Sam Whitelock ammette: “Mi sarebbe piaciuto fare il capitano degli All Blacks”

Il veterano spiega le sue ragioni rispetto alla mancata nomina. A essere scelto è stato Sam Cane

Ph. Sebastiano Pessina

Sam Whitelock vuota il sacco. Dopo alcune settimane di silenzio, il giocatore degli All Blacks (115 caps per lui con la maglia della nazionale neozelandese, ndr) ha aperto il suo guscio emotivo per tornare sulla scelta che non l’ha visto diventare capitano della formazione tre volte campione del mondo nell’epoca post-Kieran Read.

Una scelta per certi versi inattesa in patria, che invece ha “premiato” Sam Cane: “Mi sarebbe piaciuto avere l’opportunità di essere capitano ma, allo stesso tempo, so che c’è molto da fare – afferma il seconda linea – e non c’è bisogno della fascia per aiutare le persone e fare la differenza.
Sam Cane avrà bisogno dell’aiuto e del supporto dell’ambiente, dove potrò sarò impaziente di aiutarlo . Non avere quel ruolo (da leader, ndr) mi può far concentrare meglio sul mio stile di gioco cercando poi, se ce ne fosse bisogno, di essere di sostegno”.

Sul rapporto con Foster
“Ringrazio Ian Foster che mi ha contattato qualche giorno prima dell’annuncio per comunicarmi la notizia: questo mi ha permesso di capire come essere utile a Cane e al nostro allenatore – continua – dove posso avere un impatto più importante all’interno del gruppo squadra”.

Leggi anche, All Blacks, Foster: “Perché ho scelto Sam Cane”

Infine un pensiero sul ritorno agli allenamenti coi Crusaders, capitanati ora da Scott Barrett
“Scott negli ultimi tre anni è stato esemplare e ora sta guidando il gruppo bene: ci sono ragazzi fantastici in squadra che lo circondano. Mi conosco e so che vorrò aiutare il team quando si potrà fare. Ora però sono un po’ “tornato indietro”: sto osservando e ascoltando quello che sta succedendo qui. Devo assicurarmi di tenere a freno la mia dialettica, anche perchè non sarà come negli ultimi tre anni. E’ lo stesso processo che Kieran Read ha fatto con me: spero di essere utile a Scott quando ce ne sarà bisogno, ma dall’inizio dell’anno posso dire che è stato eccezionale”.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Super Rugby AU: i Brumbies sconfiggono i Reds e vincono il titolo

Il team di Canberra si impone 28-23 e torna a vincere un titolo dopo 16 anni

19 Settembre 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Video: Jordie Barrett e un piazzato da 48 metri per conquistare il Ranfurly Shield

Taranaki sconfigge Canterbury, al termine di una battaglia

19 Settembre 2020 Emisfero Sud
item-thumbnail

All Blacks: Barrett vs Mo’unga, in palio il Ranfurly Shield e la maglia numero 10

I due mediani si affronteranno direttamente nel match fra Canterbury e Taranaki: spettatore interessato Ian Foster

18 Settembre 2020 Emisfero Sud
item-thumbnail

Rugby Championship 2020: Argentina, la marcia d’avvicinamento

Lo staff tecnico dei Pumas ha fatto il punto della situazione dal ritiro di Buenos Aires

18 Settembre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Super Rugby AU: le formazioni della finale Brumbies-Reds

Ultimo atto del torneo tutto australiano: sfida ad alta tensione a Canberra. Tanti temi d'interesse e tanti futuri Wallabies in campo

17 Settembre 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Sudafrica: torna il rugby anche in terra Springboks

Amichevoli fra le franchigie, trials per la Nazionale e un nuovo torneo con sette squadre che ci dice qualcosa anche sul Pro14

16 Settembre 2020 Emisfero Sud / Super Rugby