Il 2021 degli All Blacks: due sfide in più in autunno? E se l’Italia non potrà andare in trasferta a giugno?

Dalla Nuova Zelanda arrivano voci importanti relativamente al calendario dei tutti neri, che potrebbero tornare a sfidare avversari molto ricchi…

Interessanti novità sul 2021 degli All Blacks, comprese le partite contro l'Italia - ph. S. Pessina

Interessanti novità sul 2021 degli All Blacks, comprese le partite contro l’Italia – ph. S. Pessina

Dalla Nuova Zelanda arrivano importanti aggiornamenti riguardo il 2021 degli All Blacks. Il New Zealand Herald ha svelato come la squadra più famosa al mondo stia per aggiungere due partite al proprio autunno internazionale, che dovrebbe tra l’altro vederli in scena anche in Italia contro gli azzurri. Le due date identificate sono quelle del 23 e 30 ottobre prossimi, e se nella seconda occasione si giocherà al Millennium Stadium di Cardiff contro il Galles, in quella che è una “classica” è la prima a risultare più succosa. Secondo quanto riportato dalla stampa infatti sembra alle porte l’ufficializzazione di un test match contro gli Stati Uniti, una partita che chiaramente avrebbe importanza economica ancora prima che sportiva.

Leggi anche: Il probabile calendario 2021 dell’Italia, con la tripla sfida alla Nuova Zelanda

Sembra che lo stadio individuato per la gara sia quello di Las Vegas, l’Allegiant Stadium, un gioiello da 70.000 posti che è stato costruito un anno fa per ospitare le partite dei Raiders, formazione della NFL. Bisognerà attendere anche il calendario della lega di football per sapere se ci sarà posto quel giorno nel Nevada, ma sicuramente sarebbe un match dal forte impatto soprattutto per la diffusione del marchio All Blacks negli Stati Uniti. L’ultima volta è stata quella di Chicago, sette anni fa, quando al Soldier Field i tutti neri batterono le Eagles per 74 a 6.

Queste due partite, aggiunte al calendario internazionale di novembre, porterebbero in cassa circa 2-3 milioni di dollari neozelandesi, tra diritti tv, sponsor e vendita dei biglietti.

Attenzione però anche all’estate degli All Blacks, quando come noto da tempo sono in programma due test-match con l’Italia e uno contro le Fiji. Se, per questioni legate alla pandemia, gli azzurri non saranno in grado di andare dall’altra parte del mondo per il tour neozelandese, il New Zealand Herald riporta come si potrebbe “raddoppiare” la sfida con le Fiji (una è già in programma) e replicare la gara Isola Nord-Isola Sud già vista lo scorso anno, così da coprire comunque i tre fine settimana di gara.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Marco Zanon verso le Summer Series: “Un privilegio giocare con l’Italia. Esperienza in Top 14 decisiva”

Terminata la stagione col Benetton e il primo raduno con la Nazionale, il centro guarda alle sfide con Samoa, Tonga e Giappone

item-thumbnail

Summer Series: i convocati della Francia per il tour sudamericano

Selezione decisa da coach Galthié ancor più larga e ricca di novità rispetto alla precedente

item-thumbnail

Test Match: i Barbarians battono le Fiji 45-32

A Twickenham la selezioni a inviti segna sette mete contro le quattro degli isolani

item-thumbnail

Test Match: a Twickenham il Sudafrica supera il Galles 41-13

Cinque mete per i campioni del mondo in carica che travolgono i dragoni nel secondo tempo

item-thumbnail

L’Inghilterra maltratta il Giappone di Eddie Jones

Gli uomini di Borthwick segnano otto mete e si impongono con un netto 17-52

item-thumbnail

Galles: un giocatore lascia il ritiro volontariamente e Warren Gatland finisce al centro delle polemiche

Il tallonatore Sam Parry è andato via dal camp di allenamento perchè si è sentito non rispettato