciale Rugby World Cup: cartoline mondiali – John Kirwan

Match inaugurale della prima edizione della Webb Ellis Cup: una meta che entra nella storia

Action Images

Action Images

Nome: John
Cognome: Kirwan
Ruolo: Ala
Edizioni RWC disputate: 1987 – 1991
Presenze RWC: 11
Punti RWC: 28

Fino all’87 nessuno poteva rivendicare il titolo di squadra più forte al mondo. Tra polemiche e idee divergenti, la prima edizione del Massimo Campionato venne organizzata in brevissimo tempo, con pochi sponsor e le idee non molto chiare. Quello che avvenne in campo fu l’inizio di una gloriosa storia, e che inizio.

Auckland, l’Eden Park, uno dei templi di questo sport, ospita il primissimo match della prima Coppa del Mondo. In campo ci sono i padroni di casa contro l’Italia, all’ala, con il numero 14, un ragazzotto di 1,91 m per quasi 100 kg. Alto, biondo, prestante, quasi un dio greco. Questo ragazzotto di nome John Kirwan conosce bene gli avversari, dall’85 ha giocato in Italia con la maglia biancoverde del Treviso durante le pause del campionato neozelandese.

La partita è a senso unico, gli All Blacks non si fanno pregare e dopo un primo tempo tirato iniziano a macinare punti. 68esimo, prima meta del match di John Kirwan, ottava meta dei padroni di casa, ennesimo calcio da centrocampo degli Azzurri. La palla arriva nei 22 dei Tuttineri, presa semplice, due passaggi e la palla finisce nelle mani di JK: l’ala accelera e mette a sedere Fabio Gaetaniello, cambio di direzione verso destra ed è Marzio Innocenti a finire a terra, mentre Marcello Cutitta, pur superato, si lancia alla rincorsa. Tito Lupini cerca di afferrare la maglia nera dell’ala bionda, niente da fare, le dita arrivano appena a sfiorare Kirwan, la sua corsa sembra inarrestabile. Ghizzoni quasi nemmeno ci prova, vede solo un fulmine nero passargli vicino, con al fianco Fulvio Lorigiola che tenta l’inseguimento.

Anche il numero nove azzurro cede, scivolando a terra. Ormai non c’è più nulla da fare, solo Cutitta continua la sua disperata rincorsa, mette le ultime energie in un tuffo che va a bersaglio. Troppo tardi però, dopo 70 metri di corsa la linea di meta è ormai superata, il pallone schiacciato e altri 4 punti aggiunti sul tabellone. Lo stadio è in delirio, un pezzo di storia scritto.

John Kirwan segnerà un’altra meta durante il match con l’Italia, e altre quattro durante il resto della rassegna, tra cui due nella semifinale con il Galles. Sei mete totali e titolo di miglior realizzatore insieme al connazionale Craig Green. Ancora oggi quella con l’Italia è considerata una delle più belle di sempre. La Rugby World Cup non poteva nascere sotto migliori auspici.

 

 

Matteo Zardini

 

Leggi le altre cartoline mondiali: Jonny Wilkinson – François Pienaar e Nelson Mandela – Mario Ledesma – David Campese – Shane Williams – Serge Blanco – Brian O’Driscoll – Gavin Hastings – Victor Matfield – Brian Lima – Nicky Little – Takudzwa Ngwenya

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup 2015: polverizzati i numeri delle precedenti edizioni

Pubblicato il report sull'impatto economico degli ultimi Mondiali. E le cifre sono da record

24 Maggio 2016 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Joubert e la fuga dopo Scozia-Australia: l’ho fatto per tutelare il contesto, non me stesso

Il fischietto sudafricano torna sulla controversa uscita dal campo al termine del quarto di finale iridato

15 Aprile 2016 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

2015, un anno mondiale: 12 cartoline per rivivere la Rugby World Cup

Trionfi di squadra e record personali, amicizie, abbracci e spettacolo. Cosa ci lascia l'evento che ha dominato l'anno ovale

31 Dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Matfield e la sconfitta col Giappone alla RWC: “La peggior settimana della vita”

Il veterano Springboks ripensa alla clamorosa sconfitta e a come il gruppo si è ripreso

29 Dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Rugby World Cup 2015: ecco i risultati (negativi) dell’anti doping

World Rugby ha reso noti i risultati dei 468 campioni analizzati

2 Dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Post RWC 2015: Jonathan Kaplan mette dietro i pali i suoi colleghi fischietti

Uno dei più stimati arbitri di sempre analizza il torneo dal punto di vista di chi l'ha diretto. E le ombre superano le luci...

20 Novembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015