Steve Hansen durissimo: “Sudafrica-Lions? Una serie fatta solo di scontri fisici”

L’ex allenatore degli All Blacks non risparmia critiche ai colleghi per il modo nel quale hanno allenato la serie della scorsa estate

Steve Hansen durissimo: "Sudafrica-Lions? Una serie fatta solo di scontri fisici" (ph. Sebastiano Pessina)

Steve Hansen durissimo: “Sudafrica-Lions? Una serie fatta solo di scontri fisici” (ph. Sebastiano Pessina)

Sono parole di fuoco quelle che l’ex allenatore degli All Blacks Steve Hansen (campione del Mondo 2015) ha lanciato verso la serie tra Sudafrica e Lions, andata in scena tra il luglio e l’agosto scorso. Hansen ha detto parlando a un programma neozelandese: “I due allenatori avevano a disposizione pack estremamente fisici ma non avevano fiducia in quello che poteva accadere muovendo il pallone, quindi si sono limitati a darsi delle gran botte. L’obiettivo principale sembrava essere quello di rallentare costantemente il pallone ed essere sicuri che la propria linea difensiva fosse pronta per un nuovo scontro fisico”.

Leggi anche: Il calendario dei test match autunnali del 2021

Hansen ha aggiunto come secondo lui nella serie sia mancato praticamente tutto quello che un tifoso di rugby cerca per divertirsi, cioè velocità, uso della palla e fisicità. E sugli All Blacks? “Non devono essere solo loro a salvare il rugby. Serve che tutti gli elementi coinvolti capiscano che con il pallone in mano serva fare qualcosa, non solamente andare a sbattere”.

Leggi anche: Il calendario completo del Rugby Championship 2021

Infine Steve Hansen è intervenuto sull’annosa questione delle regole, dopo che un gruppo di ex grandi campioni britannici (McGeechan, McBride, Edwards, John e Taylor) ha scritto a World Rugby sottolineando la pericolosità del rugby odierno soprattutto per quanto riguarda il discorso legato ai colpi in testa, proponendo come soluzione la possibilità che i cambi siano legati solamente agli infortuni così da, secondo loro, avere un gioco più controllato. Netta la posizione di Hansen: “Questo non cambierebbe di molto la situazione, non sono d’accordo. Ci sarebbero solo giocatori più stanchi in giro per il campo. Il problema principale, per me, è che non c’è un arbitraggio chiaro in base alle regole odierne. Serve rivedere le regole sul breakdown, che ormai è diventata una delle situazioni più usate nel mondo del rugby”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

In Nuova Zelanda temono di aver regalato all’Irlanda un altro potenziale titolare internazionale

James Lowe, Gibson-Park e Bundee Aki: ora c'è lo spettro di un nuovo errore

item-thumbnail

Test Match Summer Series 2024: due partite verranno dirette da arbitri italiani

Una partita a fine giugno e una a metà luglio. Ci sono anche designazioni da assistenti

item-thumbnail

I primi convocati dell’Inghilterra per il raduno di preparazione ai Test Match estivi

Sette esordienti per Steve Borthwick, privo degli atleti impegnati nelle semifinali di Premiership

item-thumbnail

Springboks e All Blacks: l’idea di due tour completi fra Sudafrica e Nuova Zelanda

Le nazionali più titolate del mondo stanno cercando un accordo per il futuro

item-thumbnail

Test Match estivi: l’Inghilterra perde una pedina importante per il tour in Giappone e Nuova Zelanda

Steve Borthwick affronterà gli impegni di giugno e luglio con alcune assenze di rilievo

item-thumbnail

Gatland ha rivelato che c’è “una porta aperta per il ritorno di George North in Nazionale”

Il tecnico ha detto che valuterà le condizioni della leggenda gallese, che potrebbe concedersi un'altra "Last Dance" dopo il finale deludente di Cardi...