Italseven verso le Challenger Series a Montevideo

I ragazzi di Andy Vilk giocheranno contro Giappone, Zimbabwe e Paraguay. Serve migliorare l’11esimo posto della prima tappa del circuito

World Rugby

Dopo il deludente esordio cileno, l’Italia del Seven vuole rifarsi nella seconda tappa delle Sevens Challenger Series a Montevideo. Tra sabato e domenica si giocherà nella capitale uruguaiana, con gli azzurri che hanno la possibilità di agganciare uno degli otto posti che permettono di giocarsi gli spareggi per le World Series, ma hanno l’obbligo di arrivare almeno in semifinale. Dopo la negativa tappa di Viña del Mar l’Italia è infatti undicesima in classifica con 6 punti, quattro lunghezze dietro l’ottavo posto della Papua Nuova Guinea, l’ultimo che garantisce il passaggio al prestigioso torneo di ripescaggio. Come detto, serve il risultato migliore possibile, per sopravanzare gli avversari e non dipendere dai risultati altrui.

Leggi anche: I convocati per le Challenger Series

Gli azzurri sono stati inseriti nella Pool C, e giocheranno col quotato Giappone, e con Zimbabwe e Paraguay, due squadre sicuramente alla portata. Per quanto visto nel primo appuntamento delle Sevens Challenger Series però di gare facili non ce ne sono, dunque servirà una prova convincente, al contrario di quanto accaduto in Cile dove sono arrivate le sconfitte con Germania, Uganda e Uruguay. Undicesimo posto grazie ottenuto grazie ai precedenti successi con Paraguay e Colombia, ma sicuramente i ragazzi di Andy Vilk vogliono puntare più in alto.

Leggi anche: Cosa sono le Challenger Series, nuovo torneo di World Rugby

Il calendario dell’Italia prevede la prima gara alle 15.47 di sabato 22 con gli africani dello Zimbabwe, quindi Giappone alle 19.15 e chiusura alle 22.09 col Paraguay (orari italiani). Al termine delle pool sarà poi disegnato il tabellone che porterà alla finale. Questi i gironi della tappa di Montevideo delle Sevens Challenger Series (22-23 febbraio):
Pool A: Germania, Papua Nuova Guinea, Uruguay, Messico
Pool B: Hong Kong, Uganda, Giamaica, Brasile
Pool C: Giappone, Zimbabwe, Italia, Paraguay
Pool D: Cile, Tonga, Portogallo, Colombia

Dopo la prima tappa di Viña del Mar la classifica dice: Germania 22, Hong Kong 19, Giappone 17, Cile 15, Tonga 13, Zimbabwe 12, Uganda 11, Papua Nuova Guinea 10, Uruguay 8, Giamaica 7, Italia 6, Portogallo 5, Colombia 4, Paraguay 3, Brasile 2, Messico 1

Per essere sempre aggiornato sulle news di Onrugby iscriviti al nostro canale  Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Opportunità è responsabilità: inizia il nuovo ciclo degli Azzurri

A Parma incomincia il primo raduno della nuova stagione: un'Italia di giovani con l'occasione di prendere in mano il proprio futuro

6 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Francesca Sgorbini vola a Clermont. Giocherà con l’ASM Romagnat

La giovane azzurra, piuttosto ricercata su mercato transalpino, inizierà la sua avventura in terra di Francia

item-thumbnail

Dean Budd si è ritirato

Il seconda linea ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo, lo ha annunciato tramite i suoi profili social

4 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia under 20: 24 convocati per il primo raduno stagionale

A Parma da 13 al 15 luglio il primo incontro con il nuovo responsabile tecnico Massimo Brunello

item-thumbnail

Silvia Turani approda a Grenoble

L'azzurra giocherà con le Amazones, sezione femminile del club alpino ed intraprenderà un percorso di studi affascinante

item-thumbnail

6 Azzurrini del 2000 che avremmo voluto vedere al Mondiale Under 20

I migliori talenti della selezione azzurra che avrebbe partecipato al torneo casalingo