Coppe europee: le 4 partite del venerdì sera

Due in Champions e due in Challenge. Zebre alla finestra per i risultati di Biarritz e Newcastle, rivali nel girone A

Rainbow Cup: gli highlights di Zebre-Munster. PH: Massimiliano Carnabuci

Coppe europee, le preview dei match di venerdì 14 gennaio – ph. Massimiliano Carnabuci

Il venerdì delle coppe europee è l’antipasto nobile ad un weekend pieno di rugby e decisivo sia per la Champions che per la Challenge Cup.

Venerdì 14 gennaio si giocano due gare per ciascuna delle competizioni: Munster sarà di scena a Castres, gli Harlequins vanno a Cardiff, il Biarritz ospita il Newcastle e il Brive attende Pau.

Tutte le gare si giocano alle ore 21:00, con la partita fra Castres e Munster che passa in diretta TV sui canali Sky. Tutte le altre sono visibili in streaming pay-per-view sul sito di EPCR TV.

Leggi anche: Rugby in diretta: il palinsesto in tv e streaming del weekend dal 14 al 16 gennaio

Castres v Munster

Non fu bella ma fu accesa la gara di andata fra queste due formazioni al Thomond Park di Limerick. Il Munster riuscì a spuntarla, ma rischiò di farsi intrappolare da un Castres viscoso, machiavellico e, sostanzialmente, sporco.

La squadra francese è in grado di rendere la partita sgradevole a qualsiasi avversario e, ultimamente, anche a qualsiasi arbitro, messo in difficoltà dalla montagna di caos fisico e verbale che i giocatori sono capaci di generare ad ogni punto d’incontro.

Castres però si presenta con una squadra infarcita di seconde linee, con Rory Kockott in panchina e Benjamin Urdapilleta neanche tra i convocati. C’è tuttavia Filipo Nakosi all’ala, pericolo pubblico numero uno per la difesa irlandese.

Il Munster affida le chiavi della regia al giovane Jack Crowley, numero 10 classe 2000 con in mano il futuro della franchigia. Per lui è la seconda gara consecutiva da titolare.

Lo scontro, però, sarà soprattutto davanti, dove Munster dovrà far valere la qualità, la quantità e l’esperienza delle proprie seconde e terze linee.

Castres: 15 Thomas Larregain, 14 Antoine Zeghdar, 13 Thomas Combezou, 12 Pierre Aguillon, 11 Filipo Nakosi, 10 Ben Botica, 9 Santiago Arata Perrone, 8 Baptiste Delaporte, 7 Simon Meka, 6 Mateaki Kafatolu, 5 Jack Whetton, 4 Loic Jacquet (c), 3 Antoine Guillamon, 2 Brice Humbert, 1 Antoine Tichit
A disposizione: 16 Pierre Colonna, 17 Julius Nostadt, 18 Matthew Tierney, 19 Ryno Pieterse, 20 Hugo Hermet, 21 Rory Kockott, 22 Louis Le Brun, 23 Bastien Guillemin

Munster: 15 Mike Haley, 14 Andrew Conway, 13 Chris Farrell, 12 Rory Scannell, 11 Keith Earls, 10 Jack Crowley, 9 Conor Murray, 8 Gavin Coombes, 7 Jack O’Donoghue, 6 Peter O’Mahony (c), 5 Tadhg Beirne, 4 Fineen Wycherley, 3 Stephen Archer, 2 Niall Scannell, 1 Dave Kilcoyne
A disposizione: 16 Diarmuid Barron, 17 Jeremy Loughman, 18 John Ryan, 19 Jean Kleyn, 20 John Hodnett, 21 Craig Casey, 22 Jake Flannery, 23 Shane Daly

Leggi anche: Champions Cup: il ritorno di Cameron Redpath

Cardiff v Harlequins

Se da una parte la squadra favorita, anche in questa gara di Champions Cup, è quella in trasferta, attenzione al Cardiff, squadra che ha già un piede fuori dalla coppa ma ha dimostrato di avere un serbatoio infinito di orgoglio.

