I 10 giocatori italiani di rugby con più follower su Instagram

Grandi icone, giovani in rampa di lancio e diverse sorprese tra i profili più seguiti

italia rugby 2019

ph. Ettore Griffoni

Nonostante l’ascesa impetuosa di Tik Tok e la presenza sempre corposa di Facebook nelle vite di gran parte degli essere umani che popolano il nostro pianeta, Instagram è probabilmente il social network più in voga del momento. Una potenziale potentissima cartina tornasole – pur con tutti i limiti del caso – in grado di dare un’indicazione sulla popolarità e sulla riconoscibilità di un personaggio pubblico.

Chi sono gli atleti ovali più seguiti?

Il leader, a livello mondiale, è Dan Carter – recentemente approdato agli Auckland Blues -, con 992mila follower, l’unico ad essere vicino, molto vicino alla ‘monumentale’ soglia del milione. In Italia, invece, il volto noto legato al rugby con più seguito su Instagram è Martin Castrogiovanni, che può vantare una platea di fan da 256mila utenti.

Ci siamo chiesti quali fossero i giocatori italiani di oggi con più follower. Abbiamo ristretto il campo ai giocatori attualmente ancora in attività che abbiano indossato almeno una volta la maglia azzurra, tratteggiando la graduatoria dei 10 più seguiti: ne sono uscite delle belle.

Leggi anche: Scelto il XV ideale dell’Italia nei 20 anni di Sei Nazioni

#1 Sergio Parisse 124 k follower

Il dominatore assoluto è Sergio Parisse, leggendario capitano azzurro (142 i caps con la selezione maggiore), attualmente in forza al Tolone, grande di Francia dopo una carriera transalpina gloriosa, spesa principalmente con la maglia dello Stade Francais (14 anni, dal ’05 al ’19). L’ex terza linea del Benetton Rugby – nativo di La Plata, in Argentina, ha una base di follower ben oltre i 100mila (124k, per l’esattezza) ed è l’unico azzurro in attività a vantare cifre con questo ordine di grandezza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Qui l’aurait imaginé…🙃 Merci à TOUS!

Un post condiviso da sergioparisse (@sergioparisse) in data:

#2 Cherif Traore 39,7 K follower

In seconda posizione, con margine sugli inseguitori, si piazza Cherif Traore (9 caps), pilone sinistro del Benetton Rugby – club con cui ha recentemente rinnovato -, che tra balletti, simpatiche foto di campo e stories divertenti è alle soglie dei 40mila seguaci.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#after training #musician #Relax 🪕👌🏾

Un post condiviso da Cherif Traorè (@cherif_traore) in data:

#3 Tommaso Allan 23,1 K follower

Pilastro dei Leoni (gioca con il Benetton Rugby dal 2016) ed apertura titolare della nazionale italiana nell’ultimo triennio, il numero 10 classe ’93 – la cui madre Paola Berlato è stata una nazionale azzurra, mentre il padre è William è stato internazionale per la Scozia – completa il podio della speciale graduatoria con più di 20mila fan.

Visualizza questo post su Instagram

Merry Christmas to all ❤️🎄

Un post condiviso da Tommy Allan (@tallan10) in data:

#4 Bram Steyn 20,8 K follower

A ridosso delle prime tre posizioni, Bram Steyn, statuaria terza linea del Benetton Rugby e colonna della selezione nazionale azzurra, nonché potenziale sex symbol, sta salendo la classifica con la stessa velocità con cui ha scalato posizioni, nel corso degli anni, nelle gerarchie azzurre.

