Rassie Erasmus e il presunto profilo falso

Il Director of Rugby del Sudafrica ha aizzato la polemica sui social dopo alcuni episodi avvenuti nel match di Sabato, usando anche metodi poco ortodossi

Rassie Erasmus e il presunto profilo falso

Rassie Erasmus e il presunto profilo falso (Ph. Sebastiano Pessina)

Il primo match della serie tra Sudafrica e Lions si è giocato Sabato, ma è finito solo sul campo: sui social, invece, la battaglia continua, e il primo ad alimentarla è proprio Rassie Erasmus, campione del mondo con gli Springboks nel 2019 e adesso Director of Rugby della selezione sudafricana. Anche con mezzi non propriamente eleganti.

Erasmus ha infatti retwittato un video su Twitter che poneva l’attenzione su alcune azioni – a suo dire scorrette – da parte degli avversari. Fin qui nulla di strano, ma la particolarità sta nel fatto che il profilo dal quale ha ripreso il video è senza foto, senza alcun dato che possa permetterne il riconoscimento e soprattutto è rimasto inattivo proprio fino a ieri, quando ha pubblicato il video. Inoltre, solo il giorno prima proprio l’ex head coach aveva invece mostrato un invidiabile fair play nell’accettare la sconfitta, proprio sui social, dopo aver invece criticato l’arbitraggio del test tra Lions e Sudafrica “A” sempre sul web.

Quindi, ricapitolando, Erasmus condivide un video da un profilo palesemente falso, usandolo per schierarsi apertamente contro la direzione arbitrale del match di sabato. Tutto questo, dopo essersi congratulato con i Lions per la vittoria soltanto il giorno prima. Ora, non è dato sapere a chi appartenga questo profilo (si ipotizza addirittura che possa essere suo), ma certamente riprendere il post di un fake per aizzare la polemica contro gli arbitri è qualcosa che da Rassie Erasmus non ci si aspettava.

Non finisce qui, perché qualche ora dopo – stavolta utilizzando soltanto il proprio profilo verificato – Erasmus ha lanciato un’altra freccia infuocata, questa volta nei confronti di Mako Vunipola, protagonista di un episodio non proprio piacevole: De Klerk calcia dalla base e Kolbe salta per recuperare il pallone, Price e il sudafricano vanno a contatto e l’ala degli Springboks rimane a terra. Vunipola lo prende letteralmente di peso e lo fa rialzare, con un gesto non molto sportivo essendo il giocatore a terra per un infortunio. Nel tweet, il Director of Rugby non le manda a dire:

Insomma: se questo è solo il primo atto della serie, ci sarà ancora tanto da vedere.

Francesco Palma

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

 

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Dove si vede il rugby in tv e streaming nella stagione 2021/2022

Tutte le indicazioni su competizioni ed emittenti

24 Settembre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto del weekend dal 24 al 26 settembre

Le azzurre si giocano il Mondiale, gli All Blacks fiutano il successo nel TRC ed iniziano URC e Top10

23 Settembre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

European OnRugby Ranking al via la stagione 2021/2022

Torna l’appuntamento con la nostra classifica basata sui tre principali campionati e le coppe europee.

21 Settembre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Poesia Sportiva: Michael Schumacher, il mito dell’automobilismo

Nuovo appuntamento con la rubrica romantica di OnRugby, che si concentra sulla figura del pilota che più di tutti a unito il suo nome a quello della F...

17 Settembre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto del weekend dal 17 al 19 settembre

Grande rugby internazionale sugli schermi italiani

16 Settembre 2021 Terzo tempo
item-thumbnail

Georgia: il CT Levan Maisashvili è tornato a casa

Dopo due mesi in terapia intensiva a Johannesburg il tecnico dei Lelos è sulla via del recupero

9 Settembre 2021 Terzo tempo