Zebre, Fabiani: “Un onore le 100 presenze in Pro14. Contro gli Ospreys servirà una grande prestazione”

L’ex Lazio diverrà centurione nel torneo celtico, scendendo in campo nella trasferta di Swansea

fabiani zebre

Oliviero Fabiani ph. Luca Sighinolfi

Dopo il doppio brillante successo nel derby celtico ai danni dei leoni, subito dopo Capodanno, e l’amara sconfitta casalinga contro Edimburgo, un mese fa, le Zebre torneranno finalmente in campo nel fine settimana entrante (sabato alle 18.15, diretta DAZN), attese dalla sfida di Swansea, in casa degli Ospreys – sconfitti nella gara d’andata al Lanfranchi 23-17 -, super brillanti nell’ultimo stint del torneo celtico.

In campo con il team ducale ci sarà verosimilmente anche Oliviero Fabiani – 10 caps in azzurro -, tallonatore ex Lazio che, giocando almeno 1′ al Liberty Stadium, diverrà il nono italiano a raggiungere le 100 presenze in Pro14, aggiungendosi ad una lista di grandi nomi azzurri dell’esperienza celtica, tra Aironi, Benetton e Zebre, come Ludovico Nitoglia, Valerio Bernabò, Alberto De Marchi, Tito Tebaldi, Alberto Sgarbi, George Biagi, Dries van Schalkwyk e Guglielmo Palazzani.

Leggi anche: Rugbymen, il fumetto del giorno

Fabiani che, emozionato, ha parlato al canale stampa ufficiale degli emiliani, a due giorni dal match in terra gallese, affrontando diversi temi, a partire da quanto fatto, assieme ai compagni, nelle ultime, strane settimane, con gli Ospreys nel mirino.

“Abbiamo lavorato molto intensamente dentro e fuori dal campo con lo studio, le riunioni, la cura del dettaglio, ma anche dal punto di vista fisico con carichi importanti. E’ stato un periodo condizionato dall’assenza dei nostri giocatori Azzurri (anche se Bellini, Bruno e Manfredi saranno comunque a disposizione di Bradley). Il gruppo a Parma è al momento più ristretto e questo ci ha permesso di concentrarci al meglio su di noi e sui nostri obiettivi”, ha spiegato l’avanti classe ’90.

La partita di sabato

Sugli avversari: “Gli Ospreys sono una squadra molto compatta che viene da un periodo decisamente positivo. Per noi avanti sarà una dura battaglia in mischia e in touche e, come in tutte le partite di rugby, credo che la parte attitudinale farà la differenza. Siamo pronti e andiamo ad affrontare la sfida nel modo giusto, sempre con rispetto per i nostri avversari”.

Cosa sarà necessario per puntare alla vittoria? “Servirà la prestazione innanzitutto: è quella che determina il risultato. Dobbiamo scendere in campo nel modo giusto, concentrandoci ognuno sul proprio compito e confidenti del lavoro svolto in settimana. Una volta fatto questo si vedrà, ma sempre i risultati passano dalla prestazione individuale rapportata al collettivo”, ha concluso Fabiani, con le idee piuttosto chiare sulla gara del Liberty Stadium.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Zebre, Bergamaschi: “Lottato su ogni pallone. Primo tempo concesse mete troppo facilmente”

Prima conferenza stampa da capo allenatore ducale per l'argentino

item-thumbnail

Challenge Cup: Zebre-Worcester Warriors 26-36, gli inglesi si impongono a Parma

Gli emiliani cedono ai britannici conquistando comunque il punto di bonus offensivo

22 Gennaio 2022 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: Zebre, la prima di Bergamaschi e la necessità di scuotersi

Quarta giornata di Coppa per i ducali, che ospitano Worcester alle 16.15

item-thumbnail

Zebre: torna Giammarioli, due azzurri dal primo minuto contro Worcester

Prima gara del 2022 per i ducali che vedono il debutto di Emiliano Bergamaschi come capo-allenatore: al Lanfranchi si parte alle 16.15

item-thumbnail

Zebre: da Northampton un mediano di mischia fino a fine stagione

La franchigia ducale annuncia un secondo rinforzo proveniente dalla Premiership

item-thumbnail

Zebre: Bergamaschi è il secondo allenatore argentino della franchigia. Quali partite mancano?

Rileggiamo la storia degli head coach dei ducali. Ora è il turno di Bergamaschi, ma contro chi dovrà giocare fino al termine della stagione?