Il tracollo francese? La colpa è del Top 14: firmato Henry e Papé

Dal giocatore e dall’ex ct parole dure sul campionato francese. Papé e Michalak annunciano l’addio alla nazionale

Action Images

Action Images

Il rugby francese paga il prezzo di un “ridiculous” campionato nazionale. Questa è la prima frase, la seconda è solo all’apparenza un po’ più morbida: “Credo che il problema sia molto più profondo. Noi giochiamo un campionato complicato che ci obbliga a giocare 40 partite in un anno. Stasera abbiamo giocato contro una squadra che di partite in un anno ne gioca 20, che sta assieme per tanti tanti mesi e che vive quasi come un club”.
La prima frase è di Sir Graham Henry, che dopo il quarto di finale del Mondiale di Cardiff che ha visto la Nuova Zelanda travolgere la Francia, sottolinea come il Top 14 da un lato attrae alcuni dei migliori giocatori del mondo ma alla fine è un po’ come la Premier League inglese di calcio con l’Inghilterra che non vince nulla – nel pallone – da tantissimi anni a livelli di nazionale. Insomma, per il ct campione del mondo 2011 il Top 14 è un grosso problema per la Francia.

 

La seconda frase che abbiamo riportato è di Pascal Papé, francese e giocatore del Top 14, che arriva a dire – stringi stringi – cose non poi così diverse. Certo il giudizio di Henry è di quelli che non lasciano assoluzione: “Il Top 14 è spinto da tv e sponsor ma è una competizione povera. La migliore pagata da un punto di vista professionale, ma alla fine sono gli stipendi sono troppo alti e non produce grandi giocatori perché sono male allenati. Lo avete visto anche a Cardiff: i francesi ci hanno provato ma non erano dello stesso livello dei nostri ragazzi”.
Papé – che ha annunciato il ritiro dal rugby internazionale, al pari dell’infortunato Michalak (mentre Dusautoir ha detto che ancora non ha deciso) – chiede un intervento, ma avverte: “Non ci sono soluzioni magiche”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rugby World Cup 2015: polverizzati i numeri delle precedenti edizioni

Pubblicato il report sull'impatto economico degli ultimi Mondiali. E le cifre sono da record

24 Maggio 2016 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Joubert e la fuga dopo Scozia-Australia: l’ho fatto per tutelare il contesto, non me stesso

Il fischietto sudafricano torna sulla controversa uscita dal campo al termine del quarto di finale iridato

15 Aprile 2016 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

2015, un anno mondiale: 12 cartoline per rivivere la Rugby World Cup

Trionfi di squadra e record personali, amicizie, abbracci e spettacolo. Cosa ci lascia l'evento che ha dominato l'anno ovale

31 Dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Matfield e la sconfitta col Giappone alla RWC: “La peggior settimana della vita”

Il veterano Springboks ripensa alla clamorosa sconfitta e a come il gruppo si è ripreso

29 Dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Rugby World Cup 2015: ecco i risultati (negativi) dell’anti doping

World Rugby ha reso noti i risultati dei 468 campioni analizzati

2 Dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Post RWC 2015: Jonathan Kaplan mette dietro i pali i suoi colleghi fischietti

Uno dei più stimati arbitri di sempre analizza il torneo dal punto di vista di chi l'ha diretto. E le ombre superano le luci...

20 Novembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015