Louis Rees-Zammit: “Mai fatto nulla di così duro come il ritiro pre-Mondiale col Galles”

Il gallese non rimpiange i massacranti ritiri con Warren Gatland: “Il football americano mi si addice di più, ecco perché”

Louis Rees-Zammit: “Mai fatto nulla di così duro come il ritiro pre-Mondiale col Galles”

Louis Rees-Zammit, intrapreso il percorso della NFL International Player Pathway (IPP), è pronto ad incominciare il ritiro pre-stagionale con i Kansas City Chiefs, con l’obiettivo di entrare nel roster di 53 uomini della squadra.

Dopo un campo intensivo di 10 settimane, il tempo passato ad adattarsi al nuovo gioco e alle sue regole e con la prospettiva di un nuovo periodo di ritiro, l’ex giocatore di rugby a XV è però sicuro di una cosa: “Non so come sarà il pre-campionato per la NFL, ma sicuramente non può essere più difficile del periodo più duro che abbia mai vissuto: il ritiro pre-Coppa del Mondo con il Galles”.

Leggi anche: Louis Rees-Zammit: “Nei prossimi cinque anni voglio vincere il Super Bowl”

Louis Rees-Zammit ha rilasciato queste dichiarazioni a The Rugby Pod, sottolineando quanto gli allenamenti con Warren Gatland, famosi per la loro durezza, siano stati davvero massacranti: “Non ho mai fatto niente di così impegnativo come in Turchia e Svizzera”, ricordando i ritiri di allenamento nell’estate 2023 con il Galles.

Rees-Zammit ha anche approfondito l’argomento, spiegando le principali differenze tra un allenamento di rugby a XV e uno di football americano e come questo sia stato anche uno dei motivi che l’ha spinto alla sua avventura Oltreoceano verso la NFL.

“La differenza è che nel football conta più l’esplosività, non devi fare lunghi test e allenamenti di resistenza come richiesto nel rugby. È tutta una questione di potenza esplosiva e velocità; un’azione breve e decisa, perfetta per me”.

“Trovo quindi questi allenamenti molto più adatti a me, sicuramente più di quelli fatti col Galles al ritiro per la Coppa del Mondo. Mi concentro più sulla velocità e l’esplosività del gesto: intervalli brevi e intensi invece di dover correre costantemente su e giù per il campo. Questa è la grande differenza e mi si addice molto”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Ardie Savea ha rivelato il sogno di giocare in Francia

La terza linea maori ha spiegato in quale club vorrebbe militare

23 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Bingham Cup Roma 2024: presentata l’XI edizione del torneo LGBTQIA+

Dal 23 al 26 maggio quattro giorni di partite nella Capitale per il campionato di rugby amatoriale inclusivo

17 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Il pensiero del pilone Ben Tameifuna sulle modifiche al regolamento

La prima linea del Bordeaux-Begles sostiene la "causa" della mischia

16 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby rende effettive 3 modifiche al regolamento da luglio

Modificato il fuorigioco in gioco aperto, eliminata l'opzione "mischia" su calcio libero e bandito il "Crocodile roll". Annunciate anche sei ulteriori...

10 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby semplifica e chiarisce le regole intorno al cartellino rosso

Il governo mondiale ovale si concentra sulle sanzioni lasciando la porta aperta all'espulsioni a tempo

10 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Gianluca Gnecchi arbitrerà alle Olimpiadi di Parigi 2024

L'arbitro italiano è stato incluso nel gruppo di direttori di gara per il torneo Sevens a cinque cerchi

9 Maggio 2024 Rugby Mondiale