Australia: la Federazione affianca un selezionatore a Michael Cheika

Il capoallenatore da oggi si dovrà confrontare anche con Michael O’Connor, storica figura di riferimento del rugby dei wallabies

ph. Sebastiano Pessina

Le convocazioni della nazionale australiana di rugby? Verranno prodotte dall’incontro intellettuale di tre persone: il capoallenatore Michael Cheika, il Director of Rugby Scott Johnson e dalla “new entry” Michael O’Connor, che vestirà i panni del selezionatore affiancando i primi due elementi nella scelta dei giocatori più meritevoli della maglia dei Wallabies.
Dai pieni poteri a Cheika – arrivato sulla panchina dei vicecampioni del mondo nell’ottobre 2014 –  si è passati quindi al “Triumvirato”, cosa certamente non usuale e che in Australia sta destando non poche perplessità. O’Connor, visto anche il suo passato, è certamente una garanzia ma non si rischia di allargare troppo la base di una struttura che avrebbe bisogno invece di essere snella? E’ questa la domanda che si pongono nell’Emisfero Sud.

La spiegazione della Federazione 
“Riteniamo che le abilità di Michael possano integrare le competenze sia di Michael Cheika sia di Scott Johnson creando un ambiente di selezione molto aperto e stimolante in un anno importante per i Wallabies – ha affermato il CEO Raelene Castle – porta in campo una immensa esperienza nell’identificazione dei talenti e la prospettiva di aver giocato e allenato ai massimi livelli internazionali svolgendo un ruolo simile in passato”.

La presentazione di Michael O’Connor
Dodici caps con l’Australia, giocatore sia di rugby union sia Rugby League e allenatore della nazionale 7s australiana dal 2008 al 2014, con una stagione vissuta a cavallo fra il 2006 e il 2007 nello stesso identico ruolo attuale, Michael O’Connor si è detto pronto a cominciare a lavorare: “Ho maturato varie visioni in oltre vent’anni anni a tutti i livelli: locale, nazionale e internazionale. E’ un privilegio per me poter assumere questo ruolo da selezionatore. Non vedo l’ora di lavorare con Michael Cheika e Scott Johnson. Ho seguito molto attentamente le squadre di Cheika nel corso degli anni e penso di avere capito cosa vuole dai giocatori e come vuole far si che esprimano il suo piano di gioco”.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Australia: le parole di Dave Rennie dopo il licenziamento

Tanto dispiacere per il tecnico: "Avrei voluto finire quest'avventura in maniera diversa"

18 Gennaio 2023 Emisfero Sud
item-thumbnail

Richie Mo’Unga lascerà gli All Blacks dopo il Mondiale: andrà in Giappone

Dopo la Coppa del Mondo si chiuderà l'avventura internazionale del mediano d'apertura, che ha già firmato con Tokyo

26 Dicembre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

La SLAR cambia: nasce il Super Rugby Americas

Sette squadre da 6 paesi diversi, dentro anche una franchigia statunitense

24 Dicembre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Kurtley Beale si racconta: “I miei problemi con l’alcol e la riabilitazione. Voglio andare al Mondiale”

L'australiano ha raccontato la sua storia nella produzione di Stan Sport "Kurtley: My Story"

15 Dicembre 2022 Emisfero Sud
item-thumbnail

Patsy Reddy sarà presidente di New Zealand Rugby. Prima donna a capo di una federazione di World Rugby

L'ex governatrice generale della Nuova Zelanda salirà al comando del rugby nazionale dal 1 febbraio 2023

9 Dicembre 2022 Emisfero Sud
item-thumbnail

Sbu Nkosi è stato ritrovato: sta bene, ma ha fatto capire di avere problemi di salute mentale

L'ala sudafricana ha parlato del periodo che ha vissuto

6 Dicembre 2022 Emisfero Sud