Challenge Cup: esame di francese a Lione per il Benetton

Leoni a caccia di punti preziosi in terra transalpina

Challenge Cup: Benetton Rugby all'esame Lione, con vista sulla fase ad eliminazione diretta

Challenge Cup: Benetton Rugby all’esame Lione, con vista sulla fase ad eliminazione diretta ph. Mattia Radoni

Allo Stade de Gerland di Lione, stasera alle 21 (qui le informazioni per seguire la partita), il Benetton Rugby affronta la quarta, importantissima giornata di Challenge Cup (Pool B, qui la situazione di classifica con i leoni terzi e reduci dal ko a Gloucester e dalla vittoria interna sui Dragons) sfidando in trasferta la quarta forza del Top14.

Una squadra, quella dei padroni di casa, già qualificata (anche se il primo posto, per quanto dal valore relativo, è ancora da consolidare), che si presenterà con una formazione di tutto rispetto (con capitan Taufua in terza linea e tra gli altri Ngatai in mezzo al campo), anche se al tempo stesso mancano diversi giocatori cruciali per la squadra guidata dall’ex mediano di mischia della Francia Pierre Mignoni, tra i quali spiccano i nomi di Josua Tuisova, Felix Lambey, Romain Taofifenua, Baptiste Couilloud, Killian Geraci e Demba Bamba.

Detto del XV di Lione (qui tutti i dettagli), la risposta leonina è di assoluta qualità – pur con un turno di riposo per elementi del calibro di capitan Lamaro e Rhyno Smith -, con un XV tutto azzurro/azzurrabile, guidato in mediana dalla coppia Braley-Marin (con Albornoz che torna in panchina), che vede in campo diversi atleti dal 1′ che verosimilmente affronteranno da protagonisti azzurri anche il prossimo Sei Nazioni. Un crash test dello stato di salute interessante anche sul fronte internazionale, dunque, con Marco Bortolami che in settimana ha mostrato di avere idee chiare su come provare a strappare il primo successo dell’anno lontano dal suolo italiano (una sola W esterna complessiva, contro le Zebre).

L’analisi alla vigilia di coach Marco Bortolami
“Mi aspetto Una partita durissima, abbiamo giocato a Lione nelle stagioni precedenti e sono una squadra molto in forma nel campionato francese. Fanno della fisicità e dell’imprevedibilità le loro qualità migliori, come molte squadre francesi. Per cui sarà un test durissimo, però lo stiamo preparando nel migliore dei modi e abbiamo alcuni giocatori che rientreranno. Andremo in campo per fare la nostra partita, consapevoli che ci sono aspetti come la fisicità e l’ordine in difesa che saranno determinanti nel risultato finale. Siamo consapevoli dell’importanza e della difficoltà della partita, però dall’altro lato vogliamo portare la migliore versione di noi stessi in campo”.

“La freschezza atletica che abbiamo la considero maggiore della loro. Perciò giocheremo cercando di metterli in difficoltà da questo punto di vista. Cercheremo di far lavorare molto i loro avanti, e poi la consistenza nella fasi statiche, cioè la mischia chiusa, rimesse laterali e drive saranno fondamentali per tenere testa alla loro fisicità organizzata. Poi Lione fa dell’uno contro uno e della capacità di fare offload una delle loro armi migliori, per cui in difesa avremo bisogno di tanti numeri sulla linea per bloccarli, ma anche per fermare gli offload e raddoppieremo i placcaggi, mantenendo intatta la linea di difesa sulle fasi successive. Siamo consapevoli di dove si giocherà la partita e di quello che potrà funzionare a nostro favore o a loro favore. Noi dovremo cercare di portarlo in campo”.

Leggi anche: Under 20, Italia: i convocati per l’ultimo raduno prima del Sei Nazioni 2022

Le formazioni Lione v Benetton – Challenge Cup, quarto turno

Lione: 15 Clément Laporte, 14 Xavier Mignot, 13 Thibaut Regard, 12 Charlie Ngatai, 11 Ethan Dumortier, 10 Leo Berdeu, 9 Jean-Marc Doussain, 8 Jordan Taufua (c), 7 Patrick Sobela, 6 Dylan Cretin, 5 Temo Mayanavanua, 4 Mickael Guillard, 3 Hamza Kaabèche, 2 Yanis Charcosset, 1 Vivien Devisme
A disposizione: 16 Joe Taufete’e, 17 Jérôme Rey, 18 Francisco Gomez Kodela, 19 Ugo Vignolles, 20 Colby Fainga’a, 21 Jonathan Pélissié, 22 Lima Sopoaga, 23 Toby Arnold

Benetton Rugby: 15 Edoardo Padovani, 14 Tommaso Benvenuti, 13 Nacho Brex, 12 Luca Morisi, 11 Monty Ioane, 10 Leonardo Marin, 9 Callum Braley, 8 Braam Steyn, 7 Manuel Zuliani, 6 Seb Negri Da Oleggio (c), 5 Federico Ruzza, 4 Niccolò Cannone, 3 Tiziano Pasquali, 2 Giacomo Nicotera, 1 Cherif Traore
A disposizione: 16 Gianmarco Lucchesi, 17 Federico Zani, 18 Nahuel Tetaz Chaparro, 19 Marco Lazzaroni, 20 Toa Halafihi, 21 Alessandro Garbisi, 22 Tomas Albornoz, 23 Marco Zanon

Leggi anche: Chi trasmette il rugby in tv e streaming nel 2022?

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Benetton Rugby: ridotta la squalifica di Niccolò Cannone

L'avanti sarà a disposizione per l'ultima partita dello United Rugby Championship

item-thumbnail

Luca Sperandio: possibile futuro in Francia?

L'ala-estremo dei Leoni potrebbe trasferirsi all'estero a fine stagione. In partenza anche Benvenuti

item-thumbnail

URC: la preview del derby Benetton-Zebre

Si gioca alle 17:30 a Monigo, diretta TV su canale 20

item-thumbnail

URC, Benetton: ecco i Leoni che sfidano le Zebre, guidati da capitan Lamaro

I biancoverdi sono pronti per il secondo derby stagionale, e lo affrontano con una squadra rivista rispetto a quella scesa in campo in Sudafrica

item-thumbnail

Benetton, Duvenage verso il derby: “Dobbiamo dimostrare maturità dopo il Sudafrica”

Il mediano di mischia sudafricano introduce la sfida contro le Zebre

item-thumbnail

Benetton Rugby: arriva il rinnovo di Edoardo Padovani

Il trequarti farà ancora parte del roster dei Leoni