Sei Nazioni 2024: le reazioni della stampa estera al pareggio tra Francia e Italia

Commenti pesantissimi dei giornali transalpini, mentre la stampa internazionale elogia la grande prestazione difensiva dell’Italia e discute sulla possibilità che il calcio di punizione di Garbisi potesse essere ripetuto

Sei Nazioni 2024: le reazioni della stampa estera al pareggio tra Francia e Italia (ph. Sebastiano Pessina)

Sei Nazioni 2024: le reazioni della stampa estera al pareggio tra Francia e Italia (ph. Sebastiano Pessina)

“Perduti”, “A terra”, Assolutamente nulli”: sono solo alcuni titoli della stampa francese dopo Francia-Italia, sfida della terza giornata del Sei Nazioni 2024 terminata in parità. Titoli che ricordano molto quelli post 2011, quando il celeberrimo “Vacanze Romane” venne punito da una strepitosa prestazione dell’Italia al Flaminio, e il titolo del giorno dopo fu l’altrettanto celebre “Total fiasco”.

Oltralpe, la delusione è fortissima per una partita che nei primi 40 minuti sembrava assolutamente dominata – ma senza mai scappare nel punteggio – e che nel secondo tempo si è gradualmente trasformata in un incubo, fino al pareggio italiano e al calcio finale di Garbisi che avrebbe potuto addirittura sancire una clamorosa sconfitta.

Leggi anche: Sei Nazioni 2024: le pagelle di Francia-Italia

Francia-Italia: le reazioni della stampa francese

Durissima l’analisi di Renaud Bourel sulle pagine de L’Equipe: “I Bleus sono arrivati a pochi centimetri da una sconfitta davvero imbarazzante contro l’Italia. Il pareggio, però, non cambia la situazione di una squadra che sembra sempre più preda del dubbio”.

La testata francese è stata altrettanto pesante anche nelle sue pagelle: 4.5 alla squadra, “salvando” dalla gogna mediatica il solo Posolo Tuilagi premiato con il 6, mentre a Danty – colpevole dell’espulsione che ha cambiato la partita – ha rifilato un pesantissimo 2.

Pesantissimo anche il Midi Olympique, che considera “Lucu, Woki e Danty il simbolo del naufragio dei Blues”, e assegna voti pesantissimi: dall’1.5 di Danty al 5.5 di Boudehent. Unica sufficienza per Francois Cros. Votacci per Lucu (2.5), Jalibert (3), Woki (3) e tanti altri. Molto pesante, in particolare, il giudizio sull’espulsione di Danty: “Purtroppo ha perso il controllo, non chinandosi per placcare Brex, cosa che gli è valsa un cartellino rosso molto logico. In linea con il suo pessimo inizio di stagione, questo rosso può compromettere il suo futuro in maglia Bleus”.

Anche nella sua versione online, Rugbyrama, i commenti sono altrettanto duri: “Irriconoscibili, i Bleus sono stati a un passo da una sconfitta storica contro l’Italia. Sembra lontana la generazione d’oro…”.

Leggi anche: Francia-Italia: il calcio di Paolo Garbisi andava ripetuto?

Francia-Italia: le reazioni della stampa internazionale

La stampa internazionale ha elogiato la grande difesa dell’Italia, ma ha anche fatto notare l’inconsistenza della Francia durante un primo tempo dominato: “La Francia si è accampata nella metà campo italiana per gran parte del primo tempo, ma le cose non sono andate per il verso giusto. Non sono riusciti a sfondare la difesa degli ospiti, e una combinazione di fattori ha fatto sì che le cose non andassero secondo i piani per i Bleus” scrive Planet Rugby.

“Gli Azzurri sono stati solidi a contatto e sembravano crescere man mano che la partita andava avanti. Ciò ha portato il panico nelle fila dei francesi, e i loro piani sono saltati quando hanno perso Matthieu Jalibert per infortunio e Jonathan Danty per indisciplina. L’Italia ha ‘vinto’ il secondo tempo con lo stesso margine dei francesi nel primo (10-3) ma avrebbe dovuto davvero vincere la partita”.

La domanda della BBC è molto semplice: “La Francia è in crisi?”. Secondo la testata britannica, i Blues non si sarebbero ancora ripresi dallo smacco di Parigi 2023: “Dopo la sconfitta ai quarti di finale contro il Sudafrica, la Francia è stata sconfitta anche dall’Irlanda a Marsiglia e non è riuscita a convincere nella controversa vittoria a Murrayfield. Jonathan Danty è stato il secondo giocatore dopo Paul Willemse ad essere espulso il questo Sei Nazioni, questo indica la loro frustrazione”.

“La Francia è tornata indietro, sembra più fisica ed emotiva, ma in attacco è stata gravemente carente”, ha aggiunto sempre alla BBC Sam Warburton.

Tante discussioni anche sul calcio di punizione finale di Garbisi. Il Telegraph ha riportato le parole di Marius Goosen, allenatore della difesa dell’Italia, secondo cui il calcio andava ripetuto, e anche Rugbydump si è chiesto se il penalty potesse essere riassegnato. Anche per l’apertura irlandese Ian Madigan, 30 caps con l’Irlanda e 3 Champions Cup con Leinster, il calcio andava ripetuto: “Una volta che il giocatore francese supera i dieci metri, si tratta di un’infrazione. Come minimo lo shot clock avrebbe dovuto essere resettato a 60 secondi, e secondo il regolamento il secondo penalty doveva essere assegnato sul punto in cui i francesi hanno commesso il fallo. Si può vedere chiaramente il francese avanzare mentre Garbisi sta calciando, e questo disturba la tua visuale come calciatore”.

Anche sui social sono state tante le reazioni degli addetti ai lavori. In particolare, colpisce quella di Ian McInley, ex mediano d’apertura dell’Italia, che ha ricondiviso il risultato del match scrivendo “Il mio cuore” e aggiungendo l’emoticon di un cuore spezzato.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: la classifica dopo il secondo turno, balzo dell’Italia

La vittoria in Irlanda rilancia le Azzurre, e non solo nel ranking

item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile: la sanzione disciplinare a Sarah Beckett dell’Inghilterra

La giocatrice inglese si era resa protagonista di un intervento scorretto ai danni di Michela Sillari

item-thumbnail

Sei Nazioni: Lorenzo Pani candidato per la miglior meta del Torneo

Tra le quattro marcature in corsa per il titolo di più bella c'è quella dell'Azzurro contro il Galles