A Dubai un doppio appuntamento con il Sevens mondiale

Le World Series da giovedì 29 a sabato 1 negli Emirati Arabi, sia con il torneo maschile che femminile.

ph. World Rugby

Tornano in campo, a Dubai, le Nazionali protagoniste delle Sevens World Series.
L’appuntamento negli Emirati Arabi rappresenta l’avvio della stagione maschile 2018-2019, mentre il circuito femminile aveva esordito lo scorso mese a Glendale (Stati Uniti), con la vittoria delle Black Ferns neozelandesi.

Sarà delle donne il primo kick off, in programma giovedì 29 novembre alle 9 con la sfida tra Francia e Spagna, due tra le realtà europee più in crescita.
I match dei gironi femminili proseguiranno quindi per l’intera giornata, fino alle 20, senza soluzione di continuità.
Questi gli abbinamenti della prima fase: nella Pool A saranno Irlanda, Russia e Kenya a sfidare la Nuova Zelanda, capolista e favorita; la Pool B, forse la più imprevedibile, vedrà di fronte Stati Uniti, Australia, Inghilterra e Cina; in Pool C le sfide, anche queste potenzialmente a sorpresa, tra Canada, Francia, Spagna e Fiji.

Il calendario delle Women’s Series a Dubai prevede quindi le sfide ad eliminazione diretta nella giornata di venerdì 30: quarti di finale dalle 6 del mattino ora italiana, semifinali alle 10:28 e 10:50; finale Challenge alle 13:24, a seguire finale per il bronzo e finalissima, il cui calcio d’inizio è in programma alle 14:15.

Le Black Ferns puntano a proseguire nella serie di vittorie accumulate tra la tappa d’esordio e, in estate, alla Coppa del Mondo, entrambe disputate negli States. In squadra la giovane stella Michaela Blyde, che lo scorso weekend ha ricevuto a Montecarlo il premio come miglior giocatrice Sevens dell’anno 2018, bissando il successo dell’anno precedente. Sarà invece assente, per infortunio (e conseguente operazione) Portia Woodman, indiscussa leader della squadra, al pari di Niall Williams, anche lei ko.
Alle spalle delle neozelandesi, proveranno a ripetere la corsa (almeno) verso il podio sia gli Stati Uniti, argento sul campo di casa, che il Canada, anche se la Francia e soprattutto l’Australia (campionesse in carica) punteranno a migliorare il piazzamento di Glendale, per restare in corsa nella classifica generale.

Il Sevens maschile riparte invece dalla sfida “all’ultima gara” dello scorso anno a Parigi tra Sudafrica e Fiji, con i Blitzboks che ambiscono a conservare il primato conquistato al fotofinish.
Terzi incomodi, però, gli All Blacks, che hanno dominato la Coppa del Mondo e vogliono quest’anno concorrere anche per il titolo finale delle Series.
E le europee? Riusciranno -Inghilterra in testa (quinta lo scorso anno)- a spezzare, almeno in parte, il dominio australe e, in generale, a farsi spazio nel torneo?

I sorteggi dei gironi di Dubai -calcio d’inizio venerdì 30 alle 6 e gare fino alle 18, ora italiana- hanno riservato alcuni incroci interessanti fin dalla prima fase.
In Pool A il Sudafrica non dovrebbe avere, almeno sulla carta, difficoltà a qualificarsi, dovendosi confrontare con Argentina, Samoa e Zimbabwe. Analogamente nella Pool B i campioni olimpici di Fiji fronteggeranno il Kenya, la Scozia e la Francia: tutte avversarie di livello minore, per quanto imprevedibili negli scontri singoli.
La Pool C vede favorite la Nuova Zelanda e gli Stati Uniti di Perry Baker (anch’egli riconfermato Sevens Player of the Year la scorsa settimana) rispetto a Spagna e Galles. Completa il quadro la Pool D, dove Australia e Inghilterra dovranno giocarsi il passaggio di turno con il Canada, oltre a sfidare il Giappone.

Le gare ‘knock out’ maschili sono quindi tutte in programma sabato 1 dicembre. Si inizia alle 6:30 ora italiana con la parte bassa del tabellone (Challenge Trophy); dalle 8 alle 9:30 i quarti di finale; alle 11:22 la prima semifinale; alle 16 la finale terzo posto e alle 16:30 la sfida per l’oro.

Le Sevens World Series sono trasmesse in streaming gratuito sulla pagina Facebook ufficiale e sul sito di World Rugby nella sezione dedicata, dove si trovano anche tutti i calendari dettagliati delle varie sfide in programma.

Men’s Series – Dubai 2018

Gironi
Pool A: Sudafrica, Argentina, Samoa, Zimbabwe
Pool B: Fiji, Kenya, Scozia, Francia
Pool C: Nuova Zelanda, Stati Uniti, Spagna, Galles
Pool D: Australia, Inghilterra, Canada, Giappone

Women’s Series – Dubai 2018

Gironi
Pool A: Nuova Zelanda, Irlanda, Russia, Kenya
Pool B: Stati Uniti, Australia, Inghilterra, Cina
Pool C: Canada, Francia, Spagna, Fiji

Classifica: Nuova Zelanda 20, Stati Uniti 18, Canada 16, Francia 14, Australia 12, Irlanda 10, Russia 8.

Francesco Rasero

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Olimpiadi: dove si vedono le finali del torneo maschile di rugby a 7

A Tokyo sono in Palio le medaglie: ecco dove si vedono le finali del rugby seven alle olimpiadi

27 Luglio 2021 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Sevens: tornano le World Series 2021, nell’anno delle Olimpiadi

Annunciato il ritorno delle World Rugby Sevens Series, con appuntamento a Parigi in maggio e il resto dei campionati dopo le Olimpiadi estive. Novità ...

item-thumbnail

Semi Radradra alle Olimpiadi, le Fiji ci provano

Il centro dei Bristol Bears vorrebbe provare a portare la seconda medaglia olimpica al suo paese

6 Gennaio 2021 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Tokyo 2020: il calendario del rugby seven alle Olimpiadi

Ecco giorni e orari per le partite del torneo olimpico di rugby a sette: sei date da cui aspettarsi grande spettacolo

18 Luglio 2020 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Gli All Blacks Sevens conquistano l’oro a Vancouver

I neozelandesi superano in finale l’Australia dopo aver vinto la sfida con il Sudafrica, principale rivale in classifica generale. Terzo il Canada in ...

item-thumbnail

Sevens World Series, nel weekend torna il circuito mondiale a sette

Sabato e domenica, 7 e 8 marzo, scendono di nuovo in campo le Nazionali maschili delle Sevens World Series, con sfida per il vertice tra All Blacks e ...