La particolare squalifica di James Cronin

Il pilone di Munster e dell’Irlanda è stato fermato per un mese in seguito a una vicenda quantomeno curiosa

Abbiamo raccontato di episodi curiosi capitati all’interno del mondo del rugby, ma sicuramente quanto capitato a James Cronin merita un posto d’onore tra gli eventi più impensabili. Partiamo dal preambolo: il 23 novembre 2019, dopo Munster-Racing 92 di Champions Cup, il pilone di Munster e dell’Irlanda (3 caps coi verdi) è stato trovato positivo al test anti-doping. La peggiore delle macchie per uno sportivo professionista, e nel caso di Cronin erano due le sostanze vietate ritrovate, cioè il prednisolone e il prednisone.

Leggi anche: Quando James Cronin venne squalificato per stamping

In seguito alla positività, comunicata al giocatore e alla squadra, si sono svolte le normali indagini per capire cosa potesse essere successo, procedimenti nei quali il pilone ha prestato la massima collaborazione, che si è rivelata importante per scoprire cos’era accaduto. Ricostruendo i fatti, prima della partita il 29enne non stava bene, e gli sono stati prescritti una serie di farmaci. Il problema è accaduto successivamente, visto che si è scoperto che l’errore è stato commesso dalla farmacia, che ha consegnato i medicamenti sbagliati, prescritti per un altro paziente.

La colpa dunque non è tutta da considerare relativa al comportamento di Cronin, che dalle parole dell’ufficiale giudiziario chiamato a dirimere la questione deve comunque assumersi una certa parte di responsabilità. È stato così deciso che l’irlandese venga sanzionato con un mese di squalifica, contro la quale comunque si potrebbe fare ricorso, ma difficilmente ciò accadrà. Questo perché lo stop è iniziato il 15 aprile scorso e terminerà il prossimo 16 maggio, periodo nel quale è praticamente impossibile vedere del rugby giocato, e che dunque non inficerà sulla carriera di Cronin. Una storia incredibile, una distrazione di troppo da parte di un farmacista che poteva costare molto cara, ma che per fortuna non andrà ad intaccare il suo cammino con la Red Army.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Tyler Bleyendaal dice basta a 29 anni

Il numero 10 della Red Army fermato da un infortunio al collo: la sua parentesi ovale sul campo è finita

21 Maggio 2020 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Mentre Hadleigh Parkes lascia il Galles, gli Ospreys cambiano proprietà

Diverse uscite annunciate dagli Scarlets. La franchigia di Swansea acquistata da un gruppo asiatico

14 Maggio 2020 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Prodigi ovali: John Cooney ha colpito la traversa eseguendo la Rabona

Il giocatore di Ulster si è cimentato nel Crossbar Challenge in maniera particolare

13 Maggio 2020 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Leigh Halfpenny ha deciso sul suo futuro

Il forte estremo gallese, dopo mesi di dubbi, ha praticamente scelto dove giocare dall'anno prossimo

21 Aprile 2020 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

John Barclay: “Molti giocatori potrebbero aver giocato la loro ultima partita, senza saperlo”

L'avanti scozzese dedica un pensiero a molti dei suoi colleghi che dovranno appendere i propri scarpini al chiodo

21 Marzo 2020 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Munster: Joey Carbery fuori per tutta la stagione

Tanti infortuni in casa Red Army: fuori i due mediani d'apertura, la maglia numero 10 sarà di Hanrahan

3 Marzo 2020 Pro 14 / Altri club