Franchigie e federazione gallese, il solco è sempre più profondo

Declinato l’invito a discutere con la WRU sull’ipotesi di contratto centralizzato. E hanno emesso una nota durissima

Non ci sarà l’incontro tra federazione gallese e le quattro franchigie celtiche. Lo hanno annunciato ieri le quattro regions in una conferenza stampa congiunta in cui hanno declinato l’invito. Il summit era stato richiesto dalla WRU che voleva cercare di trovare un qualche accordo dopo i ripetuti scontri con Scarlets, Ospreys, Dragons e Blues. Scontri e frizioni che vanno avanti da mesi e che con il caso George North (che avrebbe già firmato per i Saints) ha raggiunto un nuovo apice. La federazione voleva riproporre l’idea di un contratto centralizzato ma le franchigie lo hanno nuovamente respinto dopo averlo già fatto la scorsa estate.
Le quattro regions, riunite nella Regional Rugby Wales, hanno letto un documento durissimo nei confronti della WRU. Si chiedono perché il Professional Rugby Game Board (PRGB, l’organismo creato ad hoc che doveva fare da camera di compensazione alle diverse volontà) si è riunito una sola volta il 17 dicembre scorso, hanno chiesto perciò un arbitrato indipendente che faccia chiarezza sulla vicenda. Hanno”deplorato il cinico comportamento” della federazione nella vicenda-North, hanno infine definito il contratto centralizzato per i giocatori come “un errato riflesso condizionato” che non aiuterà il rugby gallese, i club e gli stessi giocatori. Insomma, bocciatura su tutta la linea.
Qualche ora dopo la WRU ha emesso un comunicato piuttosto asettico, tutto sommato inutile, tendente a calmare un po’ le acque con cui si dichiara che la WRU desidera continuare la discussione con le regions per assicurare un futuro vincente per il rugby gallese e trattenere in Galles i talenti migliori.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Rugby World Cup 2027: il nuovo sistema di qualificazione, come funzionano i sorteggi e in quale fascia può finire l’Italia

L'allargamento a 24 squadre cambia radicalmente l'avvicinamento al Mondiale in Australia: ecco tutte le modifiche

24 Luglio 2024 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Ben 3 italiani nel XV della settimana di Planet Rugby

La prestazione degli Azzurri ha avuto importanti riscontri anche all'estero: altri 3 Azzurri, inoltre, sono stati citati pur non essendo inseriti in f...

item-thumbnail

Ben Youngs ha rivelato di aver subito un’operazione al cuore

Il mediano di mischia inglese ha detto di aver sofferto di una grave aritmia cardiaca

24 Luglio 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

A Chicago sarà ancora All Blacks-Irlanda: la rivincita del 2016

Al Soldier Field dovrebbe andare in scena il remake della storica vittoria degli Irish sui Tuttineri

item-thumbnail

Benetton, Tiziano Pasquali: “L’idea è quella di alzare un trofeo”

Il pilone romano spiega quali sono le ambizioni personali e del club biancoverde

item-thumbnail

Benetton, Amerino Zatta: “Ogni anno ci siamo prefissati di fare un gradino alla volta”

Il presidente dei Leoni presenta la stagione 24/25 sia di URC che di Champions Cup