La formazione della Georgia che attende l’Italia

Tre cambi rispetto alla gara con l’Argentina XV, due possibili esordienti in panchina

Rugby Europe Championship

Vasil Lobzhanidze, il numero 9 della Georgia nella formazione per l’Italia – ph. Sebastiano Pessina

Tanta esperienza e tutto il talento di cui la Georgia è a disposizione. Levan Maisashvili ha nominato la formazione della sua nazionale per la sfida di Batumi, domenica sera alle 20:00 locali (18:00 italiane), con 3 cambi rispetto al XV di partenza di una settimana fa contro la seconda nazionale argentina.

Beka Gigashvili, il forte pilone destro del Tolone, torna a far parte dei Lelos dopo un piccolo infortunio, al fianco dell’esperto tallonatore Shalva Mamukashvili (89 caps). Completa la prima linea Guram Gogichashvili del Racing 92.

In seconda linea mancherà Konstantin Mikautadze, fermato da un infortunio. Il gigante del Bayonne è costretto a fare posto a Nodar Cheishvili, che gioca nel Championship inglese. Sarà accoppiato con Lasha Jaiani, uno dei giovani più interessanti prodotti negli ultimi anni dal rugby georgiano. Classe ’98, ha militato nei Wasps nel 2020/2021 prima di ritornare in Georgia.

Leggi anche: Kieran Crowley spiega le sue scelte per Georgia-Italia

Terza linea invece collaudata, con il trio composto da Otar Giorgadze del Brive (33 caps), Beka Saginadze del Lione (27 caps) e Beka Gorgadze del Pau (35 caps).

La linea arretrata è la stessa che ha giocato contro l’Argentina XV: regia affidata a Vasil Lobzhanidze e Tedo Abzhandadze, entrambi di stanza a Brive nell’ultima stagione; coppia di centri con il roccioso capitano Merab Sharikadze a far coppia col talentuoso Giorgi Kveseladze del Gloucester; le ali saranno Sandro Todua, che conquisterà il suo cap numero 99, e Akaki Tabutsadze, prolifico marcatore con 18 mete in 20 presenze con la nazionale; ad estremo il talento più cristallino della squadra georgiana, il classe 2002 Davit Niniashvili, che ha fatto sfracelli a Lione durante la stagione.

In panchina due possibili esordienti: si tratta del pilone sinistro Nika Abuladze e del seconda linea Valdimer Chachanidze.

Leggi anche: Georgia-Italia: programma, orario, tv e streaming del terzo test match degli Azzurri

Georgia: 15 Davit Niniashvili, 14 Akaki Tabutsadze, 13 Giorgi Kveseladze, 12 Merab Sharikadze (C), 11 Aleksander Todua, 10 Tedo Abzhandadze, 9 Vasil Lobzhanidze, 8 Beka Gorgadze, 7 Beka Saginadze, 6 Otar Giorgadze, 5 Lasha Jaiani, 4 Nodar Cheishvili, 3 Beka Gigashvili, 2 Shalva Mamukashvili, 1 Guram Gogichashvili.
A disposizione: 16 Giorgi Chkoidze, 17 Nika Abuladze, 18 Luka Japaridze, 19 Vladimer Chachanidze, 20 Sandro Mamamtavrishvili, 21 Gela Aprasidze, 22 Lasha Khmaladze, 23 Demuri Tapladze

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Nigel Owens e le nuove regole di World Rugby: “Più probabile che creino nuovi problemi anziché risolverli”

Il celebre ex arbitro ha detto la sua sui provvedimenti in vigore da luglio 2024

item-thumbnail

Il Sudafrica potrebbe lanciare un nuovo numero 10 nel prossimo tour estivo

Rassie Erasmus potrebbe buttare nella mischia un nuovo mediano d'apertura il 22 giugno contro il Galles

item-thumbnail

Test Match Autunniali: L’Australia sfiderà una squadra di Premiership a novembre

Una selezione di Wallabies darà il via al tour europeo

item-thumbnail

Sam Cane si ritira dal rugby internazionale: non farà più parte degli All Blacks

L'avanti chiuderà la sua esperienza alla fine del 2024

item-thumbnail

Galles: un’assenza e un ritorno di peso in vista dei test match estivi

Due degli uomini più influenti del pack ritornano a disposizione, ma non mancano le defezioni

item-thumbnail

Owen Farrell pronto a sfidare la Francia il prossimo giugno

L'apertura dei Saracens sfiderà i rivali transalpini con la maglia del World XV