#5 Leonardo Ghiraldini 19,9K follower

Chiude la Top5 un altro grande referente storico dell’ultima decade abbondante di rugby italiano. Leo Ghiraldini, tallonatore ex Tolosa, anche capitano azzurro nel corso della carriera, si è costruito, anno dopo anno, una grande riconoscibilità anche a livello internazionale, ed è uno degli atleti italiani più noti in giro per Ovalia. Concluso il contratto da Joker Medical con Bordeaux, club con cui non è mai riuscito a debuttare a causa dell’emergenza sanitaria, il prima linea classe ’84 – laureato in economia ed impegnato in un master – sta ponderando il suo futuro dentro e fuori dal campo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

📣ASTA BENEFICENZA!📣 Sui link sottostanti troverete del materiale che ho messo all’asta per sostenere una buona causa. Sono oggetti a cui tengo molto, ma sono certo che il ricavato possa aiutare realmente chi ne ha bisogno! 🇮🇹 Ho deciso di donare, tra l’altro, la maglia da gioco ufficiale della partita Italia Vs Nuova Zelanda della Coppa Del Mondo 2019, annullata a causa del tifone Hagibis. Insieme alla maglia, ci saranno anche i pantaloncini ed i calzettoni ufficiali. Un “pezzo” decisamente unico 😉. • #donation #asta #beneficenza #done #rugby #rugbygram #sport #sportlife #sportswear #charity • • • • • • Link (completo da gioco): https://www.charitystars.com/product/completo-ghiraldini-italia-nuova-zelanda-2019-autografato-it • •Link ( tutto il materiale all’asta): https://www.charitystars.com/search?q=Ghiraldini&tab=active

Un post condiviso da Leonardo Ghiraldini (@leonardoghiraldini) in data:

#6 Ugo Gori 19 K follower

Il mediano di mischia ex Benetton Rugby – nonché studente di economia -, dalla scorsa stagione in Francia al Colomiers, con cui era in testa al ProD2 prima dello stop forzato, si colloca appena fuori dai primi 5 posti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Il Clandestino! 😂😂 #dayoff #revisionedelvan #vanlife

Un post condiviso da Edoardo Gori “Ugo” (@ugogori90) in data:

#7 Michele Campagnaro 16,7 K follower

Il trequarti di Mirano, attualmente giocatore degli Harlequins, è ormai da diversi anni in Inghilterra, tra Exeter, Wasps ed appunto l’esperienza con gli arlecchini londinesi. L’ex Benetton delizia la platea che lo segue con la presenza massiva di tavole da surf, chitarre e viaggi in compagnia della fidanzata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Enjoying a bit of freedom with my beautiful girls

Un post condiviso da Michele Campagnaro (@michicampa93) in data:

#8 Tito Tebaldi 13,5 K follower

L’esperto mediano di mischia ex Ospreys, in uscita dai Leoni, vanta una fan base di oltre 13 k, con una riconoscibilità internazionale importante, tra lunga militanza azzurra ed esperienze oltremanica, a Swansea con gli Ospreys ed a Londra con gli Harlequins.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Guardiamo avanti #insieme ! • #fravita #rwc2019 #italrugby #lezione #guardiamoavanti

Un post condiviso da 𝓣𝓲𝓽𝓸 𝓣𝓮𝓫𝓪𝓵𝓭𝓲 (@tebius_09) in data:

#9 Luca Sperandio 12 K follower

L’utility back del Benetton Rugby, con cui ha recentemente rinnovato, campeggia – abbastanza a sorpresa – nelle zone alte dei rugbisti più seguiti d’Italia, con un seguito da ben 12mila fan, che lo seguono con attenzione ed affetto, tra foto che ne ritraggono le grandi passioni extra campo ed immagini che riprendono i momenti più importanti delle sue gesta a Monigo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Pensieri 💭🎣

Un post condiviso da Luca Sperandio (@lucasperaa) in data:

#10 Danilo Fischetti 11,7 K follower/Matteo Minozzi 11,7K follower/Maxime Mbandà 11,7K follower

