Sei Nazioni: Rhys Priestland torna col Galles dopo quattro anni?

Continua l’emergenza in casa dei Dragoni, e allora si riaprirebbero le porte al numero 10 che gioca a Bath

Sei Nazioni: Rhys Priestland potrebbe tornare a giocare con il Galles. PH: Sebastiano Pessina

Sei Nazioni: Rhys Priestland potrebbe tornare a giocare con il Galles. PH: Sebastiano Pessina

Visti i tanti problemi fisici legati a elementi cardine della squadra, ultimo dei quali Rhys Patchell, le convocazioni del Galles in vista del prossimo Sei Nazioni potrebbero essere a dir poco sorprendenti. La lista che Wayne Pivac diramerà nella giornata di mercoledì, potrebbe comprendere anche un giocatore che non veste la maglia dei Dragoni dal 2017, e che stando alle regole non dovrebbe nemmeno pensare al Sei Nazioni. Parliamo di Rhys Priestland, che dal 2015 gioca a Bath e che ha 50 caps col Galles, dunque dieci in meno di quelli che servirebbero per essere convocato militando in un campionato estero.

Leggi anche: Liam Williams squalificato, non potrà essere subito a disposizione nel Sei Nazioni per il Galles

Vista però la situazione complicata in casa gallese, oltre Manica parlano di una possibile deroga alla questione dei caps, anche perché il prossimo anno Priestland tornerà in patria e vestirà la divisa dei Cardiff Blues. Stando a quanto riporta la stampa gallese, ci sono concrete possibilità di un suo ritorno coi Dragoni, in una squadra che potrebbe anche tornare a vedere Lydiate (che è fuori dal giro della Nazionale dal 2018) e il tallonatore Ken Owens che “rischia” di venire schierato terza linea visti i tanti infortuni in quel ruolo. Sempre secondo le indiscrezioni, Priestland si gioca il posto con Jarrod Evans, che è più giovane di lui di dieci anni, e già occupa lo spot di numero 10 a Cardiff.

Leggi anche: Il calendario del Sei Nazioni 2021

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni