Pro14, Zebre: Michael Bradley ha vinto il premio come Coach of the Season

Il tecnico dei multicolor ottiene un ambito riconoscimento

Pro14, Zebre: Michael Bradley ha vinto il premio come Coach of the Season

Pro14, Zebre: Michael Bradley ha vinto il premio come Coach of the Season (Ph. Massimiliano Carnabuci)

Per le Zebre, nell’attesa del kick off della sfida valida per gli ottavi di finale della Challenge Cup contro Bath (in programma oggi alle 16 allo stadio Lanfranchi di Parma, ndr), è un grande giorno.

Michael Bradley ha infatti vinto il premio come Coach of the Season relativo al Pro14 2020/2021 venendo votato da tutti i colleghi del torneo celtico; cosa che a livello italiano era già capitata a Kieran Crowley con il Benetton Rugby nel 2018/2019.

Leggi anche, Challenge Cup: la preview di Zebre-Bath, ci si gioca tutto in ottanta minuti

Il messaggio che vuole arrivare con questa nomina – si legge sul comunicato pubblicato sul sito ufficiale del torneo – è che, nonostante le Zebre non siano state in competizione per i grandi traguardi finali, la squadra è riuscita a lavorare in condizioni difficili portando a casa quattro vittorie.

I multicolor hanno ottenuto il 25% delle vittorie nelle gare a disposizione dovendo alle volte disporre di un roster decimato dalle assenze internazionali e dagli infortuni trovando comunque il modo di offrire sul campo prestazioni di ottimo livello.

Pro14, Zebre: Michael Bradley ha vinto il premio come Coach of the Season

“Ricevere questo premio – ha dichiarato coach Bradley – mi rende contento e orgoglioso: è un riconoscimento che vorrei condividere con Andrea Moretti e Fabio Roselli. Il riconoscimento ci ripaga di tutti gli sforzi fatti nel corso della stagione dove abbiamo provato a lavorare con il gruppo cercando un rugby piacevole ed entusiasmante”.

“Da questo momento dobbiamo ripartire credendo ancora di più nel progetto e in noi stessi ringraziando chi ci sta dando fiducia in società”.

Pro14, Zebre: Michael Bradley ha vinto il premio come Coach of the Season

“Quello che hanno passato i club in Italia nel primo periodo dell’emergenza, non è stato un periodo facile. Vedere – afferma David Jordan, direttore del Pro14 – però come le Zebre siano ripartite, grazie allo staff tecnico e al management, dev’essere incoraggiante per tutti”.

Tutti i premi della stagione 2020/2021 del Pro14

Miglior giocatore: Marcell Coetzee (Ulster)
Miglior allenatore: Michael Bradley (Zebre Rugby)
Miglior giovane: Scott Penny (Leinster)
Premio del presidente: Dr Vincenzo Ieracitano (FIR), Dr Rod McLoughlin (IRFU), Dr James Robson (SRU), Clint Readhead (SARU) and Prav Mathema (WRU)
Scarpa d’oro per il miglior piazzatore: Stephen Myler (Ospreys)
Metaman: Alex Wootton (Connacht), Marcell Coetzee (Ulster) e Scott Penny (Leinster) 9 mete a testa
Miglior placcatore: Brok Harris (Dragons)
Uomo d’acciaio (più minuti giocati): Ashton Hewitt (Dragons)
Re dei turnover: Chris Cloete (Munster)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Gli avanti Luca Andreani e Ion Neculai giocheranno nelle Zebre

I due giocatori, reduci dall'avventura con l'Italia nel Sei Nazioni U20, hanno appena firmato il contratto centralizzato con la Federazione

item-thumbnail

Zebre: il punto sulla preparazione e sulla “vicenda Fiamme Oro”

La franchigia emiliana sta cercando di avvicinarsi nel migliore dei modi alla stagione 2021/2022

item-thumbnail

Zebre: inizia il raduno ma gli atleti delle Fiamme Oro per ora non si allenano

I cremisi vorrebbero ridefinire le linee guida dell'utilizzo dei giocatori

item-thumbnail

Ufficializzata l’amichevole tra Zebre e Petrarca a settembre

I ducali sfideranno i vice-Campioni d'Italia che hanno al contempo annunciato il loro programma di preparazione al Top10

16 Luglio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Zebre: a che punto è la rosa per la prossima stagione?

Uno sguardo al gruppo a disposizione di Michael Bradley