Giovambattista Venditti avrà anche ruolo in società con l’Avezzano Rugby

Nella prossima stagione, dunque, l’ex trequarti azzurro non farà solamente il giocatore

Giambattista Venditti - Avezzano Rugby

Giambattista Venditti con la maglia dell’Avezzano Rugby

Dopo l’addio ufficiale consumatosi con le Zebre lo scorso dicembre, Giovambattista Venditti, ex ala azzurra da 44 caps ufficiali (conditi con 8 marcature pesanti), ha fatto ritorno a casa, ad Avezzano, nel febbraio di quest’anno solare 2020, inizialmente con l’obiettivo di dare una (grande) mano sul campo alla compagine abruzzese – laddove iniziò la sua carriera -, nell’entusiasmante duello al vertice in serie B con il Rugby Primavera.

Leggi anche: Cinque grandi momenti di Giovanbattista Venditti in nazionale

Un contributo sul campo, quello di Venditti, venuto meno, reso impossibile dall’improvvisa entrata in scena dell’emergenza sanitaria, che ha portato, dopo pochi giorni dal suo accordo con il team avezzanese, prima alla sospensione e poi, di fatto, alla cancellazione dell’intera annata agonistica. L’ex Newcastle, tuttavia, in vista del ’20/’21 non lascia, bensì raddoppia il suo impegno con la compagine ‘di casa’, e dal prossimo campionato non sarà più solamente un giocatore, ma avrà anche un ruolo in società.

“Il mio ruolo sarà simile alla figura creata in tempi recenti dalla FIR. Una sorta di ‘responsabile sviluppo club’. La mia posizione dirigenziale sarà collocata, in termini pratici, appena sotto il consiglio direttivo, ed appena sopra il settore tecnico”, ha spiegato Venditti raggiunto da OnRugby.

Leggi anche: I 10 giocatori italiani di rugby con più follower su Instagram

“Quindi seguirò con attenzione tutti gli aspetti tecnici, prettamente da campo, ma anche e soprattutto l’extra rettangolo verde: progettualità e strategie da elaborare con la società, organizzazione dei diversi fronti operativi. In ogni caso, farò ancora parte anche della compagine squadra. Mi attende una nuova intrigante avventura”, ha proseguito, prima di una chiosa dedicata al suo status da giocatore ancora attivo.

“Avevo promesso alla società, lo scorso febbraio, di scendere in campo con questa maglia. Manterrò la parola data e disputerò almeno qualche partita nel ’20/’21”, ha concluso l’ex trequarti degli Aironi

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ho deciso di percorrere una strada; magari sbagliata, ma per me molto importante. Credo che il tempo non sia mai abbastanza e quindi sprecarlo è un peccato mortale! Nella mia carriera ho toccato con mano quanto un’organizzazione capace faccia la differenza per i giocatori che oltre alle botte prendono anche le critiche. Sono sempre stato sicuro che il sistema che circonda ogni essere umano plasmi l’individuo fino a modificarlo. ⠀ Avere la possibilità di contribuire a creare un sistema positivo a casa mia, in Abruzzo, è per me motivo di grande responsabilità. Nel prossimo periodo, con enorme orgoglio, mi occuperò della pianificazione e dell’organizzazione di tutte le attività dell’ @avezzanorugby. ⠀ Qualcuno ha definito le persone che giocano o lavorano nelle serie minori degli apprendisti…..beh io sicuramente ho tanto da imparare e tanti errori da fare, e sono contento di poterlo fare in un ambiente che vive il rugby e che si impegna ogni giorno per promuovere questo sport in tutta la città. L’ @avezzanorugby ha deciso di sognare. Nonostante il periodo difficile, ha deciso di mettersi in gioco e provare a fare qualcosa di grande. La serie C, la serie B e la serie A sono un patrimonio del nostro movimento e non vedo l’ora di comprendere più da vicino le dinamiche che ruotano intorno a questo mondo distante anni luce dal rugby sotto i riflettori. Non indossare uno smoking durante il terzo tempo non significa non capirci nulla, ma significa che il sudore e la fatica per dare a tanti ragazzini la possibilità di avere un campo è ancora più vero. La passione spinge la maggior parte delle persone ed è sempre la passione che in questo momento sta spingendo me verso questa esperienza.

Un post condiviso da Giamba Venditti (@giambavenditti) in data:

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news. Dai uno sguardo anche alla nostra pagina Instagram, sempre ricca di spunti.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Franco Properzi allenerà il VII Rugby Torino

L'ex pilone azzurro dirigerà la formazione piemontese nella prossima Serie A: "Proverò a sorprendere come fatto a Mogliano"

item-thumbnail

ASR Milano: in arrivo un internazionale canadese

Sarà giocatore ed allenatore, tra prima squadra e giovanili

item-thumbnail

Due ex-Rovigo guideranno il Rugby Badia nella prossima stagione

Joe Van Niekerk e Vittorio Golfetti saranno i tecnici della formazione del Polesine nella prossima Serie A

item-thumbnail

Daniele Montella sceglie la Rugby Roma

Il club capitolino annuncia l'ingaggio dell'allenatore proveniente dalla Lazio

item-thumbnail

Roland De Marigny lascia Colorno e torna a “casa”

L'ex azzurro vestirà i panni del director of rugby del Rugby Parma

item-thumbnail

Le luci del Payanini Center potranno accendersi (almeno) per Sei Nazioni e Mondiali Under 20

Il TAR ha sospeso il divieto di illuminazione, ma il futuro, resta in bilico e la famiglia Payano minaccia la chiusura del centro