All Blacks che vanno, All Blacks che restano

Aaron Smith ha rinnovato fino al 2021 con Federazione e Highlanders, mentre Ryan Crotty saluterà dopo la Rugby World Cup

rugby aaron smith all blacks

ph. Sebastiano Pessina

La Federazione neozelandese (NZRU) ha annunciato il rinnovo di contratto per Aaron Smith per altri due anni, fino al 2021. Considerato da molti il mediano di mischia più forte al mondo, Smith a 30 anni ha collezionato 82 cap in maglia nera, ha vinto la Coppa del Mondo 2015 e sarà presumibilmente il titolare della squadra neozelandese anche alla prossima Rugby World Cup in Giappone.

Per la NZRU è un rinnovo importante, con cui tratterrà in patria e con gli Highlanders almeno fino al 2021 un giocatore importante e che sarebbe potuto finire nel mirino di club inglesi, francesi e giapponesi per i prossimi anni, come successo ad altri suoi compagni di squadra o nazionale – Ben Smith, Owen Franks, Kieran Read, Luke Whitelock e Milner-Skudder andranno via al termine della stagione, per citarne alcuni.

A questa lista bisogna aggiungere il nome di Ryan Crotty, che ha ufficialmente annunciato la sua decisione di lasciare la Nuova Zelanda al termine del Mondiale per trasferirsi in Giappone e giocare con i Kubota Spears. “Gli All Blacks, i Crusaders e Canterbury sono stati una parte molto importante della mia vita e sono grato per ogni opportunità – ha detto Crotty, centro classe 1988 e 44 volte All Black in carriera fino a questo momento – Christchurch sarà sempre la mia casa, ma non vedo l’ora di affrontare una nuova sfida nella Top League con i Kubota Spears”.

Crotty, per diverso tempo una riserva nelle gerarchie di Hansen ma stabilmente tra i titolari dal 2016, ha vinto due Super Rugby da vice capitano con i Crusaders ed è molto apprezzato per le sue qualità tattiche sia in attacco sia in difesa. “Crotts è un leader eccezionale della nostra trequarti e ha offerto prestazioni costanti per oltre un decennio – ha detto Scott Robertson, coach dei Crusaders –  Siamo fortunati ad averlo un’altra stagione per arrivare a nuovi importanti traguardi, prima che parta per il Giappone”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Gli infiniti viaggi dei Sunwolves

Quanti aerei cambiano i nipponici per le trasferte del Super Rugby? Lo ha riassunto in un tweet Harumichi Tatekawa

18 giugno 2019 Foto e video
item-thumbnail

Cosa è successo nell’ultima giornata del Super Rugby 2019

Alla fine la Nuova Zelanda ha portato ancora quattro squadre ai playoff. E poi la vittoria allo scadere degli Sharks, il ritorno dei Bulls e molto alt...

16 giugno 2019 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby 2019: il tabellone dei playoff

Le vittorie di Bulls, Chiefs, Highlanders e Sharks hanno definito i quarti di finale, che inizieranno il prossimo weekend

15 giugno 2019 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Malcolm Marx rinnova il contratto e si prende un periodo sabbatico dopo la RWC

Il nuovo contratto tutelerà il giocatore concedendogli sei mesi di pieno recupero

14 giugno 2019 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Nehe Milner-Skudder dovrà essere operato per la terza volta

Sempre alla spalla, la stessa già operata nel 2016 e nel 2017. Il trequarti non gioca dallo scorso novembre

11 giugno 2019 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Cos’è successo nella penultima giornata di Super Rugby

Jaguares e Brumbies hanno vinto le rispettive Conference. Ancora da decidere gli ultimi slot per i playoff

9 giugno 2019 Emisfero Sud / Super Rugby