Il Galles spezza l’Inghilterra: il Sei Nazioni 2013 è di color rosso fuoco

A Cardiff i Dragoni asfaltano il XV di Sua Maestà (30-3) togliendoli il Grande Slam e un titolo che sentiva già suo

ph. Paul Harding/Action Images

Oltre i sette punti, il Galles doveva non solo vincere ma andare oltre quella soglia per poter sperare di vincere il Sei Nazioni. Con 7 punti di gap a suo favore sarebbero scattati i conteggio di mete fatte e subite, eccetera. <strong>Bene, a Cardiff in un Millennium Stadium trasformato in una bolgia infernale i padroni di casa hanno chiuso il primo tempo sul 9 a 3 e hanno poi dilagato nel secondo tempo: due mete di Cuthberth, un drop di Biggar scavano un solco che questa Inghilterra – solo un piazzato di Farrell smuove il suo tabellone – non può ricoprire. Vittoria strameritata per una squadra che in questo torneo ha sbagliato solo i primi 50 minuti della partita con l’Irlanda al primo turno. Squadra capace di rialzarsi da un lunghissimo filotto di sconfitte che avrebbe abbattuto un dinosauro, ma non i gallesi che si portano a casa il loro 26° Sei Nazioni. Applausi.

 

Galles:15 Leigh Halfpenny, 14 Alex Cuthbert, 13 Jonathan Davies, 12 Jamie Roberts, 11 George North, 10 Dan Biggar, 9 Mike Phillips, 8 Toby Faletau, 7 Justin Tipuric, 6 Sam Warburton, 5 Ian Evans, 4 Alun-Wyn Jones, 3 Adam Jones, 2 Richard Hibbard, 1 Gethin Jenkins.
Riserve: 16 Ken Owens, 17 Paul James, 18 Scott Andrews, 19 Andrew Coombs, 20 Aaron Shingler, 21 Lloyd Williams, 22 James Hook, 23 Scott Williams.

 

Inghilterra: 15 Alex Goode, 14 Chris Ashton, 13 Manu Tuilagi, 12 Brad Barritt, 11 Mike Brown, 10 Owen Farrell, 9 Ben Youngs, 8 Tom Wood, 7 Chris Robshaw (c), 6 Tom Croft, 5 Geoff Parling, 4 Joe Launchbury, 3 Dan Cole, 2 Tom Youngs, 1 Joe Marler.
Riserve: 16 Dylan Hartley, 17 David Wilson, 18 Mako Vunipola, 19 Courtney Lawes, 20 James Haskell, 21 Danny Care, 22 Toby Flood, 23 Billy Twelvetrees.

 

Marcatori per il Galles
Mete: Cuthbert (56, 65)
Conversioni: Halfpenny (66)
Punizioni: Halfpenny (10, 17, 23, 51), Biggar (70)
Drop: Biggar (64)

 

Marcatori per l’Inghilterra
Mete:
Conversioni:
Punizioni:  Farrell (20)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Perché Rory Best non canta mai gli inni irlandesi

Il capitano della nazionale irlandese, senza mancare d'ironia, ha spiegato il motivo per cui rimane sempre in silenzio

14 agosto 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il Sei Nazioni è vicino ad un accordo da 500 milioni di sterline con CVC

la società d’investimento starebbe per acquisire una quota di minoranza (attorno al 15%)

13 luglio 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento