Francia: il 12 aprile si saprà se la nazionale potrà avere un tecnico straniero

Bernard Laporte ha reso note le date del voto specificando ai club come esprimere la loro preferenza

ph. Benoit Tessier/Action Images

Dalle parole ai fatti. La Federazione Francese (FFR) ha ufficialmente indetto il referendum sulla possibilità di avere un tecnico straniero a capo della selezione nazionale maggiore. Il presidente Bernard Laporte ha comunicato ai club amatoriali che la preferenza sul “SI o NO” si potrà esprimere fra il 9 e l’11 aprile prossimi, mentre il giorno dopo (cioè il 12, ndr) verranno resi noti i risultati del voto sul sito federale.
Ogni club, come si specifica in una nota, avrà la possibilità di esprimere un unico e solo voto, indipendentemente dalla portata della sua dimensione e dal numero di tesserati.
Da metà del mese in poi quindi, i vertici del rugby transalpino potranno valutare il da farsi. E’ chiaro che se la proposta dovesse ottenere un alto gradimento, lo stesso Laporte inizierebbe a muoversi in vista del quadriennio che inizierebbe alla fine del 2019 e terminerebbe nel 2023, quando la Coppa del Mondo peraltro sarà organizzata proprio in Francia. Inutile nasconderlo: il primo nome sulla lista è quello di Warren Gatland. 

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

L’Inghilterra a Treviso: tutte le informazioni per seguire la nazionale di Eddie Jones

Allenamenti a porte aperte con ingresso libero e gratuito e un grande Terzo Tempo in città

16 luglio 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Australia: James O’Connor è un giocatore dei Reds. Potrà giocare con la maglia della nazionale

L'ufficialità del contratto consentirà al giocatore di essere a disposizione di Michael Cheika per la Rugby World Cup

16 luglio 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: vedremo le migliori Fiji di sempre?

John McKee è alla guida di un gruppo che oltre al talento puro sta anche affrontando una delle preparazioni migliori della sua storia

15 luglio 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Inghilterra: dentro 5 volti nuovi, mentre Cipriani lavorerà in separata sede

Torna Mike Brown, mentre il numero 10 di Gloucester e due illustri colleghi dovranno affrontare una preparazione fisica mirata a parte

15 luglio 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

World Rugby U20 Trophy: la situazione dopo la seconda giornata

Nella rassegna brasiliana, Tonga, Portogallo e Giappone stanno facendo la voce grossa

14 luglio 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Rugby World Cup – The History. Il videoracconto dell’edizione 1995 in Sudafrica

Terza puntata del documentario prodotto da OnRugby sulla Webb Ellis Cup raccontata dalla voce dei protagonisti

14 luglio 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
  1. 100DROP 2 aprile 2019, 17:51

    Un tecnico straniero: certo che per la grandeur transalpina è proprio uno smacco. L’inevitabile epilogo per una scuola rugbistica che nell’ultimo decennio non ha apportato al mondo della pallaovale assolutamente nulla di nuovo o di originale. Peccato.

    • RigolettoMSC 2 aprile 2019, 22:47

      Come no, ha di sicuro portato una quantità considerevole di quintali… Dici troppi? 🙂

Lascia un commento