Amaro calice di Heineken per il Benetton: a Swansea finisce 38 a 17

Gli Ospreys partono forte, allungano ma quando Treviso sembra crollare c’è la reazione. Poi i gallesi ottengono il bonus

ph. Henry Browne/Action Images

Succede che al minuto 45′ Biggar converte la meta di Dirksen e gli Ospreys si portano sul 23 a 3. Partita chiusa o quasi, verrebbe da dire. Invece Treviso dimostra di meritare tutto il rispetto che ormai la circonda in ogni angolo d’Europa e di riscattare un primo tempo molto opaco, penalizzato anche da due cartellini gialli comminati a Pavanello e Vosawai. I biancoverdi (in tenuta azzurrina stasera a Swansea) si mettono a giocare e a lottare su ogni pallone con una foga  e una determinazione che nei primi quaranta minuti si erano appena intravisti solo per brevi momenti.
E così tra il 55′ e il 57′  il XV di Franco Smith segnano due mete con Vosawai e McLean: 23 a 17 e gara apertissima. Dan Biggar allunga un po’ il gap con un piazzato, tre punti che ridanno fiato e coraggio ai gallesi che si mettono a spingere e approfittando di un altro cartellino giallo – questa volta a Favaro – segnano ancora con Dirksen la meta della tranquillità. Nei minuti finali la marcatura di Beck porta addirittura al bonus.
Partita dall’andamento molto simile alla trasferta “celtica” di Cardiff per Treviso: prima completamente o quasi lasciata in mano agli avversari, poi riacciuffata e infine persa con un punteggio troppo punitivo. Gara con luci e ombre, tutta da analizzare, ma che lascia un po’ di amaro in bocca. Onore al merito degli Ospreys comunque: se in casa loro in Heineken Cup dal 2005 a oggi hanno perso solo una volta qualcosa vorrà pur dire.

 

MARCATORI: pt 4′ , 8′ e 15′ Biggar p.; 18′ Burton p.; 20′ Walker meta tr. Biggar; st 5′ Dirksen meta tr. Biggar; 15′ Vosawai meta tr. Burton; 18′ McLean meta tr. Burton; 24′ Biggar p.; 33′ Dirksen meta; 40′ Beck meta tr. Biggar.

OSPREYS: Fussell; Dirksen, Bishop, Beck, Walker; Biggar, Fotuali’i (st 38′ Webb); Thomas, Tipuric, R. Jones; Evans, A.W. Jones (st 36′ Stowers); A. Jones (st 17′ Jarvis), Hibbard, Bevington (st 25′ D.Jones). A disp.: Dwyer, Lewis, Morgan, Isaacs. All. Tandy.

BENETTON TREVISO: McLean; Nitoglia (pt 21′ Semenzato), Benvenuti, Sgarbi (st 34′ Pratichetti), Iannone; Burton, Botes; Vosawai (st 34′ Barbieri), Derbyshire (st 1′ Minto), Favaro; Bernabò (st 34′ Maistri), Pavanello; Roux (pt 34′ Di Santo), Ghiraldini (st 6′ Ceccato), De Marchi (st 6′ Fernandez-Rouyet). All. Smith.

ARBITRO: Paterson della Federazione Scozzese.

NOTE: pt 16-3; cartellino giallo a: A. Jones (pt 26′), Pavanello (pt 26′), Vosawai (pt 34′), Favaro (st 30′); spettatori: 6000 circa; Heineken Man of the Match: (Ospreys); calciatori: Ospreys 7/8 (Biggar 7/8), Benetton Treviso 3/3 (Burton 3/3); punti in classifica: Ospreys 5, Benetton Treviso 0.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Champions Cup: ufficializzato il calendario del Benetton Rugby

Il club veneto esordirà nella massima competizione continentale per club facendo visita al Leinster

23 agosto 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

I gironi della Champions Cup 2019/2020

Il Benetton si prende il Leinster, Lione e i Northampton Saints nel girone 1. Girone di ferro per i Saracens

19 giugno 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Leinster: quei tre momenti sui quali recriminare

La finale di Champions Cup è andata meritatamente ai Saracens, ma gli irlandesi hanno sprecato qualche occasione di troppo

13 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Gregariato saraceno: come la Champions Cup è tornata a Londra

Da Barritt a Koch, da Lozowski a Wray. Una vittoria costruita sul lavoro operaio dei volti meno noti

13 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

La festa dei Saracens, i rimpianti del Leinster

Mark McCall elogia i suoi per la reazione nel corso del match. Leo Cullen: "Bisognava sfruttare le occasioni create"

12 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Alex Goode è il giocatore dell’anno per la Champions Cup 2018/2019

È il terzo giocatore dei Saracens a vincere il premio dopo Itoje e Farrell nel 2016 e nel 2017

12 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup