Sei Nazioni: l’Inghilterra sfiderà la Scozia con una maglia speciale

La RFU festeggia i 150 anni dalla fondazione, e ha svelato la divisa speciale che verrà usata per la Calcutta Cup: guardarla nel nostro articolo

La RFU, Federazione di Rugby Inglese, festeggia 150esimo anniversario nel 2021

La RFU, Federazione di Rugby Inglese, festeggia 150esimo anniversario nel 2021

Quando il prossimo 6 febbraio alle 17.45 Inghilterra e Scozia si sfideranno per la prima giornata del Sei Nazioni, e contestualmente per la Calcutta Cup, i padroni di casa vestiranno una maglia speciale, unica per l’avvenimento. La divisa celebrerà i 150 anni della fondazione delle federazione inglese e l’anniversario della prima sfida internazionale, giocata proprio contro la Scozia il 27 marzo 1871 a Raeburn Place, Edimburgo. La divisa dell’Inghilterra sarà ispirata a quella che 150 anni fa fu vestita per la prima volta, avrà un design tradizionale e la parte frontale “libera” dallo sponsor O2, che sarà invece posizionato sulla manica.

Leggi anche: Eddie Jones non avrà a disposizione un suo assistente per motivi di sicurezza

La maglia dell'Inghilterra per il 150esimo anniversario della RFU e l'esordio nel Sei Nazioni

La maglia dell’Inghilterra per il 150esimo anniversario della RFU e l’esordio nel Sei Nazioni

Un ristretto numero di queste divise sarà messo in vendita sui canali ufficiali della federazione inglese, e il Managing Director di Umbro Anthony Little ha commentato: “Siamo estremamente entusiasti di svelare questa maglia speciale. In questi 150 anni sia i giocatori che i tifosi hanno vestito la maglia bianca con grande orgoglio”. Come detto questa divisa sarà indossata solamente nella sfida contro la Scozia, poi per il resto del Sei Nazioni e della stagione l’Inghilterra tornerà al suo kit abituale.

Leggi anche: Il calendario del Sei Nazioni 2021

Questo comunque non spegne i fari sull’importantissimo anniversario dei 150 anni della fondazione della federazione inglese, che nacque il 26 gennaio 1871 al Pall Mall Restaurant (situato in Regent Street) dove ci fu un incontro tra 21 club, molti dei quali esistono ancora. Da quell’incontro vennero anche selezionati i 20 giocatori che avrebbero poi giocato in Scozia un paio di mesi dopo e va sottolineato come la RFU ha in programma tutta una serie di celebrazioni dedicate per ricordare l’evento.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021: in Inghilterra si aspettano che sia arrivato il momento di Paolo Odogwu

L'ala dei Wasps riuscirà a ottenere il suo primo caps a livello internazionale?

item-thumbnail

Sei Nazioni: l’Irlanda ritrova Jacob Stockdale verso la Scozia

Andy Farrell ha annunciato la lista dei 36 giocatori che prepareranno la sfida di Murrayfield prevista domenica pomeriggio

item-thumbnail

Sei Nazioni, Nacho Brex: “Col tempo cresceremo tanto”

Il centro ha raccontato le sue sensazioni dopo tre partite giocate nel Championship, parlando anche dei giocatori italo-argentini passati prima di lui

item-thumbnail

Sei Nazioni 2021: programma e dirette tv e streaming della quarta giornata

Gli azzurri apriranno il turno sabato 13 marzo, alle 15.15, in casa contro il Galles (diretta su DMAX)

item-thumbnail

Sei Nazioni 2021, Francia: la crisi è alle spalle, i convocati per l’Inghilterra con due grandi ritorni

I transalpini torneranno in campo sabato 13 marzo, in quel di Twickenham

item-thumbnail

Irlanda: nel rinnovo dei contratti il simbolo di un ricambio generazionale soft

Sexton, O'Mahony, Henderson e Healy hanno tutti e quattro prolungato il contratto con la federazione