Inghilterra: è caos sull’eleggibilità. Per ora vince il fronte interno della Premiership

Il caso Jack Willis, la posizione federale e quella dei club pensando al prossimo quadriennio

Inghilterra: è caos sull'eleggibilità. Per ora vince il fronte interno della Premiershi

Inghilterra: è caos sull’eleggibilità. Per ora vince il fronte interno della Premiership (Ph. Sebastiano Pessina)

L’eleggibilità dei giocatori inglesi che giocano in altri campionati, all’estero? Per il momento non se ne parla. Oltremanica la discussione, stimolata anche dal nuovo ct della nazionale, è diventato un tema di discussione, ma al momento senza alcun margine di apertura.

Inghilterra: è caos sull’eleggibilità. Per ora vince il fronte interno della Premiership

Tutto parte da Jack Willis: il giocatore ha dovuto lasciare i Wasps, a causa dei problemi finanziari, per spostarsi a Tolosa nel Top14. Ora però il terza linea è intenzionato a rinnovare il suo contratto con i francesi, ma questo potrebbe precludergli la possibilità di giocare per la nazionale viste le regole attuali sulle convocazioni; elemento questo che, dal post Rugby World Cup 2023, potrebbe toccare anche altri giocatori come Luke Cowan-Dickie, Sam Simmonds, David Ribbans e Joe Marchant.

Ma i club da che parte stanno? Simon Massie-Taylor, il CEO della Premiership, a tal proposito ha affermato: “Per la Federazione e per i club è importante, al netto di deroghe speciali (citazione caso Willis, ndr), che i giocatori facciano parte del massimo campionato interno. Poi sappiamo che esiste un mercato internazionale in continua evoluzione e che i giocatori hanno la possibilità di valutarlo”.

Non propriamente d’accordo invece, raccogliendo consensi anche da una buona parte dei suoi colleghi, Mark McCall, il Director of Rugby dei Saracens: “Per me la cosa importante sarebbe quella di iniziare a gestire il tutto con l’introduzione dei contratti centralizzati, in accordo tra i club e la RFU. Così si avrebbe la possibilità di gestire in maniera più comoda e meno pesante il salario di un giocatore di interesse nazionale e non stare a creare diatribe tra le società e le rappresentative nei vari periodi di gioco internazionale. Inoltre i giocatori, probabilmente, avendo un contratto federale sarebbero anche più responsabilizzati e meno orientati a valutare offerte all’estero”.

Nelle prossime settimane sono attesi ulteriori sviluppi sulla vicenda, non tanto per le selezioni verso l’imminente Rugby World Cup 2023, quanto per il periodo 2024-2027.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Dai Pumas ai Leicester Tigers: Michael Cheika vola in Premiership

L'ex-tecnico dell'Australia e dell'Argentina verso una nuova avventura in Inghilterra

27 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Virimi Vakatawa lascia i Bristol Bears dopo una stagione

In Premiership l'ex-Bleus ha potuto rilanciare la sua carriera, dopo il momentaneo ritiro per motivi di salute

25 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Michael Cheika in corsa per una panchina in Premiership

L'ex allenatore di Wallabies e Pumas potrebbe trasferirsi in Inghilterra nella prossima stagione

23 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: dal 2025/2026 torna la promozione dal Championship

La Federazione inglese ha deciso di inserire uno spareggio fra prima e seconda serie

16 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: la federazione inglese al lavoro per ripristinare promozioni e retrocessioni

La RFU è pronta a rivedere gli standard minimi sugli impianti e dovrebbe introdurre un play-off tra la prima e la seconda serie

15 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: Northampton Saints campioni d’Inghilterra

In un Twickenahm Stadium sold-out i neroverdi vincono il titolo dopo 10 anni dall'ultima finale

9 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership