Speciale Rugby World Cup: cartoline mondiali – Jonny Wilkinson

Riviviamo uno dei momenti più famosi della RWC: il drop che portò la Webb Ellis Cup nell’emisfero nord

ph Reuters / Action Images

ph Reuters / Action Images

Nome: Jonny
Cognome: Wilkinson
Ruolo: Mediano di apertura
Edizioni RWC disputate: 1999 – 2003 – 2007 – 2011
Presenze RWC: 19
Punti RWC: 277

 

I canonici 80 minuti sono passati. Anche i tempi supplementari sono ormai agli sgoccioli. I 30 in campo sono sfiniti e tentano di recuperare le ultimissime energie. 1 minuto e 10 allo scadere, rimessa laterale per gli inglesi, tentativo di sfondamento al centro del campo, dalla ruck successiva Dawson prova a infilarsi, sguscia agilmente tra le maglie della difesa aussie ed entra nei 22 avversari. La mischia lavora per difendere il pallone, non si guadagnano metri, ma qualcosa sta per succedere: un passaggio profondo, a zero come si dice in gergo.

 

Pochi secondi allo scadere, l’ovale vola in cielo dopo essere stato calciato con maestria; pochi secondi nella realtà, una vita negli occhi dei trenta in campo, degli 83 mila allo stadio, di milioni di appassionati davanti a uno schermo. La palla entra, il Telstra Stadium di Sydney esplode, o almeno i tifosi in maglia bianca. Il piede? Quello di Jonny Wilkinson. Se la finale è la partita più attesa di un Mondiale, pochi hanno lasciato un segno come Sir Jonny: quel drop è entrato di diritto nella storia del rugby. Un drop importantissimo, che porta per la prima volta la Webb Ellis Cup nell’emisfero nord, realizzato dallo stesso giocatore che ne aveva già sbagliati tre durante il match. In pochi avrebbero avuto il sangue freddo di fare quel quarto tentativo in un momento così delicato, ma Jonny, lo schivo 24enne originario del Surrey, ha voluto la palla. Dio aiuta gli audaci, dice il detto, e il dio della palla ovale gli ha dato ragione.

Nell’esperienza mondiale del 2003 di Wilkinson non c’è solo quel drop, ce ne sono altri 7 e 115 punti. Ci sono soprattutto 277 punti totali in quattro edizioni, 58 punizioni realizzate e 14 drop segnati, tutti record assoluti della rassegna iridata detenuti dall’apertura inglese. C’è il suo esordio al Mondiale nel ‘99 contro l’Italia, c’è la semifinale del 2003 contro la Francia, vinta esclusivamente grazie ai punti messi a segno da Wilko. Ma c’è anche la grande delusione della finale del 2007 persa con il Sudafrica.

Numeri incredibili, ottenuti grazie a una grande umiltà e un incredibile senso del dovere, volontà di sacrificarsi e migliorarsi continuamente: una vera icona per il mondo della palla ovale, anche dopo il recente ritiro dal rugby giocato.

 

 

Matteo Zardini

 

Leggi le altre cartoline mondiali: John Kirwan – François Pienaar e Nelson Mandela – Mario Ledesma – David Campese – Shane Williams – Serge Blanco – Brian O’Driscoll – Gavin Hastings – Victor Matfield – Brian Lima – Nicky Little – Takudzwa Ngwenya

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup 2015: polverizzati i numeri delle precedenti edizioni

Pubblicato il report sull'impatto economico degli ultimi Mondiali. E le cifre sono da record

24 Maggio 2016 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Joubert e la fuga dopo Scozia-Australia: l’ho fatto per tutelare il contesto, non me stesso

Il fischietto sudafricano torna sulla controversa uscita dal campo al termine del quarto di finale iridato

15 Aprile 2016 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

2015, un anno mondiale: 12 cartoline per rivivere la Rugby World Cup

Trionfi di squadra e record personali, amicizie, abbracci e spettacolo. Cosa ci lascia l'evento che ha dominato l'anno ovale

31 Dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Matfield e la sconfitta col Giappone alla RWC: “La peggior settimana della vita”

Il veterano Springboks ripensa alla clamorosa sconfitta e a come il gruppo si è ripreso

29 Dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Rugby World Cup 2015: ecco i risultati (negativi) dell’anti doping

World Rugby ha reso noti i risultati dei 468 campioni analizzati

2 Dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Post RWC 2015: Jonathan Kaplan mette dietro i pali i suoi colleghi fischietti

Uno dei più stimati arbitri di sempre analizza il torneo dal punto di vista di chi l'ha diretto. E le ombre superano le luci...

20 Novembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015