Luca Morisi infortunato: al Mondiale senza un trequarti fondamentale

Il centro della Benetton ha caratteristiche diverse da tutti i compagni azzurri pari ruolo. E ne sentiremo la mancanza…

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

La notizia era nell’aria, e mancava solo l’ufficialità. L’Italia alla Rugby World Cup 2015 dovrà fare a meno di Luca Morisi. Il trequarti centro della Benetton si è infortunato nel corso della partita di Cardiff contro il Galles, procurandosi “una lesione di secondo grado del legamento collaterale mediale del ginocchio destro, con interessamento parziale del legamento crociato anteriore”, come si legge nel comunicato FIR che ha fugato ogni dubbio circa la partecipazione del giocatore alla rassegna iridata. Ma siccome quando piove deve sempre farlo sul bagnato, ci si è messo pure l’ematoma di Sergio Parisse a complicare le cose: nulla di definitivo, ma l’espressione “si aggregherà alla Nazionale in Inghilterra in un secondo momento”, può significare che arriverà due-tre giorni dopo il gruppo azzurro, così come a torneo cominciato quindi anche dopo la prima, fondamentale, partita contro la Francia. E in questo caso, vorrebbe dire che andremo ad affrontare i Bleus senza i nostri due migliori uomini di mischia e trequarti. Un problema non da poco.

 

Dell’importanza di Sergio Parisse nella testa e nell’economia del gioco azzurro abbiamo più volte scritto (la più recente all’indomani della bella prestazione contro il Galles lo scorso “maledetto” weekend). Su Luca Morisi, come abbiamo riportato, ha invece scritto nel numero di settembre l’autorevole World Rugby, definendo il giovane centro Benetton il “key man” della linea veloce azzurra. E non possiamo che concordare. Per caratteristiche e qualità, Morisi è forse l’unico trequarti capace di “inventare” a difesa schierata. Attenzione, non stiamo parlando di essere efficaci nel conquistare la linea del vantaggio o di solidità difensiva, ma di saper trovare spazio, battere l’avversario nell’uno contro uno uscendo dal frontale, giocare il mismatch favorevole. Quello in grado di dare imprevedibilità, uscendo anche dalla giocata o dalla chiamata. Gli altri centri da ora disposizione Masi e Campagnaro, i due non a posto fisicamente Garcia e Benvenuti, e anche il probabile sostituto Bacchin (per La Tribuna di Treviso già messo in preallarme), non hanno le stesse caratteristiche di Morisi.
In campo contro la Francia, comunque, vedremo Campagnaro in coppia verosimilmente con Masi. Di sicuro, non mancheranno solidità e opzioni di impatto da prima fase.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Italia, Marzio Innocenti: “Samoa, Tonga e Giappone partite complicate”

Il presidente federale ha parlato di Nazionale e delle prossime Summer Series

21 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Gonzalo Quesada: “Ora il difficile è confermarsi, in estate avremo partite impegnative”

Il ct azzurro: "Ho imparato e comunico in italiano anche per rispetto: sono io a dovermi adattare, non viceversa"

20 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Niccolò Cannone: “È un momento importante per il nostro rugby, non abbiamo mai smesso di crederci”

Intervistato durante la nuova puntata del nostro Podcast, l'Azzurro ha rimarcato il duro lavoro che c'è dietro i successi della nazionale

11 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Autumn Nations Series: Italia-Argentina verso il Ferraris di Genova

La prima partita dei test autunnali degli Azzurri dovrebbe giocarsi nel capoluogo ligure

6 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Tommaso Menoncello: “Sonny Bill Williams è sempre stato il mio idolo. Andrea Masi mi ha insegnato molto”

Il trequarti del Benetton è il più giovane giocatore a vincere il premio di "Best Player of Six Nations"

5 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Tommaso Menoncello nominato “Miglior Giocatore” del Sei Nazioni 2024

Riconoscimento incredibile per l'Azzurro che diventa il secondo italiano a prendersi questo prestigioso premio

5 Aprile 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale