Italseven deludente nella prima giornata delle Challenger Series

Azzurri del Sevens sconfitti da Germania e Uganda nella prima giornata a Vina del Mar, in uno stadio quasi vuoto per il nuovo torneo internazionale

World Rugby

Il debutto dell’Italseven di Andy Vilk a Vina del Mar nella prima giornata delle World Rugby Challenger Series, non è delle migliori. Inserita in un girone con Germania, Uganda e Paraguay, la nostra nazionale ha racimolato una vittoria solamente nell’ultimo incontro contro i latinoamericani, terminando il turno inaugurale al terzo posto del girone.

La sconfitta che brucia è quella patita dall’Uganda nel primo incontro assoluto del nuovo torneo internazionale di rugby a sette. Un 24-14 piuttosto netto in favore degli atleti africani che hanno dimostrato una maggiore propensione all’offload e un superiore atletismo rispetto agli Azzurri. Contro la Germania l’Italia ha provato a riscattarsi, ma i tedeschi rimangono un gradino sopra ai ragazzi di casa nostra, come spesso certificato anche dagli eventi del circuito Rugby Europe. Dopo aver iniziato con una meta per parte, gli avversari hanno preso decisamente il comando delle operazioni ergendosi fino al 24-5, prima di subire due mete nei minuti finali dell’incontro che hanno lasciato agli Azzurri la possibilità di provare un pareggio con l’ultimo possesso, ma un errore di passaggio dentro i 22 metri avversari ha visto naufragare l’impresa: 24-17 il risultato finale.

Contro il Paraguay, squadra materasso del girone, l’Italseven ha potuto sfogare le frustrazione, segnando sette mete. 45-15 il risultato finale. Migliori marcatori di giornata per l’Italia, con due mete, Wagenpfiel, Bonavolontà e Jannelli.

Leggi anche: L’Italia Sevens parteciperà alle World Rugby Sevens Challenger Series

La Germania ha poi battuto l’Uganda nello scontro diretto per il primo posto nel girone con il risultato di 19-12. Negli altri gironi hanno chiuso imbattute Giappone, Hong Kong e Cile. I nipponici e i tedeschi sono sembrate le due squadre più attrezzate della competizione, anche se sono stati i padroni di casa del Cile a farsi notare per il maggior numero di mete marcate nei tre incontri della prima giornata (18). Tuttavia i cileni erano inseriti in un girone piuttosto facile con Zimbabwe, Messico e Brasile.

La prima giornata delle Challenger Series non ha avuto grande seguito di pubblico dal vivo. All’Estadio Sausalito di Vina del Mar gli spalti sono rimasti semideserti per tutta la durata dell’evento. Si riparte domani alle 12:30 locali.

Nella seconda giornata l’Italia giocherà la prima partita alle ore 12:56, le 16:56 italiane, contro la Colombia, e affronterà poi una fra Uruguay e Brasile. Essendo arrivata terza nel girone, la nostra Nazionale non ha possibilità di essere fra le prime otto classificate della prima tappa delle Challenger Series. Dovrà riprovarci la prossima settimana a Montevideo, in Uruguay. Le prime otto classificate nel calcolo complessivo delle due tappe parteciperanno all’ultima fase della serie ad Hong Kong, durante le World Series.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italseven verso le Challenger Series a Montevideo

I ragazzi di Andy Vilk giocheranno contro Giappone, Zimbabwe e Paraguay. Serve migliorare l'11esimo posto della prima tappa del circuito

19 Febbraio 2020 Rugby Azzurro
item-thumbnail

Italia, nel weekend il kick-off del world 7s challenger: i convocati

Il nuovo torneo prende il via sabato 15 da Vina del Mar

13 Febbraio 2020 Rugby Azzurro / Rugby Seven
item-thumbnail

Italseven: i convocati per le Challenger Series

Si riduce a 14 il numero di atleti che restano a disposizione di Andy Vilk per l'avventura in America Latina

7 Febbraio 2020 Rugby Azzurro / Rugby Seven
item-thumbnail

Italseven: 18 convocati per preparare le Challenger Series

Raduno a Parma dal 2 al 5 febbraio per preparare il nuovo torneo che debutta il sabato 15 in Sudamerica

28 Gennaio 2020 Rugby Azzurro / Rugby Seven
item-thumbnail

Italseven: i convocati di Andy Vilk per il raduno di Napoli

Andy Vilk ha selezionato 17 elementi per il secondo ritiro del 2020

13 Gennaio 2020 Rugby Azzurro / Rugby Seven