I due flanker, Jenkins e Lewis-Hughes, potrebbero far passare un brutto pomeriggio ai Quins sul punto d’incontro, mentre la linea arretrata straborda di qualità con Jarrod Evans a innescare due finalizzatori come Josh Adams e Owen Lane, due centri elettrici e fisici come Rey Lee-Lo e Uilisi Halaholo e un estremo sgusciante come Hallam Amos.

Per gli Harlequins, invece, la possibilità di ipotecare il passaggio del turno con una terza vittoria consecutiva.

Cardiff: 15 Hallam Amos, 14 Owen Lane, 13 Rey Lee-Lo, 12 Uilisi Halaholo, 11 Josh Adams, 10 Jarrod Evans, 9 Tomos Williams, 8 James Ratti, 7 Ellis Jenkins, 6 Shane Lewis-Hughes, 5 Seb Davies, 4 Josh Turnbull (c), 3 Dmitri Arhip, 2 Kirby Myhill, 1 Rhys Carré
A disposizione: 16 Torin Myhill, 17 Corey Domachowski, 18 Dillon Lewis, 19 Rory Thornton, 20 Will Boyde, 21 Lloyd Williams, 22 Rhys Priestland, 23 Ben Thomas

Harlequins: 15 Tyrone Green, 14 Louis Lynagh, 13 Joe Marchant, 12 Luke Northmore, 11 Cadan Murley, 10 Marcus Smith, 9 Danny Care, 8 Alex Dombrandt (c), 7 Tom Lawday, 6 James Chisholm, 5 Dino Lamb, 4 Matt Symons, 3 Will Collier, 2 Jack Walker, 1 Joe Marler
A disposizione: 16 Sam Riley, 17 Santiago Garcia Botta, 18 Simon Kerrod, 19 Hugh Tizard, 20 Viliami Taulani, 21 Jack Stafford, 22 Will Edwards, 23 Huw Jones

Biarritz v Newcastle Falcons

La gara di Challenge Cup fra Biarritz e Newcastle Falcons coinvolge in maniera indiretta le Zebre. La franchigia di Parma tiferà per i francesi, primi nel girone A, e punterà a battere gli inglesi nello scontro diretto che si giocherà ad aprile. È una delle strade che gli italiani avrebbero per riaprire il discorso qualificazione.

I baschi si presentano con una formazione che ha subito un discreto turnover, visto che in questo momento la priorità sembra essere il Top 14, dove la squadra è all’ultimo posto in classifica. I profili più interessanti della squadra sono quelli del georgiano Tornike Jalagonia, del numero 10 inglese Brett Herron e del veterano Steffon Armitage.

I Falcons, dove Marco Fuser continua a rimanere fuori dai 23, ci credono di più, e mettono in campo una squadra vicina a quella di maggior valore. Li capitanerà Mike Brown, mentre in prima linea si rivede il tallonatore recentemente diventato internazionale per l’Inghilterra, Jamie Blamire.

Biarritz: 15 Joe Jonas, 14 Steeve Barry, 13 Vincent Martin, 12 François Vergnaud, 11 Darly Domvo, 10 Brett Herron, 9 Kerman Aurrekoetxea, 8 Steffon Armitage (c), 7 Antoine Erbani, 6 Tornike Jalagonia, 5 Joshua Tyrell, 4 Evan Olmstead, 3 Giorgi Nutsubidze, 2 François Da Ros, 1 Baptiste Erdocio
A disposizione: 16 Bastien Soury, 17 Ushangi Tcheisvhili, 18 Luka Azariashvili, 19 Dave O’Callaghan, 20 Thomas Hebert, 21 Barnabé Couilloud, 22 Gilles Bosch, 23 Ilian Perraux

