L’Irlanda al suo meglio per affrontare la Nuova Zelanda

Sexton proverà a guidare i “verdi” a caccia di una vittoria storica. Con lui tanti giocatori navigati e di qualità, in un XV con poche sorprese

L'Irlanda al suo meglio per affrontare la Nuova Zelanda. PH Sebastiano Pessina

L’Irlanda al suo meglio per affrontare la Nuova Zelanda. PH Sebastiano Pessina

Nella mattinata irlandese (e dunque sera neozelandese) Andy Farrell ha annunciato la formazione dei “verdi” che sabato sfideranno gli All Blacks per il primo dei tre test match in programma in questa serie estiva. Poche novità e tante conferme nel XV di partenza, con Sexton che da capitano sarà atteso a una prova maiuscola in regia assieme al neozelandese di nascita Gibson Park. Equiparato è anche Lowe, inserito in una linea di trequarti di grande esperienza con Hensaw, Ringrose ai centri ed Earls-Keenan nel trianvolo allargato.

Leggi anche: La risposta degli All Blacks con due debuttanti nei 23

In terza linea sarà battaglia entusiasmante con il trio Doris-van der Flier-O’Mahony che vale da solo il biglietto della partita, mentre l’unica “novità” rispetto alle ultime gare del Sei Nazioni è il rientro dell’infortunato Porter, schierato a pilone sinistro in una prima linea che comprende Sheehan e Furlong. 5+3 il format della panchina con anche altri due giocatori nati in Nuova Zelanda: Carbery e Aki.

Ricordiamo che nei 12 precedenti giocati nel paese oceanico mai l’Irlanda è riuscita a battere gli All Blacks, cosa che invece è riuscita tre volte tra Dublino e Chicago.

L’Irlanda al suo meglio per affrontare la Nuova Zelanda

15. Hugo Keenan (Leinster/UCD) 20 caps

14. Keith Earls (Munster/Young Munster) 96 caps

13. Garry Ringrose (Leinster/UCD) 42 caps

12. Robbie Henshaw (Leinster/Buccaneers) 57 caps

11. James Lowe (Leinster) 12 caps

10. Johnny Sexton (Leinster/St Mary’s College) 105 caps Capitano

9. Jamison Gibson Park (Leinster) 17 caps

8. Caelan Doris (Leinster/St Mary’s College) 17 caps

7. Josh van der Flier (Leinster/UCD) 40 caps

6. Peter O’Mahony (Munster/Cork Constitution) 84 caps

5. James Ryan (Leinster/UCD) 43 caps

4. Tadhg Beirne (Munster/Lansdowne) 30 caps

3. Tadhg Furlong (Leinster/Clontarf) 57 caps

2. Dan Sheehan (Leinster/Lansdowne) 7 caps

1. Andrew Porter (Leinster/UCD) 43 caps

A disposizione:

16. Dave Heffernan (Connacht/Buccaneers) 6 caps

17. Finlay Bealham (Connacht/Buccaneers) 23 caps

18. Cian Healy (Leinster/Clontarf) 116 caps

19. Kieran Treadwell (Ulster/Ballymena) 5 caps

20. Jack Conan (Leinster/Old Belvedere) 27 caps

21. Conor Murray (Munster/Garryowen) 96 caps

22. Joey Carbery (Munster/Clontarf) 32 caps

23. Bundee Aki (Connacht/Galwegians) 37 caps

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Mamuka Gorgodze: “Il rugby sta diventando sempre più popolare in Georgia”

La leggenda del rugby georgiano ha commentato anche la vittoria sull'Italia e le nuove tendenze nel rugby nel suo Paese

item-thumbnail

La Francia perde Demba Bamba: lungo periodo di stop per il pilone

Il pilone dei Bleus e di Lione ha chiuso con largo anticipo il suo 2022 sportivo e si rivedrà solo l'anno prossimo

item-thumbnail

Il Rugby Europe Championship sarà a otto squadre dal 2023

Un importante cambiamento per il principale torneo europeo di seconda fascia

item-thumbnail

Dall’Inghilterra si spara a zero su All Blacks e Sam Cane, tirando in ballo Michele Lamaro

Dalle colonne del Times, Stuart Barnes si scaglia contro il capitano degli All Blacks

item-thumbnail

Inghilterra: confermata la fiducia a Eddie Jones, ma il futuro va verso Andy Farrell

La federazione vicecampione del mondo pensa alla Rugby World Cup 2023 ma anche a quella del 2027

item-thumbnail

Samoa pronta a schierare due ex All Blacks contro l’Italia

A novembre l'apertura Lima Sopoaga e il terza linea Steven Luatua potrebbero rafforzare la rosa che ha vinto la Pacific Nations Cup