Il Galles spezza l’Inghilterra: il Sei Nazioni 2013 è di color rosso fuoco

A Cardiff i Dragoni asfaltano il XV di Sua Maestà (30-3) togliendoli il Grande Slam e un titolo che sentiva già suo

ph. Paul Harding/Action Images

Oltre i sette punti, il Galles doveva non solo vincere ma andare oltre quella soglia per poter sperare di vincere il Sei Nazioni. Con 7 punti di gap a suo favore sarebbero scattati i conteggio di mete fatte e subite, eccetera. <strong>Bene, a Cardiff in un Millennium Stadium trasformato in una bolgia infernale i padroni di casa hanno chiuso il primo tempo sul 9 a 3 e hanno poi dilagato nel secondo tempo: due mete di Cuthberth, un drop di Biggar scavano un solco che questa Inghilterra – solo un piazzato di Farrell smuove il suo tabellone – non può ricoprire. Vittoria strameritata per una squadra che in questo torneo ha sbagliato solo i primi 50 minuti della partita con l’Irlanda al primo turno. Squadra capace di rialzarsi da un lunghissimo filotto di sconfitte che avrebbe abbattuto un dinosauro, ma non i gallesi che si portano a casa il loro 26° Sei Nazioni. Applausi.

 

Galles:15 Leigh Halfpenny, 14 Alex Cuthbert, 13 Jonathan Davies, 12 Jamie Roberts, 11 George North, 10 Dan Biggar, 9 Mike Phillips, 8 Toby Faletau, 7 Justin Tipuric, 6 Sam Warburton, 5 Ian Evans, 4 Alun-Wyn Jones, 3 Adam Jones, 2 Richard Hibbard, 1 Gethin Jenkins.
Riserve: 16 Ken Owens, 17 Paul James, 18 Scott Andrews, 19 Andrew Coombs, 20 Aaron Shingler, 21 Lloyd Williams, 22 James Hook, 23 Scott Williams.

 

Inghilterra: 15 Alex Goode, 14 Chris Ashton, 13 Manu Tuilagi, 12 Brad Barritt, 11 Mike Brown, 10 Owen Farrell, 9 Ben Youngs, 8 Tom Wood, 7 Chris Robshaw (c), 6 Tom Croft, 5 Geoff Parling, 4 Joe Launchbury, 3 Dan Cole, 2 Tom Youngs, 1 Joe Marler.
Riserve: 16 Dylan Hartley, 17 David Wilson, 18 Mako Vunipola, 19 Courtney Lawes, 20 James Haskell, 21 Danny Care, 22 Toby Flood, 23 Billy Twelvetrees.

 

Marcatori per il Galles
Mete: Cuthbert (56, 65)
Conversioni: Halfpenny (66)
Punizioni: Halfpenny (10, 17, 23, 51), Biggar (70)
Drop: Biggar (64)

 

Marcatori per l’Inghilterra
Mete:
Conversioni:
Punizioni:  Farrell (20)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento

item-thumbnail

Le avventure di Russellberry Finn

Sabato abbiamo visto di cosa può essere capace la Scozia quando il suo 10 è in stato di grazia

item-thumbnail

Sei Nazioni : il calendario e gli orari delle edizioni 2020 e 2021

L'Italia aprirà la sua avventura post Mondiale contro il Galles, a Cardiff, l'1 febbraio 2020