URC: Lukhanyo Am va due mesi in Giappone, ma firma con gli Sharks fino al 2025

Il capitano della franchigia ha firmato un contratto a breve termine con i Kobe Steelers, tornerà in tempo per i playoff

lukhanyo am

Lukhanyo Am – ph. Sebastiano Pessina

Lukhanyo Am lascia l’URC, ma solo per qualche mese. Il centro degli Springboks, capitano della franchigia degli Sharks, ha appena firmato un rinnovo di contratto con la sua squadra fino al 2025, all’interno del quale è incluso il permesso di giocare i prossimi due mesi nel massimo campionato giapponese con la maglia dei Kobe Steelers.

Am partirà per il Sol Levante già la prossima settimana e si unirà immediatamente al club di Top League. Tornerà ad unirsi agli Sharks in tempo per gli eventuali playoff dello United Rugby Championship, che sembrano essere alla portata della squadra di Durban vista la rosa a disposizione dello staff tecnico.

Leggi anche: Zebre, Eduardo Bello: “Stiamo lavorando duro, ora raccogliamo dei punti”

Mentre il 28enne campione del mondo sarà in Giappone, i gradi di capitano saranno affidati alle larghe spalle di Siya Kolisi, il capitano del Sudafrica, che verrà coadiuvato dal pilone Thomas du Toit.

La decisione degli Sharks di concedere ad Am il trasferimento a breve termine in Giappone è una sorta di ricompensa per la dedizione che il forte numero 13 ha messo a disposizione della franchigia e della nazionale fin qui e nel prossimo futuro, visto che il lungo rinnovo contrattuale significa poter contare sulla permanenza in Sudafrica di uno dei giocatori migliori al mondo, che certamente non avrebbe faticato ad attrarre lucrative offerte dai migliori club europei.

Gli Sharks sfideranno le Zebre il prossimo 19 marzo a Durban.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

La battuta di Jake White su Andrea Piardi: “Fa vincere sempre la squadra in trasferta. Spero ci arbitri fuori casa”

Il tecnico ha provato a stemperare la tensione e l'amarezza in conferenza stampa, con un'uscita che la stampa estera ha definito "bizzarra"

item-thumbnail

URC: la preview della finale Bulls-Glasgow Warriors

A Pretoria i sudafricani cercano il primo successo davanti a 50000 spettatori, gli scozzesi per sorprendere ancora

item-thumbnail

A Pretoria tutto esaurito per la finale di URC: le formazioni di Bulls e Glasgow Warriors

I sudafricani recuperano un tassello importante nel XV, Duncan Weir unico superstite del 2015 nelle fila scozzesi

item-thumbnail

URC, finale Bulls-Glasgow Warriors: ufficializzate data, orario e sede

Per la terza edizione consecutiva la sfida decisiva si terrà in Sudafrica

item-thumbnail

URC: in finale senza irlandesi, volano Bulls e Glasgow Warriors

Nulla da fare per Leinster e Munster, sconfitte nonostante degli avvii favorevoli: la cronaca e gli highlights delle due semifinali

item-thumbnail

URC: le formazioni delle due semifinali Bulls-Leinster e Munster-Glasgow

Due partite di altissimo livello e 4 XV con il meglio del rugby celtico e sudafricano