Italia-All Blacks, le dichiarazioni di Conor O’Shea e di Leonardo Ghiraldini

Il ct irlandese e il capitano azzurro hanno parlato al termine della sfida persa dagli azzurri per 3-66

ph. Sebastiano Pessina

Roma – Al termine della partita persa dall’Italia contro gli All Blacks, Conor O’shea ha esaminato il match ai microfoni di DMAX. Ecco le sue parole: “Sapevamo prima della partita che squadra fossero loro: hanno un gioco di alto livello fatto di offload. Durante il primo tempo la partita è girata sul 3-12 quando su una mischia gli è stato assegnato una penalità che poteva essere fischiata a nostro favore, ma questo non avrebbe cambiato comunque le cose. Sono andati a segno cavalcando il momentum e per noi è stato troppo difficile stargli vicino. I ragazzi comunque hanno combattuto e questa sfida è arrivata al termine di quattro settimane lunghe e non facili.
Il bilancio? Difficile farlo adesso. Analizzando il lungo periodo abbiamo vinto contro squadre come Fiji, Giappone e Georgia, ma questi team sono a un livello differente. Contro l’Australia abbiamo fatto bene, anche se ci è mancato qualcosa e un po’ di fortuna. Dobbiamo imparare a essere realisti.
Sono deluso, perchè sono competitivo come persona, ma sappiamo cosa dobbiamo fare e andremo avanti: come sempre”.

In conferenza stampa

“Hanno dimostrato di essere la squadra più forte del mondo. Allo stesso tempo dovremo vedere cosa abbiamo sbagliato, che è l’unico modo per crescere. Abbiamo fatto un grande lavoro questa settimana – ha detto il capitano Ghiraldini – Questo gruppo è insieme da un mese, abbiamo preparato al meglio questa partita ma poi gli errori sono stati fatti anche a causa dell’avversario che avevamo di fronte. Se si vede come hanno segnato, le loro qualità sono indiscutibili”.

“Abbiamo subito spesso gli impatti, abbiamo avuto delle opportunità nel primo tempo. Non è una questione di momenti, ma un filone unico in cui loro hanno preso confidenza. In difesa eravamo in difficoltà, ma merito anche loro”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Cosa ci lascia il Sei Nazioni 2019 dell’Italia

Un'analisi dell'ennesimo torneo senza vittorie della nazionale: la redazione risponde ad alcune domande fondamentali

19 marzo 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: per Leonardo Ghiraldini rottura del crociato del ginocchio destro

Il Tolosa e lo staff medico della nazionale valuteranno insieme il piano per l'intervento e la riabilitazione

18 marzo 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: le dichiarazioni di Alessandro Zanni e Federico Ruzza dopo Italia-Francia

Il friulano, all'ultima nel torneo: "I giovani devono imparare la lezione di oggi: ogni occasione deve essere colta"

17 marzo 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: il dopo Italia-Francia con O’Shea e Parisse

L'allenatore e il capitano (a un certo punto visibilmente commosso) hanno parlato davanti ai giornalisti della sala stampa dell'Olimpico

16 marzo 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: non basta la peggior Francia, l’Italia perde 14-25 a Roma

Gli azzurri sprecano davvero tante occasioni, i Bleus le concretizzano tutte pur giocando una partita davvero negativa

16 marzo 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Italia-Francia, la grande occasione azzurra?

Se i Bleus dovessero confermare le difficoltà delle ultime settimane, la squadra di O'Shea potrebbe dire la sua. Kick-off alle 13:30

16 marzo 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale