All Blacks che vanno, All Blacks che restano

Aaron Smith ha rinnovato fino al 2021 con Federazione e Highlanders, mentre Ryan Crotty saluterà dopo la Rugby World Cup

rugby aaron smith all blacks

ph. Sebastiano Pessina

La Federazione neozelandese (NZRU) ha annunciato il rinnovo di contratto per Aaron Smith per altri due anni, fino al 2021. Considerato da molti il mediano di mischia più forte al mondo, Smith a 30 anni ha collezionato 82 cap in maglia nera, ha vinto la Coppa del Mondo 2015 e sarà presumibilmente il titolare della squadra neozelandese anche alla prossima Rugby World Cup in Giappone.

Per la NZRU è un rinnovo importante, con cui tratterrà in patria e con gli Highlanders almeno fino al 2021 un giocatore importante e che sarebbe potuto finire nel mirino di club inglesi, francesi e giapponesi per i prossimi anni, come successo ad altri suoi compagni di squadra o nazionale – Ben Smith, Owen Franks, Kieran Read, Luke Whitelock e Milner-Skudder andranno via al termine della stagione, per citarne alcuni.

A questa lista bisogna aggiungere il nome di Ryan Crotty, che ha ufficialmente annunciato la sua decisione di lasciare la Nuova Zelanda al termine del Mondiale per trasferirsi in Giappone e giocare con i Kubota Spears. “Gli All Blacks, i Crusaders e Canterbury sono stati una parte molto importante della mia vita e sono grato per ogni opportunità – ha detto Crotty, centro classe 1988 e 44 volte All Black in carriera fino a questo momento – Christchurch sarà sempre la mia casa, ma non vedo l’ora di affrontare una nuova sfida nella Top League con i Kubota Spears”.

Crotty, per diverso tempo una riserva nelle gerarchie di Hansen ma stabilmente tra i titolari dal 2016, ha vinto due Super Rugby da vice capitano con i Crusaders ed è molto apprezzato per le sue qualità tattiche sia in attacco sia in difesa. “Crotts è un leader eccezionale della nostra trequarti e ha offerto prestazioni costanti per oltre un decennio – ha detto Scott Robertson, coach dei Crusaders –  Siamo fortunati ad averlo un’altra stagione per arrivare a nuovi importanti traguardi, prima che parta per il Giappone”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Argentina: i convocati per la trasferta australiana

Mario Ledesma ha selezionato 30 elementi: "Ruoteremo i giocatori. Contro la Nuova Zelanda abbiamo fatto bene"

23 luglio 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Sudafrica, Francois Louw: “I migliori Springboks che abbia visto”

Il terza linea è uno degli anziani del gruppo di Erasmus, e si è detto entusiasta delle potenzialità del gruppo

23 luglio 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Australia, Nic White: “Bello essere qui, ma voglio i risultati”

Il mediano di mischia di Exeter mancava dai Wallabies da 4 anni, adesso può insidiare la maglia numero 9 di Will Genia

23 luglio 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship: i convocati del Sudafrica per le sfide contro Nuova Zelanda e Argentina

Nel gruppo di 36 elementi, per le due trasferte in calendario, c'è Faf de Klerk ma non capitan Kolisi

22 luglio 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship: Creevy out per due settimane

Il torneo del tallonatore potrebbe essere finito a causa di una contusione alla clavicola

21 luglio 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship: gli highlights della prima giornata

Tutte le mete e le azioni più importanti del turno che ha visto Sudafrica e Nuova Zelanda battere rispettivamente Australia e Argentina

21 luglio 2019 Foto e video
  1. LiukMarc 1 aprile 2019, 12:46

    Crotty che comunque convince con problemi da concussions negli ultimi anni, e ha già vinto praticamente tutto.
    Comunque parlando di mercato, Edimburgo (giusto perchè gli Scozzesi sono un passo avanti) per la prossima stagione si prende due ali figiane, Sau (da Perpignan) e soprattutto Nasoko, il capitano delle Fiji Sevens, mica l’ultimo arrivato. Per dire che mercato si stanno facendo gli amici lassù (e nel frattempo mandano scozzesi in Premiership..)

    • TommyHowlett 1 aprile 2019, 14:53

      Bisogna anche vedere quante monete possono permettersi di sganciare; non mi sembra che Treviso sia rimasto troppo a guardare per il prossimo anno

  2. kinky 1 aprile 2019, 13:04

    Io ho la mia fissa (probabilmente sbagliata a sto punto): per me il miglior mediano al mondo resta Perenara!

  3. TommyHowlett 1 aprile 2019, 14:37

    La classica frase “non vedo l’ora di affrontare una nuova sfida…”. Sì, specialmente se ben remunerata. Scherzi a parte, come ho già avuto modo di dire altrove, Crotty fa la scelta migliore nell’andare a giocare in Giappone piuttosto che cedere al fruscìo degli euro o delle sterline; meno stress, meno intensità di gioco, meno pretese. Con un fisico così martoriato meglio giocare per divertirsi che rischiare il collo e beccarsi pure ingiurie

  4. ginomonza 1 aprile 2019, 17:38

    chissà quando, e se, potremo vedere gente così da noi!

  5. Superignazzio 1 aprile 2019, 22:44

    Non credo sia un caso che Aaron Smith venga trattenuto
    È da un po’ di tempo che a livello di test match i kiwi dispongono di due sole prime scelte, penso che la conferma di Smith sia dovuta alla necessità di fare un po’ di scuola a due tre giovani prospetti per il prossimo quadriennio
    Guarda caso Crotty non viene trattenuto, c’è già goodhue pronto per sostituirlo, senza considerare la possibilità di vedere barret giovane (piccolo non si può sentire) oltre che ovviamente rieko ioane

Lascia un commento