Newcastle Falcons: 15 Mike Brown (c), 14 Adam Radwan, 13 George Wacokecoke, 12 Peter Lucock, 11 Nathan Earle, 10 Brett Connon, 9 Sam Stuart, 8 Callum Chick, 7 Connor Collett, 6 Gary Graham, 5 Rob Farrar, 4 Greg Peterson, 3 Mark Tampin, 2 Jamie Blamire, 1 Adam Brocklebank
A disposizione: 16 George McGuigan, 17 Conrad Cade, 18 Logovi’i Mulipola, 19 Will Montgomery, 20 Josh Basham, 21 Cam Nordli-Kelemeti, 22 William Haydon-Wood, 23 Luther Burrell

Leggi anche: Benetton: tanti azzurri in campo contro i Dragons, un debuttante assoluto nei 23

Brive v Pau

Derby francese fra Brive e Pau, squadre di medio-bassa classifica del Top 14 che non esitano a svuotare le panchine per la loro sfida di Challenge Cup.

Fra i bianconeri ci sarà spazio dalla panchina per l’Azzurro Pietro Ceccarelli, uno dei due italiani impiegati nel weekend dalle squadre straniere insieme a Federico Mori.

La squadra di casa è leggermente favorita, ma occhio alla qualità di alcuni giocatori fra gli ospiti, fra i quali spicca la qualità del terza linea tedesco-samoano Giovanni Habel Kuffner e del 19enne mediano di apertura Thibault Debaes.

Brive: 15 Thomas Laranjeira (c), 14 Pierre Tournebize, 13 Wesley Douglas, 12 Sevanaia Galala, 11 Joris Jurand, 10 Tedo Abzhandadze, 9 Paul Abadie, 8 Dylan Lam, 7 Matthieu Voisin, 6 Steevy Cerqueira, 5 Mitch Lees, 4 Victor Lebas, 3 Luka Japaridze, 2 Péniami Narisia, 1 Daniel Brennan
A disposizione: 16 Vano Karkadze, 17 Wesley Tapueluelu, 18 Pietro Ceccarelli, 19 Andrés Zafra Tarazona, 20 Otari Giorgadze, 21 Enzo Sanga, 22 Tanguy Lacoste, 23 Seta Tuicuvu

Pau: 15 Thomas Carol, 14 Vincent Pinto, 13 Vaea Tutuila Vaea, 12 Jale Vatubua (c), 11 Daniel Ikpefan, 10 Thibault Debaes, 9 Clovis Lebail, 8 Giovanni Habel Kuffner, 7 Thibaut Hamonou, 6 Reece Hewat, 5 Julien Delannoy, 4 Hugo Auradou, 3 Maks van Dyk, 2 Rayne Barka, 1 Rémi Seneca,
A disposizione: 16 Youri Delhommel, 17 Téo Bordenave, 18 Kévin Yaméogo, 19 Martin Puech, 20 Hubert Texier, 21 Alexis Levron, 22 Clément Mondinat, 23 Eoghan Barrett

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

La preview della finale di Challenge Cup tra Gloucester e Sharks

I sudafricani per fare la storia, gli inglesi per tornare ad alti livelli dopo tante stagioni difficili: a Londra sarà una grande sfida

24 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: la formazione degli Sharks che affronta il Gloucester

Il XV sudafricano per la finale di Londra sarà capitanato da Eben Etzebeth

23 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: la formazione di Gloucester per la finale di Londra

Il XV iniziale degli inglesi che affronteranno gli Sharks al Tottenham Hotspur Stadium

23 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Champions e Challenge Cup: sede, calendario, orari e arbitri delle finali europee

Tutto il programma delle finali Gloucester-Sharks e, soprattutto, Leinster-Tolosa

21 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: la corsa del Benetton Rugby finisce a Gloucester

Ai trevigiani non basta una prestazione coraggiosa, i padroni di casa vincono e conquistano la finale

4 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Gli Sharks sono la prima finalista di Challenge Cup: Clermont sconfitto dopo una semifinale incredibile

Al Twickenham Stoop passano i sudafricani 32-31: decidono una meta di Mapimpi a 10' dalla fine e soprattutto gli strepitosi calci di un perfetto Siya ...

4 Maggio 2024 Coppe Europee / Challenge Cup