Karmichael Hunt multato anche dalla Federazione australiana dopo l’arresto

Il giocatore invece potrà tornare a giocare subito con i Reds

hunt

Karmichael Hunt con la maglia della nazionale australiana a 13, nel 2006 (ph. Nigel Marple/Action Images)

Dopo la decisione del tribunale di Brisbane di multarlo con 300 dollari (e il ritiro delle accuse per possesso di cocaina), per Karmichael Hunt è arrivata anche la sentenza della Federazione australiana sul procedimento disciplinare aperto nei suoi confronti in seguito all’arresto del giocatore avvenuto nello scorso dicembre.

L’ARU, che ha atteso la conclusione del processo per poter intraprendere le proprie azioni legali, ha multato Hunt di 10.000 dollari e lo ha sospeso per quattro partite. “Avendo considerato attentamente le infrazioni commesse dal giocatore e il verdetto della Corte, è stato stabilito che Hunt ha commesso una violazione di basso livello del regolamento – si legge nel comunicato diffuso dalla Federazione.

Considerando che Hunt si era auto sospeso subito dopo l’arresto, l’ARU ha deciso di far coincidere le quattro giornate di squalifiche con quelle già disputate dai Reds – la sua franchigia – nel Super Rugby. Il 31enne, che ha 6 cap con i Wallabies, potrebbe tornare in campo dunque già dal prossimo 24 marzo nella sfida contro gli Stormers a Durban.

“In aggiunta – scrive l’ARU – seguirà un programma di test per prodotti illeciti nell’arco dei prossimi 12 mesi e parteciperà a tutti i programmi educativi contro le droghe giudicati necessari dalla Federazione”.

Nel giudicare la condotta di Hunt, la Federazione ha tenuto in considerazione anche la recidività del giocatore, che nel 2015 fu multato di 2.500 dollari per possesso di cocaina.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Ma’a Nonu ai Blues, ancora una volta

A 36 anni il centro ex All Black riparte dalla franchigia di Auckland, dove ha giocato nel 2012 e nel 2014

13 settembre 2018 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Il sistema di conference del Super Rugby non è al servizio del Rugby Championship

Australia e Sudafrica faticano a chiudere il gap con gli All Blacks anche perché le loro franchigie giocano poco contro le neozelandesi

1 settembre 2018 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Coach Mida: tutto quello che Scott Robertson tocca diventa oro

La carriera del capo allenatore dei Crusaders ha un tasso di successo impressionante, e il futuro sembra serbargliene altro. Lui, però, vuole rimanere...

13 agosto 2018 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Il nuovo allenatore dei Jaguares

Sulla panchina della franchigia sudamericana arriva Gonzalo Quesada, dopo tanti anni passati in Francia

8 agosto 2018 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: il (sorprendente) XV della stagione scelto dalla SANZAAR

A gran sorpresa, solo 1 Crusader nella formazione ideale del torneo australe

7 agosto 2018 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: numeri e statistiche dall’altro mondo

Qualche dato che riassume la stagione appena conclusa, dai successi di Scott Robertson alle abitudini di McKenzie

6 agosto 2018 Emisfero Sud / Super Rugby