Pro12 allargata agli USA: dal Nord America arriva un “why not?”

Il presidente di USA Rugby si dice molto interessato a una opzione sulla quale però bisogna “avere uno sguardo realistico”

ph. Gary Hershorn/Action Images

ph. Gary Hershorn/Action Images

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato dell’intervista del chief executive della federazione irlandese Philip Browne, che all’Irish Times ha aperto la porta all’ipotesi di un ingresso nella Guinness Pro12 di una franchigia con sede in Nord America (senza escludere neppure la Spagna). Una opzione sicuramente affascinante e dagli importanti risvolti commerciali ma che dal punto di vista logistico presenta non pochi problemi.
Una possibilità comunque sul tavolo, che ora riceve nuovo sostegno da USA Rugby, ovvero la federazione a stelle e strisce: il presidente Bill Latham ha detto a ESPNscrum di essere “sinceramente interessato” anche se poi sottolinea immediatamente che “bisogna avere uno sguardo realistico sulla fattibilità della cosa e ancora non abbiamo fatto nessun passo concreto” lungo un sentiero che si preannuncia comunque parecchio lungo.

 

“Siamo interessati a qualunque possibilità di crescita, che incoraggi l’interesse nel nostro sport – prosegue Latham – ma la discussione è ancora in una fase molto preliminare”. E poi c’è anche un problema climatico, visto che gli inverni lungo la parte settentrionale della costa est degli Stati Uniti sono molto rigidi e il presidente della federazione non si nasconde: “Avremmo tifosi che vengono dalle nostre parti ma in quel periodo dell’anno giocare potrebbe rivelarsi difficile. Dobbiamo considerare un po’ tutti i fattori”.
Latham parla anche della discussione in corso sulle modifiche da apportare al calendario internazionale: “Faccio parte del board internazionale equesto è un tema molto importante per la mia federazione e per tutte le altre comprese nel tier-two. Pr la salute dei giocatori non vogliamo che i nostri atleti giochino magari per 48 o 49 weekend all’anno. Biogna tenere conto di tanti aspetti, anche quello che le nazionale di seconda fascia abbiano la possibilità di giocare gare competitive”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Guida al Pro14 – Scozia

Edimburgo e Glasgow sono realtà estremamente solide nel Pro14. Come si presentano alla stagione che sta per iniziare?

30 Settembre 2020 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Video: Giulio Bisegni carica le Zebre in vista dell’esordio nel Pro14

Il capitano dei ducali analizza il momento della squadra a pochi giorni dal debutto nel torneo. "Stiamo bene e ci aspettiamo una gara aperta"

30 Settembre 2020 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Benetton Rugby: presentate le maglie per la stagione 2020/21

Rivelate prima e seconda maglia dei Leoni per la stagione che sta per cominciare. Tante novità e cura dei dettagli per le divise dei veneti

30 Settembre 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Sudafrica: Stormers, Bulls, Sharks e Lions potranno entrare nel Pro14

La federazione africana sceglie di guardare verso l'emisfero nord per il suo futuro. Un momento epocale che porterebbe (anche in Italia) tanti campion...

30 Settembre 2020 Pro 14
item-thumbnail

Guida al Pro14 – Irlanda

Inizia venerdì la stagione 2020/2021 del campionato celtico. Come stanno Ulster, Leinster, Munster e Connacht?

29 Settembre 2020 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Zebre Rugby, coach Bradley: “Con Cardiff sarà decisiva la fase di conquista”

L'allenatore degli emiliani fa il punto della situazione a pochi giorni dall'esordio stagionale

29 Settembre 2020 Pro 14 / Zebre Rugby