Springboks, Kolisi raddoppia: “Nic Berry mi ha mancato di rispetto”

Dopo il clamoroso video di Rassie Erasmus, dal ritiro sudafricano si alzano ancora i toni sulla direzione arbitrale del primo test

Sudafrica, verso i Lions: gli Springboks recuperano anche Kolisi

Ancora polemiche: il capitano degli Springboks Siya Kolisi ha espresso altre lamentele sull’arbitraggio di Nic Berry – ph. Sebastiano Pessina

Mancano poco più di 24 ore al calcio d’inizio del secondo test della serie fra Sudafrica e British & Irish Lions eppure non si accenna a tornare a parlare di rugby giocato.

Nella conferenza stampa della vigilia il capitano degli Springboks Siya Kolisi e l’allenatore dell’attacco Mzwandile Stick sono tornati sugli argomenti caldi della settimana, gli stessi messi al centro dal controverso video di Rassie Erasmus pubblicato giovedì.

Uno dei momenti salienti del lungo monologo di Erasmus poneva l’attenzione sul diverso trattamento riservato dalla terna arbitrale guidata dall’australiano Berry alle istanze portate in analisi da Alun Wyn Jones e da Kolisi.

Il capitano conferma: “Sabato scorso non mi sono sentito rispetto da Nic Berry, penso che non mi sia stata data un’equa possibilità di intervenire, lo stesso accesso all’arbitro.”

Leggi anche: Rassie Erasmus e il presunto profilo falso

“Non vedo l’ora di giocare la prossima partita con un nuovo arbitro. Penso che Ben [O’Keeffe, l’arbitro del secondo test] darà pari opportunità ad entrambi i capitani. È tutto quello che chiediamo.”

Gli ha fatto eco Stick, al suo fianco, accusando i Lions di aver distrutto l’integrità e l’onestà della serie dopo le polemiche alla vigilia della partita per la designazione di un TMO sudafricano.

Se il primo test era stato anticipato dalle normali schermaglie alle quali siamo soliti assistere prima di partite importanti, le azioni da parte della squadra sudafricana, capeggiate dal director of rugby Erasmus, hanno portato il tutto ad un differente livello di tossicità.

Nella notte italiana, intanto, la federazione australiana, alla quale appartiene l’arbitro del primo test Nic Berry, ha emesso un comunicato per condannare il video di Erasmus.

“Nic è un arbitro molto rispettato e gode di grande considerazione, l’attacco nei confronti della sua onestà, della sua persona e della sua reputazione è inaccettabile – ha detto il CEO di Rugby Australia Andy Marinos – Abbiamo contattato World Rugby perché la situazione venga affrontata.”

La federazione internazionale ha fatto sapere di star attualmente esaminando i fatti, e che interverrà attraverso i consueti canali ufficiali, mentre non verranno fatti commenti pubblici in proposito.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

In Nuova Zelanda temono di aver regalato all’Irlanda un altro potenziale titolare internazionale

James Lowe, Gibson-Park e Bundee Aki: ora c'è lo spettro di un nuovo errore

item-thumbnail

Test Match Summer Series 2024: due partite verranno dirette da arbitri italiani

Una partita a fine giugno e una a metà luglio. Ci sono anche designazioni da assistenti

item-thumbnail

I primi convocati dell’Inghilterra per il raduno di preparazione ai Test Match estivi

Sette esordienti per Steve Borthwick, privo degli atleti impegnati nelle semifinali di Premiership

item-thumbnail

Springboks e All Blacks: l’idea di due tour completi fra Sudafrica e Nuova Zelanda

Le nazionali più titolate del mondo stanno cercando un accordo per il futuro

item-thumbnail

Test Match estivi: l’Inghilterra perde una pedina importante per il tour in Giappone e Nuova Zelanda

Steve Borthwick affronterà gli impegni di giugno e luglio con alcune assenze di rilievo

item-thumbnail

Gatland ha rivelato che c’è “una porta aperta per il ritorno di George North in Nazionale”

Il tecnico ha detto che valuterà le condizioni della leggenda gallese, che potrebbe concedersi un'altra "Last Dance" dopo il finale deludente di Cardi...