In tre appaiati in nona piazza. Il folletto Matteo Minozzi, estremo nonché stella della nazionale e dei Wasps – club inglese con base a Coventry –, la cui visibilità inglese è salita esponenzialmente, il giovane pilone sinistro delle Zebre Rugby Danilo Fischetti, e Maxime Mbandà, terza linea del club multicolor, salita alle ribalte delle cronache extra ovali, nelle ultime settimane, per lo straordinario impegno con la croce gialla nel corso della recente emergenza. Azioni che sono vale al flanker milanese anche la prestigiosa onorificenza di ‘Cavaliere al merito della Repubblica’, assegnatagli dal Presidente Sergio Mattarella.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Sono stati i 70 giorni più impegnativi della mia vita. Ho trasportato più di 100 pazienti, fatto turni massacranti dove pranzavo alla sera, perché non potevo togliermi quella tuta per non rischiare di contagiarmi finché non venivo sanificato. Mi sono fatto una promessa prima di entrare per la prima volta su un’ambulanza ed ho cercato di rispettarla. Durante il periodo più intenso ho pianto la sera, sfogandomi per quello che vedevo durante il giorno ed a cui non ero abituato, non riuscivo a prendere sonno la notte nonostante fossi distrutto e mi sono ritrovato anche a svegliarmi alle 3 del mattino tutto bagnato per poi scoprire che mi ero fatto la pipì addosso. Quella tuta è stata così tanto la mia seconda pelle in questi due mesi che una volta dopo ore di servizio (e per fortuna avevo finito l’ultimo trasporto della giornata) non sono riuscito a trattenermi e me la sono fatta sotto, di nuovo. Pensavo di avere problemi, stavo vivendo una seconda infanzia in pratica, ma semplicemente non stavo rispettando il mio corpo. Volevo essere in servizio il più possibile e mi sentivo addirittura in colpa quando non ero in Croce Gialla ad aiutare gli altri volontari. Detto questo, rifarei tutto dall’inizio. Anzi, ho ammesso più volte in questo periodo di essermi pentito di non aver iniziato prima e consiglierò d’ora in poi a chiunque di provare a svolgere dei servizi di volontariato e di cercare di percepire le emozioni che lascia, che sono imparagonabili con qualsiasi altra esperienza. È giusto pensare ai soldi ed alla sopravvivenza nella vita, ma a volte fare qualcosa senza pensare ad una retribuzione ma facendola partire dal cuore ha un sapore che per me è paragonabile a quello di un tiramisù, il mio dolce preferito. E spero che, chiunque mai si possa trovare a bussare alla porta di un’associazione, trovi dall’altro lato delle persone splendide che lo accolgano come una persona di famiglia come è stato per me qui in @seirs.crocegialla.parma ❤️

Un post condiviso da Maxime Mbandà (@maxime.mbanda) in data:

#Bonus Track – Giovambattista Venditti 40,5 K

Ha smesso da poco con l’alto livello, scegliendo di tornare nel suo club d’origine, ad Avezzano – di cui nel prossimo periodo si occuperà della pianificazione e dell’organizzazione di tutte le attività -, anche se non è riuscito ad indossarne la maglietta in questo finale di stagione. Giamba Venditti, così – seppur ancora fresco di addio alle Zebre -, non è stato inserito nella nostra graduatoria, nella quale avrebbe occupato il secondo posto.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italia Emergenti: convocati e tipo di lavoro per il raduno di domani a Treviso

Si apre in Veneto (con seconda tappa a Parma) una due-giorni importante per il lancio del gruppo Emergenti

9 Agosto 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Il 2020 di Maxime Mbanda

Il terza linea delle Zebre e della Nazionale ha raccontato il suo anno particolare, con uno sguardo su una novità in arrivo

5 Agosto 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Il calendario azzurro dell’autunno prende sempre più forma: “8 Nazioni” in vista

Quasi certa - anche se per l'ufficializzazione bisognerà attendere - la possibilità di un torneo novembrino ad 8 squadre al posto dei Test Match

27 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Andrea Lovotti: analisi e autocritica di quel brutto fallo su Vermeulen

Il pilone azzurro racconta quel momento e tutto quello che ne è conseguito dopo

22 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Nazionale italiana rugby: quali i nomi per novembre? – triangolo allargato

Uno sguardo alla linea arretrata, ed in particolari ad ali ed estremi per Franco Smith

22 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Nazionale italiana rugby: quali i nomi per novembre? – centri

Uno sguardo al reparto azzurro che dispone di alternative variegate

21 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale