Petrarca, Tebaldi: “Avremo un mirino sulla schiena. La Nazionale? In Italia mai progetti a lungo termine”

Il mediano di mischia campione d’Italia: “Il livello del Top 10 si è alzato nelle ultime due stagioni”

Petrarca, Tebaldi: "Avremo un mirino sulla schiena. La Nazionale? In Italia mai progetti a lungo termine"

Petrarca, Tebaldi: “Avremo un mirino sulla schiena. La Nazionale? In Italia mai progetti a lungo termine”

L’inizio della nuova stagione di Top 10 si avvicina, e mentre le formazioni impegnate continuano a rinforzarsi (clicca qui per vedere la tabella mercato completa) il Petrarca si presenta ai nastri di partenza con il rango di squadra da battere e l’onere di doversi ripetere.

Tito Tebaldi, mediano di mischia dei campioni d’Italia, ha analizzato l’avvicinamento al campionato al Gazzettino di Padova: “In questa stagione le avversarie ci punteranno, avremo un mirino sulla schiena. Ripetersi è sempre difficile, per farlo dovremo migliorare e fare qualcosa di più”.

Leggi anche: Brunello: “Coi giovani c’è un problema di transizione. La Nazionale maggiore? Tifo per i tecnici italiani”

“Le rivali credo saranno le solite: Rovigo, Reggio Emilia e Calvisano non va sottovalutata anche se ha perso qualche giocatore importante. Anche Colorno si è rinforzato molto, prendendo tanti giocatori dalle Zebre” continua Tebaldi, che ha detto la sua anche sul livello del campionato.

“Il Top 10 è in crescita. Due anni fa è stato condizionato dalla pandemia, che ha indotto le squadre a risparmiare sugli stranieri. L’anno scorso sono arrivati giocatori di qualità dall’estero, e così anche quest’anno, e anche il livello degli italiani è migliorato”.

Leggi anche: Viadana: arriva un giovane apertura-estremo da Calvisano

Tebaldi ha poi parlato anche della Nazionale e del tour estivo che ha visto gli azzurri uscire sconfitti a Batumi contro la Georgia: “Posso immaginare come si siano sentiti i ragazzi dopo la sconfitta. In Italia purtroppo non si riesce mai a fare dei progetti a medio-lungo termine, siamo schiavi dei risultati”.

“Si deve partire dal miglioramento delle Accademie – insiste il mediano -, dei vivai dei club, dalla preparazione degli allenatori dei settori giovanili, creare un’identità e una filosofia di gioco. Per fare questo serve tempo, almeno quattro anni di lavoro. E, per come la penso io, bisogna puntare di meno su oriundi ed equiparati”.

Leggi anche: Rugby Championship: Tomas Albornoz convocato con i Pumas

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Colorno, definite le amichevoli pre-campionato: ecco date e orari

Ecco gli incontri programmati prima dell'inizio della stagione

6 Agosto 2022 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

Top 10, Calvisano: arriva un pilone dal Valsugana

Cresciuto nel Verona Rugby, Nicola Fioravanzo ha giocato le ultime stagioni in Serie A, prima del salto in Top 10

6 Agosto 2022 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

Rovigo, definite le amichevoli pre-campionato: date e orari delle sfide dei rossoblù

Ecco le sfide di preparazione che i rossoblù affronteranno prima dell'inizio ufficiale della stagione

4 Agosto 2022 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

Top10: un’ala di 22 anni per i trequarti del CUS Torino

Riccardo Capone ha già rappresentato Petrarca e Lyons nella massima serie

3 Agosto 2022 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

Il calendario del Top10 2022/2023

La finale si terrà il 27 maggio 2023

3 Agosto 2022 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

Top10: dalla Lazio il nuovo acquisto del Viadana

Si tratta di Leopoldo Herrera Rezzonico, utility back classe '98

3 Agosto 2022 Campionati Italiani / TOP 10