Pro14: Maxime Mbandà è stato inserito nel XV dell’anno nella Conference A, secondo le stats

Il flanker delle Zebre si è guadagnato un posto da titolare in una terza linea notevole

Sei Nazioni 2019 – Italia Irlanda – Maxime Mbandà – ph. Sebastiano Pessina

Nelle ultime settimane, Maxime Mbandà è salito alla ribalta delle cronache nazionali ed internazionali per il prezioso contributo attivo riservato alla Croce Gialla, in quel di Parma, in risposta all’emergenza sanitaria in Italia, ma il terza linea azzurro – nonostante un infortunio al ginocchio ad inizio gennaio, che lo ha costretto anche ad un intervento chirurgico – in questa annata agonistica, si è fatto notare anche per le prestazioni notevoli sul terreno di gioco con la franchigia emiliana.

Leggi anche: Zebre Rugby: il XV ideale della storia multicolor, votato dai fan

Rientrato dal Mondiale nipponico in ottobre, l’avanti milanese ha rivestito un ruolo di grande importanza nell’economia della terza linea di Michael Bradley – al fianco del collega anche di nazionale Giovanni Licata, a sua volta oltremodo brillante in stagione -, scendendo in campo 7 volte nel torneo celtico (5 delle quali da titolare) ed archiviando statistiche di tutto rilievo sia in attacco (anche 2 mete per lui) che in difesa (93% di efficacia al placcaggio, ad esempio).

Performance che sono valse a Maxime Mbandà l’inserimento nel XV ideale della stagione – almeno sin qui, in attesa di capire cosa ne sarà dell’annata agonistica ’19/’20 – della conference A del Pro14, secondo le statistiche di Opta (con cui sono state valutate le prestazioni di ogni singolo su una partita ideale di 80′ – per intenderci, 9 placcaggi in 60′, valgono 12 su 80′ – considerando solo i giocatori con almeno 400′ disputati), in una terza linea completata da Will Connors (Leinster) e Marcell Coetzee (Ulster).

Qui la formazione completa

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Zebre: Giulio Bisegni capitano per il 2021/2022

Nel segno della continuità la fascia rimane al centro di Frascati, coadiuvato da David Sisi e Tommaso Boni

item-thumbnail

Zebre: un avanti e un numero nove per la rosa di Michael Bradley

Cristian Stoian e Alessandro Fusco, già permit un anno fa, tornano alla franchigia ducale per la prossima impegnativa stagione

item-thumbnail

Gli avanti Luca Andreani e Ion Neculai giocheranno nelle Zebre

I due giocatori, reduci dall'avventura con l'Italia nel Sei Nazioni U20, hanno appena firmato il contratto centralizzato con la Federazione

item-thumbnail

Zebre: il punto sulla preparazione e sulla “vicenda Fiamme Oro”

La franchigia emiliana sta cercando di avvicinarsi nel migliore dei modi alla stagione 2021/2022

item-thumbnail

Zebre: inizia il raduno ma gli atleti delle Fiamme Oro per ora non si allenano

I cremisi vorrebbero ridefinire le linee guida dell'utilizzo dei giocatori