Non basta un super Jake Polledri a Gloucester. Meta e prova dominante

Biancorossi sconfitti in casa dagli Harlequins: 50 minuti in campo per Stephen Varney che continua a fare esperienza in Premiership

Jake Polledri è stato autore di una grande prova individuale contro gli Harlequins ph. Ettore Griffoni

Jake Polledri è stato autore di una grande prova individuale contro gli Harlequins ph. Ettore Griffoni

Con il posticipo tra Gloucester e Harlequins si è chiusa la 20esima giornata di Premiership, un turno che ha sorriso parzialmente ai colori italiani: se Minozzi e i suoi Wasps hanno vinto, i cherry and whites hanno subito una beffarda sconfitta nonostante la grande prestazione di Polledri e gli 80 minuti in campo di Varney. Il match del Kingsholm è stato dominato a livello di gioco, possesso e occasioni create dai padroni di casa, che sono stati beffardamente colpiti più volte da degli Harlequins letteralmente spietati e capaci di imporsi per 28 a 15.

Leggi anche: Sudafrica, infortuni gravi per alcune stelle degli Springboks

Tra i giocatori di Gloucester il migliore è stato senza dubbio Jake Polledri: il terza linea azzurro, schierato a numero 8 come nelle ultime gare dopo la ripartenza, è andato in meta al 44esimo (per il momentaneo 10 a 21), ma va sottolineata la sua prestazione lungo tutto l’arco della gara. 80 minuti in campo, 19 palloni portati avanti per 92 metri corsi (entrambi i dati migliori per Gloucester), 14 passaggi, 6 placcaggi riusciti e zero sbagliati, e soprattutto 11 difensori battuti e 7 rimesse laterali vinte. Insomma, letteralmente l’ultimo ad arrendersi.

Meno brillante in questa sfida l’apporto di Varney, che è comunque rimasto in campo per 50 minuti, e in occasione di due mete degli Harlequins è stato derubato del pallone (prima strappato da Murley e poi intercettato da Lewies). Per un giocatore nato il 16 maggio 2001 è comunque tutto nella norma, l’importante è continuare a crescere con continuità come sta facendo ora. Per lui ci sono comunque 39 passaggi e 2 difensori battuti.

Leggi anche: Top 14, parole e numeri, cos’è successo nella seconda giornata

La sconfitta del Kingsholm è arrivata dopo un primo tempo chiuso avanti dagli ospiti per 21 a 3, con tre mete di rapina dei Quins. Nella ripresa parziale reazione guidata anche da Polledri, ma una mete di Steele ha permesso il nuovo allungo prima che Alemanno trovasse la segnatura finale del 15 a 28. Con questa sconfitta Gloucester rimane inchiodata all’ottavo posto in classifica e vede sfuggire proprio gli Harlequins sul +5. Al termine della stagione mancano due partite, così come sono due i punti da conquistare dai Cherry and whites per avere la certezza matematica di partecipare alla prossima Champions Cup (oppure contare su una sconfitta di Worcester, nono a -9 punti).

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Premiership: dal 2025/2026 torna la promozione dal Championship

La Federazione inglese ha deciso di inserire uno spareggio fra prima e seconda serie

16 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: la federazione inglese al lavoro per ripristinare promozioni e retrocessioni

La RFU è pronta a rivedere gli standard minimi sugli impianti e dovrebbe introdurre un play-off tra la prima e la seconda serie

15 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: Northampton Saints campioni d’Inghilterra

In un Twickenahm Stadium sold-out i neroverdi vincono il titolo dopo 10 anni dall'ultima finale

9 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: le formazioni di Northampton Saints e Bath per la finale

Tante le stelle in campo, fra cui anche un prossimo Azzurro

7 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

L’occasione di Finn Russell: la finale di Premiership per cementare il proprio lascito

L'apertura scozzese ha cambiato il volto del Bath e lo ha riportato in alto: ora un titolo darebbe un'altra dimensione alla sua intera carriera

6 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: la finale sarà Northampton Saints-Bath

Sabato 8 giugno di fronte a quasi 80000 spettatori l'atto conclusivo del campionato inglese

2 Giugno 2024 Emisfero Nord / Premiership