Challenge Cup: la bizzarra situazione nel girone delle Zebre

E l’impresa che devono fare i ducali per qualificarsi

Zebre: le possibilità in Challenge Cup – ph. Luca Sighinolfi

Serve un’impresa alle Zebre per qualificarsi agli ottavi di finale della Challenge Cup, ma lo stesso vale per praticamente tutte le concorrenti dei ducali nel girone A della competizione.

Per un incrocio di risultati, infatti, la situazione che si è venuta a creare vede 5 squadre già qualificate alla fase ad eliminazione diretta e, quindi, un solo posto a disposizione per le altre 5, tra le quali quattro sono a 1 punto e una a 0, i Newcastle Falcons.

Non solo: ognuna delle prime cinque, ovvero delle già qualificate e fin qui imbattute, giocherà contro una delle cinque alla ricerca della qualificazione.

Leggi anche: Italia A: l’elenco aggiornato dei convocati per la sfida alla Romania A

Se le Zebre devono infatti riuscire a portar via punti pesanti dal Mayol di Tolone, il Perpignan non avrà vita facile a Bristol, che nonostante i 5 punti di penalizzazione per aver schierato illegalmente un giocatore è nel novero delle squadre già passate al prossimo turno.

Il Bath dovrà vincere a Glasgow contro i Warriors, mentre Brive e Newcastle hanno il vantaggio del fattore campo contro Cardiff e Connacht.

In caso di una classifica finale con parità di punteggio, il format della Challenge Cup prevede di procedere prima per differenza punti, quindi per numero di mete segnate.

Per il sesto posto fa corsa di testa, al momento, il Perpignan: i catalani hanno una differenza punti di -36, contro i -37 di Bath e i -42 delle Zebre. Brive è a -104 dopo la batosta subita a Galway nello scorso weekend.

Leggi anche: Benetton, Ratave: “Quando attacchiamo con l’ovale in mano dobbiamo lasciare il segno”

Difficilissimo fare pronostici. Tutto può essere ribaltato dai risultati dell’ultima giornata, fra cui non è remota la possibilità che le 5 squadre che finora hanno perso tutte e tre le partite continuino a perdere: e allora la gara sarà a chi ha perso di meno.

Dalla loro le Zebre hanno il fatto che, al contrario delle contendenti, non ha niente da perdere in campionato e potranno puntare al miglior risultato possibile contro Tolone, anche se è vero che alcuni giocatori importanti, in particolare Pierre Bruno e Andrea Zambonin, non saranno presenti perché impegnati con l’Italia A nel test contro la Romania.

D’altra parte l’avversario non è semplice. Anche se ovviamente punta principalmente al Top 14, dove deve rincorrere i playoff, il Tolone è una squadra dalla rosa molto profonda, capace di schierare una formazione competitiva anche rinunciando alle maggiori stelle, e sembra aver preso seriamente la coppa cadetta. Sarà, inoltre, il primo appuntamento del 2023 tra le mura amiche per i rossoneri, un appuntamento in cui non farà piacere perdere contro l’unica squadra dei migliori tre campionati a non aver ancora vinto una partita in stagione.

Nei 29 giocatori che preparano il match contro le Zebre, non ci sono alcuni giocatori di rotazione del Tolone come Jeremy Sinzelle, Mathieu Bastareaud, Aymeric Luc, Brian Alainu’uese e Gael Drean, oltre agli infortunati Kieran Brookes, Cornell Du Preez, Florian Fresia, Jean-Baptiste Gros, Facundo Isa, Maëlan Rabut, Emerick Setiano, Mathieu Tanguy e Gabin Villière.

Presenti invece Sergio Parisse, Cheslin Kolbe, Dan Biggar, Baptiste Serin, Jiuta Wainiqolo e Beka Gigashvili, solo per citare alcuni dei protagonisti della squadra francese.

Zebre e Tolone giocheranno alle 21:00 di venerdì 20 gennaio, in contemporanea con Bristol-Perpignan e Glasgow Warriors-Bath. Newcastle Falcons-Connacht sarà alle 18:30 di sabato 21, mentre il Brive avrà il vantaggio di conoscere il risultato necessario per passare il turno quando scenderà in campo successivamente alle ore 21:00.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Challenge Cup: programma e orari delle semifinali. Il Benetton affronta Gloucester

Due partite attesissime: i veneti vanno a caccia di una vittoria che sarebbe storica

15 Aprile 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: Benetton batte ancora Connacht e vola in semifinale

I Leoni, guidati da uno straordinario Albornoz, passano il turno imponendosi in casa 39-24

14 Aprile 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: la preview di Benetton-Connacht

I biancoverdi cercano una nuova affermazione sugli irlandesi per ottenere la seconda semifinale consecutiva

14 Aprile 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: gli Sharks superano Edinburgo, Clermont segna 7 mete all’Ulster

La squadra di Durban è la prima sudafricana a conquistare una semifinale in un torneo EPCR, i francesi segnano 33 punti nel secondo tempo. Gli highlig...

13 Aprile 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Connacht, coach Wilkins verso il Benetton: “Ora vogliamo vincere, abbiamo imparato dalle sconfitte”

Il tecnico degli irlandesi non usa mezzi termini: "È importante crescere quando si perde, ma a un certo punto vuoi vedere dei risultati sul tabellone ...

13 Aprile 2024 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Gloucester è la prima semifinalista di Challenge Cup, 80 minuti per Varney: gli highlights del successo sugli Ospreys

Gli inglesi escono alla distanza e conquistano la semifinale: buona prestazione del mediano di mischia azzurro

13 Aprile 2024 Coppe Europee / Challenge Cup