Champions Cup: Un orgoglioso Benetton Rugby cede solo nel finale a Northampton

Al Franklin’s Gardens i Saints, ancora in corsa per i quarti, si impongono 33-20 ma i Leoni restano in gara fino alla fine

ph. Ettore Griffoni

La gara dei Leoni al Franklin’s Gardens inizia subito in salita. Dopo tre minuti devono fare a meno di Duvenage, uscito dal campo per infortunio e sostituito da Trussardi e al 6′ si trovano sotto nel punteggio (5-0) dopo la meta di Mallinder, che chiude una bella azione in velocità nata da una mischia chiusa nei 22m italiani.

I Saints sono stati costretti ad un cambio nell’immediato pre-gara, con Mallinder (tornato oggi a disposizione dello staff tecnico dopo aver recuperato dall’infortunio) che si sposta estremo al posto dell’indisponibile Furbank, Sleightholme entra in campo all’ala e Moon prende il suo posto in panchina.

Il pack biancoverde suona la carica poco dopo, conquistando una punizione che Allan trasforma nei primi tre punti della gara (5-3) del Benetton Rugby, prima che la buona difesa scongiuri un pericolo riprendendo subito l’ovale dopo averlo perso per un in-avanti.

Treviso tiene bene il campo ma al 28′ si trova in inferiorità per il giallo rimediato da Trussardi per entrata laterale in maul. Il momento dei Saints, che sono ancora in corsa per un posto nei quarti di finale di Heineken Champions Cup, sembra favorevole ma sono i Leoni, invece, a trovare la meta del vantaggio con Benvenuti, che intercetta l’ovale sulla metà campo e corre a schiacciarlo oltre la linea inglese. Allan è ancora preciso dalla piazzola e al 33′ il tabellino dice 5-10.

Treviso tiene ancora bene e nonostante l’inferiorità numerica cresce, andando a riposo avanti (5-10) dopo aver messo ancora in difficoltà i Saints.

Il terzo quarto di gara è un vero e proprio saliscendi di emozioni: i Saints si portano avanti al 43′ con la meta di Taylor (convalidata dal TMO) che trova il pick-and-go vincente. Grayson trasforma ma il Benetton Rugby risponde subito dopo con Faiva che chiude la rolling maul oltre la linea nata da penal’touche. Allan trasforma (12-17) ma sbaglia un piazzato al 58′ e un minuto dopo i Saints vanno in meta per la terza volta, stavolta con van Wyk che va in sostegno di Sleightholme, dopo che l’ala si era infilato in un buco della difesa biancoverde. Greyson trasforma (19-17).

Tommy Allan si fa perdonare l’errore qualche minuto dopo, portando di nuovo i Leoni avanti (19-20) ma le emozioni non sono assolutamente finite qui. Al 69′ il direttore di gara, Pierre Brousset, si consulta di nuovo col TMO dopo che l’ex Warrior Naiyaravoro era andato oltre la linea prima di annullare la marcatura e tornare sul vantaggio per fuorigioco dei Leoni.

I Saints scelgono la mischia e la loro decisione viene premiata poco dopo, quando Reinach offre a Dingwall l’assist per la meta dell’ennesimo contro-sorpasso (e del bonus offensivo per gli inglesi). Negli ultimi minuti i Saints ingrossano il tabellino con la quinta meta con Symons, Grayson trasforma entrambe le marcature fissando il punteggio sul 33-20 e togliendo ai Leoni anche il meritato punto di bonus difensivo.

I Saints restano in corsa per un posto nei quarti come migliore seconda, per il Benetton Rugby una prova d’orgoglio dopo la brutta sconfitta contro i Warriors da cui ripartire a chiudere un weekend comunque positivo per il rugby italiano – contando il successo di ieri delle Zebre a Parigi.

Northampton Saints: 15 Harry Mallinder, 14 Ollie Sleightholme, 13 Fraser Dingwall, 12 Rory Hutchinson, 11 Taqele Naiyaravoro, 10 James Grayson, 9 Henry Taylor, 8 Teimana Harrison (c), 7 Lewis Ludlam, 6 Courtney Lawes, 5 David Ribbans, 4 Api Ratuniyarawa, 3 Paul Hill, 2 Sam Matavesi, 1 Francois van Wyk
A disposizione: 16 James Fish, 17 Ben Franks, 18 Owen Franks, 19 Alex Coles, 20 Mitch Eadie, 21 Cobus Reinach, 22 Andy Symons, 23 Alexander Moon

Marcatori Northampton Saints
Mete: Mallinder (6′), Taylor (43′), van Wyk (59′), Dingwall (71′), Symons (77′)
Trasformazioni: Grayson (43′, 60′, 71′, 78′)
Punizioni:

Benetton Rugby: 15 Jayden Hayward, 14 Leonardo Sarto, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Alberto Sgarbi (c), 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Marco Barbini, 7 Giovanni Pettinelli, 6 Marco Lazzaroni, 5 Federico Ruzza, 4 Alessandro Zanni, 3 Tiziano Pasquali, 2 Hame Faiva, 1 Nicola Quaglio
A disposizione: 16 Engjel Makelara, 17 Federico Zani, 18 Cherif Traore, 19 Eli Snyman, 20 Marco Fuser, 21 Charly Trussardi, 22 Antonio Rizzi, 23 Marco Zanon

Marcatori Benetton Rugby
Mete: Benvenuti (33′), Faiva (51′)
Trasformazioni: Allan (34′, 51′)
Punizioni: Allan (11′, 65′)

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Champions Cup: ecco il calendario dell’edizione 2022/23 con le sudafricane

Edizione molto attesa la prossima: si parte subito con un Munster-Tolosa interessantissimo in mezzo al debutto delle tre africane

21 Luglio 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Il sorteggio della Champions Cup 2022/2023

La regina delle coppe europee ospiterà per la prima volta tre squadre sudafricane

28 Giugno 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: la meta dell’anno l’ha segnata Joe Marchant degli Harlequins

Un concentrato di abilità, velocità e spettacolo

9 Giugno 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

La Rochelle: anche l’italiano Tommaso Boldrini è campione d’Europa

Responsabile della "prep" atletica di La Rochelle

29 Maggio 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

La Rochelle è campione d’Europa. Leinster battuto nella finale di Champions Cup

Impresa in rimonta della squadra di Ronan O'Gara, decide Retiere all'ultimo minuto

28 Maggio 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: la preview della finale Leinster-La Rochelle

Dalle 17.45 a Marsiglia i francesi proveranno l'impresa contro la corazzata di Dublino, in caccia del quinto titolo continentale

28 Maggio 2022 Coppe Europee / Champions Cup