Manfredi Albanese dice addio al rugby di alto livello

Il giovane mediano del Benetton abbandonerà i biancoverdi alla fine della stagione 2022/23

Manfredi Albanese

Manfredi Albanese lascia il rugby professionistico

Al termine degli impegni agonistici stagionali, Manfredi Albanese non sarà più un giocatore del Benetton. Le due parti hanno raggiunto consensualmente un accordo di risoluzione del contratto che legava l’atleta alla franchigia biancoverde e che originariamente si sarebbe dovuto concludere al termine della stagione sportiva 2023/24.

Il mediano di mischia classe 2001, cresciuto nella Lazio Rugby e arrivato a Treviso la scorsa estate dal Calvisano, ha disputato fin qui 6 presenze con la maglia del Benetton Rugby, realizzando una meta in campionato contro Leinster.

Dopo la trafila con le nazionali giovanili, il numero 9 biancoverde è entrato anche nell’orbita della nazionale Maggiore conquistando complessivamente 3 Caps internazionali.

Le dichiarazioni di Albanese al sito della Federazione Italiana Rugby spiegano che la scelta di abbandonare la dimensione professionistica deriva da degli obiettivi di studio e di lavoro che sono diventati prioritari rispetto a quelli sportivi.

“Non è stata una decisione semplice da prendere, ma ho capito che questo è il momento giusto per iniziare un nuovo percorso professionale. Voglio intraprendere un nuovo cammino per iniziare a costruire il mi futuro dopo il rugby. Penso che sia il momento ideale perché in estate mi laureerò in Economia e Management. La decisione è stata il frutto di una lunga riflessione avvenuta negli scorsi mesi e non è stato semplice neanche per me riuscire a prendere consapevolezza di ciò. Ringrazio infinitamente il Benetton Rugby per tutto quello che ha fatto per me in questi mesi e soprattutto per avermi fatto sentire realmente compreso nella mia decisione. Ogni bambino che inizia a giocare a rugby ha il sogno di indossare la maglia della propria nazionale. Aver avuto la possibilità e l’occasione di indossare la maglia azzurra per rappresentare l’Italia mi ha regalato emozioni che non scorderò mai. Per questo ringrazio la Federazione ma soprattutto per tutto quello che ha fatto per me in questi anni, e per avermi dato modo di vivere esperienze uniche. Il rugby continuerà a far parte della mia vita, per quello che è sempre stato, il mio gioco preferito”.

Leggi anche: Sei Nazioni 2023: dove e quando si vede Italia-Galles in TV e streaming

Infine le parole del Direttore Generale del Benetton Antonio Pavanello.

“Quella di Manfredi è una scelta molto coraggiosa, stiamo parlando di un ragazzo giovane e di prospettiva, la cui carriera sportiva era in fase di decollo considerato che a soli 21 ha già raggiunto alcune convocazioni in Nazionale Maggiore e collezionato 3 caps. Quando nelle scorse settimane Manfredi ci ha comunicato la sua scelta, chiaramente siamo rimasti sorpresi poiché con lui ed Alessandro Garbisi speravamo di poter contare su due dei migliori mediani di mischia italiani dei prossimi anni. Ma nonostante il dispiacere, comprendiamo e supportiamo la decisione di Manfredi, una scelta apprezzabile e comprensibile e pertanto gli auguriamo il meglio per il suo futuro”.

Di seguito il lungo e sentito messaggio di Manfredi Albanese sul proprio profilo Instagram

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Manfredi Albanese Ginammi (@manfroalbanese)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Benetton Rugby: Lazzaroni e Zani entreranno nello staff dei Leoni

Due nuovi capitoli ovali per gli uomini che hanno chiuso la loro carriera da giocatori

item-thumbnail

URC Awards: il Benetton Rugby è il club più innovativo della stagione 2023/24

Il club biancoverde è stato premiato per gli ottimi risultati raggiunti fuori dal campo

item-thumbnail

Marco Bortolami racconta i rapporti con Quesada, il mercato del Benetton e la difficoltà di “tagliare” i giocatori

Il tecnico dei biancoverdi nella seconda parte dell'intervista rilasciata a OnRugby: "Lasciar andare via o tagliare dei ragazzi che stimi è dolorissim...

item-thumbnail

Bortolami: “Benetton, stagione da 8. Il successo più bello è la crescita di Izekor, Spagnolo, Marin e gli altri”

Nella prima parte della lunga intervista rilasciata a OnRugby il tecnico traccia un bilancio della stagione: "I Bulls ci hanno fatto i complimenti. La...

item-thumbnail

Benetton, Pavanello: “Miglior torneo celtico di sempre. I Bulls? Ho più rimpianti per Gloucester”

Il direttore generale dei biancoverdi: "A Pretoria la squadra ha dato tutto. Il mercato? Un altro paio di arrivi e saremo a posto"