La formazione del Sudafrica per il primo test contro i Lions

Jacques Nienaber ha scelto gli Springboks per la prima sfida contro i Lions, con tanta esperienza e molti ritorni

La formazione del Sudafrica per il primo test contro i Lions

La formazione del Sudafrica per il primo test contro i Lions

Si comincia: dopo un mese a dir poco caotico, tra partite rinviate, casi di covid e un avvicinamento difficilissimo, il Sudafrica è pronto a iniziare la serie contro i Lions. Per il primo match, Jacques Nienaber schiera un 15 affidabile, con poche novità e tanta esperienza, anche grazie al ritorno del capitano Siya Kolisi. Gli unici titolari con meno di 10 caps saranno il numero 8 Kwagga Smith (che però ha 28 anni e grande esperienza soprattutto nel seven) e il pilone Ox Nché: per il resto il blocco è quello del titolo mondiale del 2019.

Leggi anche, La formazione dei British & Irish Lions per la prima sfida al Sudafrica

Il recupero di molti giocatori dalla positività al covid ha infatti permesso a Nienaber di ritrovare lo scheletro del Sudafrica titolare, con la mediana De Klerk-Pollard ad impostare e il triangolo allargato composto da Le Roux e le due schegge Kolbe e Mapimpi. Altrettanta esperienza c’è nel pacchetto di mischia, sia in campo che in panchina: oltre a Nché l’unico ad avere solo 2 caps  è la terza linea di Tolosa, Elstadt.

Di seguito, la formazione del Sudafrica per il primo test contro i Lions, Sabato 24 alle ore 18:

15 – Willie le Roux (Toyota Verblitz) – 62 caps, 60 pts
14 – Cheslin Kolbe (Toulouse) – 14 caps, 40 pts
13 – Lukhanyo Am (Cell C Sharks) – 15 caps, 15 pts
12 – Damian de Allende (Munster) – 47 caps, 30 pts
11 – Makazole Mapimpi (Cell C Sharks) – 14 caps, 70 pts
10 – Handré Pollard (vice-captain – Montpellier) – 49 caps, 465pts
9 – Faf de Klerk (Sale Sharks) – 30 caps, 20 pts

8 – Kwagga Smith (Yamaha Júbilo) – 7 caps, 5 pts
7 – Pieter-Steph du Toit (DHL Stormers) – 56 caps, 25 pts
6 – Siya Kolisi (captain – Cell C Sharks) – 51 caps, 30 pts
5 – Franco Mostert (Honda Heat) – 40 caps, 5pts
4 – Eben Etzebeth (Toulon) – 86 caps, 15 pts
3 – Trevor Nyakane (Vodacom Bulls) – 43 caps, 5 pts
2 – Bongi Mbonambi (DHL Stormers) – 37 caps, 40 pts
1 – Ox Nché (Cell C Sharks) – 2 caps, 0 pts

Replacements:

16 – Malcolm Marx (Kubota Spears) – 34 caps, 30 pts
17 – Steven Kitshoff (DHL Stormers) – 48 caps, 5pts
18 – Frans Malherbe (DHL Stormers) – 39 caps, 5pts
19 – Lood de Jager (Sale Sharks) – 45 caps, 25 pts
20 – Rynhardt Elstadt (Toulouse) – 2 caps, 0 pts
21 – Herschel Jantjies (DHL Stormers) – 11 caps, 25 pts
22 – Elton Jantjies (Pau) – 38 caps, 283 pts
23 – Damian Willemse (DHL Stormers) – 7 caps, 5pts

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

L’Argentina domina, l’Uruguay non c’è: a Maldonado finisce 79-5

Partita a senso unico per ottanta minuti. Teros irriconoscibili rispetto alla Rugby World Cup

item-thumbnail

Summer Nations Series 2024: la preview di Uruguay-Argentina

A Maldonado derby sudamericano tra Teros e Pumas, entrambe alla ricerca di nuove certezze

item-thumbnail

Summer Nations Series: l’identikit del Giappone, prossimo avversario dell’Italia

Protagonisti e stato dell'arte della nazionale nipponica che ospita gli Azzurri

item-thumbnail

Summer Series: la preview di Sudafrica-Portogallo

A Bloemfontein Springboks e Lobos giocheranno un match storico. Arbitra Holly Davidson

item-thumbnail

Summer Series: il Galles batte i Queensland Reds 36-35

A Brisbane i dragoni conquistano la prima vittoria del 2024

item-thumbnail

Summer Series: Australia sulle montagne russe, ma alla fine supera la Georgia

I Wallabies centrano la terza vittoria su tre, ma han rischiato di fare la frittata!