All Blacks che vanno, All Blacks che restano

Aaron Smith ha rinnovato fino al 2021 con Federazione e Highlanders, mentre Ryan Crotty saluterà dopo la Rugby World Cup

rugby aaron smith all blacks

ph. Sebastiano Pessina

La Federazione neozelandese (NZRU) ha annunciato il rinnovo di contratto per Aaron Smith per altri due anni, fino al 2021. Considerato da molti il mediano di mischia più forte al mondo, Smith a 30 anni ha collezionato 82 cap in maglia nera, ha vinto la Coppa del Mondo 2015 e sarà presumibilmente il titolare della squadra neozelandese anche alla prossima Rugby World Cup in Giappone.

Per la NZRU è un rinnovo importante, con cui tratterrà in patria e con gli Highlanders almeno fino al 2021 un giocatore importante e che sarebbe potuto finire nel mirino di club inglesi, francesi e giapponesi per i prossimi anni, come successo ad altri suoi compagni di squadra o nazionale – Ben Smith, Owen Franks, Kieran Read, Luke Whitelock e Milner-Skudder andranno via al termine della stagione, per citarne alcuni.

A questa lista bisogna aggiungere il nome di Ryan Crotty, che ha ufficialmente annunciato la sua decisione di lasciare la Nuova Zelanda al termine del Mondiale per trasferirsi in Giappone e giocare con i Kubota Spears. “Gli All Blacks, i Crusaders e Canterbury sono stati una parte molto importante della mia vita e sono grato per ogni opportunità – ha detto Crotty, centro classe 1988 e 44 volte All Black in carriera fino a questo momento – Christchurch sarà sempre la mia casa, ma non vedo l’ora di affrontare una nuova sfida nella Top League con i Kubota Spears”.

Crotty, per diverso tempo una riserva nelle gerarchie di Hansen ma stabilmente tra i titolari dal 2016, ha vinto due Super Rugby da vice capitano con i Crusaders ed è molto apprezzato per le sue qualità tattiche sia in attacco sia in difesa. “Crotts è un leader eccezionale della nostra trequarti e ha offerto prestazioni costanti per oltre un decennio – ha detto Scott Robertson, coach dei Crusaders –  Siamo fortunati ad averlo un’altra stagione per arrivare a nuovi importanti traguardi, prima che parta per il Giappone”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Israel Dagg e l’importanza di saper chiedere aiuto

L'ex trequarti neozelandese ha confessato di aver pensato al ritiro già diversi anni fa, superando una fase difficile grazie al sostegno delle persone...

16 aprile 2019 Emisfero Sud
item-thumbnail

L’ex capitano dell’Australia James Horwill si ritirerà a fine stagione

Dopo quattordici anni di carriera, un Super Rugby e un Tri Nations, il Wallabie appenderà gli scarpini al chiodo

16 aprile 2019 Emisfero Sud
item-thumbnail

La Federazione australiana ha notificato il licenziamento a Israel Folau

Il giocatore, punito per il suo ultimo post sui social, avrà 48 ore per accettare la decisione o ricorrere in appello

15 aprile 2019 Emisfero Sud
item-thumbnail

Super Rugby: l’unica certezza sono i Crusaders

Il riassunto di quello che è successo nella nona giornata, nella nostra rubrica Parole e numeri

14 aprile 2019 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Dan Carter si è operato alla cervicale: l’obiettivo è quello di tornare a giocare

L'ex apertura degli All Blacks non pensa ad un ipotesi di ritiro

11 aprile 2019 Emisfero Sud / Altri tornei
item-thumbnail

La prima lista di All Blacks verso la Rugby World Cup 2019

Steve Hansen ha convocato anche Sam Cane per il primo di tre "foundation days" in vista della stagione internazionale

9 aprile 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship