Francia, dopo la vittoria con la Scozia, ci si chiede: è merito di Galthié?

Una domanda dell’opinione pubblica a cui il presidente federale Laporte ha tenuto a rispondere

Jacques Brunel ct Francia

ph. Sebastiano Pessina

Una Francia così spettacolare, unita e concreta non la si vedeva da anni e il 32-3 rifilato alla Scozia nel Test Match di sabato scorso a Nizza ne è stata la riprova.

A poche settimane dall’inizio della World Cup, dopo un quadriennio piuttosto difficile, al pubblico transalpino sembra venuta voglia di stare più vicino ai Bleus per vivere l’avventura iridata in Giappone.

Qualcuno però vuole sempre cogliere il lato “oscuro” delle cose e così fra l’opinione pubblica e la stampa d’Oltralpe ha cominciato a circolare una domanda strana e per certi versi curiosa: dal punto di vista tecnico, di chi è figlia l’affermazione contro i “Braveheart”? Di Brunel o di Galthié, suo prossimo successore e già entrato nello staff per comprendere meglio i meccanismi della nazionale?

La formazione della Francia per il test in Scozia

Questioni a cui il presidente federale Bernard Laporte, non si è voluto sottrarre rispondendo in maniera decisa: “Chi parla con i giocatori è Brunel – ha affermato – il risultato non è frutto dell’apporto di Galthié”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

British & Irish Lions, Gatland: “Farrell e Itoje in Championship? Nessun problema”

L'allenatore fa il punto della situazione a un anno dal tour e fa sapere che potrebbe esserci un nuovo membro nello staff tecnico

item-thumbnail

Chris Robshaw: la depressione e il ruolo di Conor O’Shea

Il giocatore inglese torna sul post Rugby World Cup 2015 ricordando quei tristi momenti

item-thumbnail

Giappone e Fiji: perchè entrano loro nell’8 Nazioni?

Dietro la scelta della rappresentativa nipponica e di quella isolana

item-thumbnail

British & Irish Lions: il XV di Brian O’Driscoll per il tour 2021 in Sudafrica

Il totem irlandese ha scelto la sua formazione ideale in vista della sfida agli Springboks

item-thumbnail

Rugby Championship o Test Match? Il Sudafrica ha scelto

La federazione dei campioni del mondo ha espresso la sua posizione per il futuro internazionale

item-thumbnail

Greig Laidlaw: “La Scozia può vincere il Sei Nazioni nei prossimi due o tre anni”

Il mediano di mischia lancia la sua profezia per il futuro