Boffelli fa impazzire l’Argentina a tempo scaduto: Scozia battuta 34-31

I Pumas conquistano la serie. A segno anche il “trevigiano” Tetaz Chaparro

Boffelli fa impazzire l'Argentina a tempo scaduto: Scozia battuta 34-31

Boffelli fa impazzire l’Argentina a tempo scaduto: Scozia battuta 34-31

Spettacolo e mete all’Estadio Único Madre de Ciudades, di Santiago del Estero, dove l’Argentina ha conquistato un rocambolesco successo a tempo scaduto per 34-31 grazie alla meta di Emiliano Boffelli, protagonista di una partita di altissimo livello. I Pumas vincono la serie per 2-1 e si proiettano con fiducia verso il Rugby Championship. La Scozia si conferma come sempre bella e incompiuta: sfiora il successo, e forse lo avrebbe anche meritato, ma alla fine la serie la portano a casa gli avversari.

Clicca qui per vedere gli Highlights della partita

Argentina-Scozia: la cronaca

Argentina davanti con un gran calcio dalla oltre metà campo di Boffelli, ma la Scozia risponde subito con uno splendido offload di Kinghorn per la corsa di Van der Merwe, che resiste al ritorno della difesa argentina e schiaccia in mezzo ai pali.

A metà del primo tempo i Pumas rispondono con un’azione altrettanto bella: prima Mallia, poi Boffelli che ricicla perfettamente il pallone su Carreras, che trova scoperta la difesa scozzese e segna la meta del sorpasso: 10-7.

Gli Highlanders si affidano alla maul per siglare il controsorpasso, firmato da Ashman, con Kinghorn che segna una trasformazione difficile. Nel finale di frazione, Boffelli accorcia dalla piazzola per il 13-14 con cui le squadre vanno all’intervallo.

A inizio ripresa è ancora il giovane tallonatore della Scozia a concludere una bella azione al largo dei suoi, segnando la sua doppietta personale, 13-21 con Kinghorn ancora perfetto al piede.

La Scozia prende il largo al 48′, con un multifase insistito ben finalizzato da Van der Merwe, che raccoglie il pallone dalla base della ruck e sorprende gli argentini. I Pumas accorciano le distanze con la carica di Tetaz Chaparro, da poco entrato in campo.

Al 61′ è ancora Kinghorn ad allungare dalla piazzola sul 20-28, ma subito dopo i Pumas riaprono la partita con la marcatura di Gonzalo Bertranou, dopo una bella azione ispirata dai soliti Carreras, Boffelli e Moroni: 25-28.

Il match si decide all’ultimo secondo. Mischia ai 5 metri per l’Argentina a 20 secondi dalla fine, il pacchetto dei Pumas spinge e guadagna il calcio di punizione, e sulla giocata gratuita prima Orlando carica e arriva corto, poi Bertranou e Carreras allargano su Boffelli, che salta Kinghorn e McLean e marca alla bandierina la meta che vale la vittoria della partita e della serie, e che fa esplodere di gioia lo stadio di Santiago del Estero. Per non farsi mancare nulla, l’ala argentina segna anche la trasformazione dall’angolo, per il 34-31 finale.

Il tabellino di Argentina-Scozia

Argentina: 15 Juan Cruz Mallía, 14 Bautista Delguy, 13 Matías Orlando, 12 Matías Moroni, 11 Emiliano Boffelli, 10 Santiago Carreras, 9 Lautaro Bazán Vélez, 8 Facundo Isa, 7 Santiago Grondona, 6 Pablo Matera (captain), 5 Tomás Lavanini, 4 Guido Petti, 3 Joel Sclavi, 2 Agustín Creevy, 1 Thomas Gallo

A disposizione: 16 Ignacio Ruiz, 17 Nahuel Tetaz Chaparro, 18 Francisco Gómez Kodela, 19 Marcos Kremer, 20 Juan Martín González Samso, 21 Gonzalo Bertranou, 22 Tomás Albornoz, 23 Lucio Cinti.

Mete: Carreras 20′, Chaparro 51′, Bertranou 65′, Boffelli 80′
Trasformazioni: Boffelli 21′, 53′, 66′, 80′
Punizioni: Boffelli 11′, 39′

Scozia: 15 Ollie Smith, 14 Rufus McLean, 13 Mark Bennett, 12 Sione Tuipulotu, 11 Duhan van der Merwe, 10 Blair Kinghorn, 9 Ali Price, 8 Matt Fagerson, 7 Hamish Watson (captain), 6 Rory Darge, 5 Jonny Gray, 4 Scott Cummings, 3 Zander Fagerson, 2 Ewan Ashman, 1 Rory Sutherland.

A disposizione: 16 Dave Cherry, 17 Pierre Schoeman, 18 Javan Sebastian, 19 Glen Young, 20 Andy Christie, 21 George Horne, 22 Ross Thompson, 23 Sam Johnson.

Mete: Van der Merwe 13′, 48′, Ashman 24′, 43′
Trasformazioni: Kinghorn 14′, 25′, 44′, 49′
Punizioni: Kinghorn 61′

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Mamuka Gorgodze: “Il rugby sta diventando sempre più popolare in Georgia”

La leggenda del rugby georgiano ha commentato anche la vittoria sull'Italia e le nuove tendenze nel rugby nel suo Paese

item-thumbnail

La Francia perde Demba Bamba: lungo periodo di stop per il pilone

Il pilone dei Bleus e di Lione ha chiuso con largo anticipo il suo 2022 sportivo e si rivedrà solo l'anno prossimo

item-thumbnail

Il Rugby Europe Championship sarà a otto squadre dal 2023

Un importante cambiamento per il principale torneo europeo di seconda fascia

item-thumbnail

Dall’Inghilterra si spara a zero su All Blacks e Sam Cane, tirando in ballo Michele Lamaro

Dalle colonne del Times, Stuart Barnes si scaglia contro il capitano degli All Blacks

item-thumbnail

Inghilterra: confermata la fiducia a Eddie Jones, ma il futuro va verso Andy Farrell

La federazione vicecampione del mondo pensa alla Rugby World Cup 2023 ma anche a quella del 2027

item-thumbnail

Samoa pronta a schierare due ex All Blacks contro l’Italia

A novembre l'apertura Lima Sopoaga e il terza linea Steven Luatua potrebbero rafforzare la rosa che ha vinto la Pacific Nations Cup